Il governo russo utilizzerà CBDC per tasse e benefici

La facciata della sede del Ministero delle Finanze della Federazione Russa, a Mosca, Russia.
Fonte: Mikhail/Adobe
  • La Banca Centrale vuole anche eliminare “tutte” le restrizioni sull’uso del suo rublo digitale.
  • L’ente regolatore sostiene che la sua CBDC non sostituirà il contante o le forme convenzionali di servizi bancari

Il governo russo intende utilizzare il rublo digitale per effettuare pagamenti di welfare e vuole che i cittadini utilizzino la CBDC per pagare le tasse.

Secondo Finam, la Banca Centrale e il Ministero delle Finanze affermano che stanno “esplorando la possibilità di utilizzare il rublo digitale per i pagamenti governativi” e vogliono trovare modi per consentire a individui e aziende di pagare le tasse in token CBDC.

Il capo del dipartimento del Sistema di pagamento nazionale della banca, Alla Bakina, ha dichiarato:

“Le domande [of making welfare and benefits payments, as well as CBDC tax collection] continua a salire. Insieme al Ministero delle Finanze e al Tesoro federale, stiamo cercando le modalità per utilizzare il rublo digitale nel modo più efficace in questo senso”.

Il governo russo spera di pagare benefici e riscuotere tasse utilizzando CBDC?

Funzionari della Banca centrale russa intervengono a un incontro sul tema del rublo digitale (CBDC) tenutosi all'inizio di quest'anno.
Funzionari della Banca centrale russa intervengono a un incontro sul tema del rublo digitale (CBDC) tenutosi all’inizio di quest’anno. (Fonte: Partito Russia Unita/Screenshot)

Il progetto pilota cinese dello yuan digitale sembra aver avuto un impatto considerevole sui piani di lancio del rublo digitale di Mosca.

Il progetto cinese si è già ampliato al punto che i cittadini in alcune parti della zona pilota possono pagare le tasse utilizzando lo yuan digitale, ed è previsto anche il pagamento dei benefici CBDC.

I funzionari del governo russo e della Banca centrale sembrano desiderosi di fare lo stesso.

In alcune parti della Cina, i dipendenti pubblici e altri dipendenti governativi ricevono parte o la totalità dei loro stipendi in token e-CNY.

Nel frattempo, Bakina ha anche detto ai partecipanti a un webinar a tema fintech che i russi sarebbero liberi di spendere i loro token CBDC come preferiscono.

See also  Il procuratore generale di New York fa causa alle società crittografiche Gemini, DCG e Genesis per "frode" di Reuters

Il funzionario della banca ha affermato che la banca “non prevede” di “imporre alcuna restrizione” sull’uso del rublo digitale.

Lei disse:

“Le restrizioni sulla spesa in rubli digitali – come consentire la spesa delle monete solo per una selezione limitata di beni – contraddicono la logica del rublo digitale. [The CBDC] dovrebbe essere onnipresente e conveniente, quindi non ci saranno restrizioni; non avrebbe senso crearne alcuno”.

Banca centrale russa: il rublo digitale non sostituirà i contanti

Secondo Interfax, Bakina ha anche affermato che il token non era inteso come un mezzo per eliminare gradualmente i contanti in Russia.

Lei spiegò:

“Non penso che abbandoneremo i pagamenti non in contanti. In effetti, la quota delle transazioni non in contanti ha già superato l’80%”.

Alla Bakina, capo del dipartimento del sistema di pagamento nazionale della Banca centrale russa, parla al Forum finanziario di Mosca nel 2021.
Alla Bakina, capo del dipartimento del sistema di pagamento nazionale della Banca centrale russa, parla al Forum finanziario di Mosca nel 2021. (Fonte: Forum finanziario di Mosca/YouTube)

Bakina ha ammesso che “esiste anche una categoria” di russi abituati a usare contanti.

Ha aggiunto che alcuni commercianti “accettano” solo contanti come forma di pagamento.

Bakina ha concluso:

“Credo che dovremmo avere ogni sorta di possibilità [to make payments]. Abbiamo bisogno di strumenti diversi, tra cui contanti, carte, conti bancari ordinari, digitali [ruble] conti, applicazioni mobili e servizi di pagamento. Questo aiuta [the economy]perché incoraggia la concorrenza tra diverse forme di pagamento.”

La Banca Centrale ha ancora del lavoro da fare se vuole convincere molti russi che il suo progetto sul rublo digitale vale la pena.

Numerosi sondaggi hanno indicato che molti cittadini sono diffidenti nei confronti della moneta o non capiscono come funziona o se ne trarrà beneficio.

Anche le banche commerciali hanno espresso le proprie riserve al riguardo.

All’inizio di questo mese, la Banca Centrale è stata incoraggiata dalla notizia che Sberbank, la più grande banca russa, si unirà alla fase successiva del progetto pilota digitale RUB.

See also  Il prezzo del Bitcoin (BTC) salirà a $ 38.000? Interviene un noto analista

Leave a Comment