La Regions Bank collabora con il fintech per la creazione di credito

I clienti della Regions Bank possono ora segnalare i pagamenti relativi all’affitto, al cellulare e alle utenze alle tre principali agenzie di credito attraverso una nuova partnership con la piattaforma di creazione di credito Self Financial, ha annunciato martedì l’istituto di credito.

La partnership ha lo scopo di offrire ai consumatori una visione più completa della loro salute finanziaria e consente loro di creare credito senza dover contrarre nuovi debiti, ha affermato la banca con sede a Birmingham, in Alabama.

“Siamo stati attratti dalla collaborazione con le Regioni a causa del nostro impegno condiviso nel lavorare verso l’inclusione finanziaria”, ha affermato in una nota Chris LaConte, responsabile della strategia di Self Financial. “Lavorare con le Regioni ci consente di supportare un numero maggiore di consumatori che sono nuovi nel mondo del credito o che hanno bisogno di soluzioni che riflettano il modo in cui stanno già gestendo in modo responsabile le fatture e altri pagamenti.”

Il servizio di reportistica sui pagamenti di affitti e utenze della fintech è disponibile per i clienti della regione per $ 6,95 al mese.

Mentre milioni di americani affittano case, molti non sono riconosciuti dalle agenzie di credito per aver effettuato con successo tali pagamenti, ha affermato LaConte.

“Self affronta questo problema consentendo ai consumatori di tenere conto della loro cronologia dei pagamenti in modo che possano ottenere il credito che meritano”, ha affermato.

Secondo i dati, più di 45 milioni di consumatori negli Stati Uniti non hanno una storia creditizia sufficiente per generare un rapporto di credito o un punteggio di credito la Federal Reserve Bank di Kansas City.

See also  Dolci della UCO Bank: la UCO Bank ritira la circolare sulla distribuzione dei pacchetti di dolci ai mutuatari dell'NPA

È più probabile che questo gruppo demografico si trovi ad affrontare opzioni occupazionali limitate e faccia più affidamento su prodotti finanziari alternativi ad alto costo, ha rilevato la Fed di Kansas City.

Riconoscendo il divario, le autorità di regolamentazione bancaria hanno incoraggiato i finanziatori a prendere in considerazione l’utilizzo di dati alternativi per determinare l’affidabilità creditizia.

In un dichiarazione congiunta nel 2019il Consumer Financial Protection Bureau, la Federal Reserve, l’Ufficio del controllore della valuta, la Federal Deposit Insurance Corp. e la National Credit Union Administration hanno osservato che l’utilizzo di dati alternativi potrebbe aiutare i consumatori a ottenere prodotti aggiuntivi e prezzi e condizioni più favorevoli.

“Le agenzie riconoscono che l’uso di dati alternativi in ​​modo coerente con le leggi applicabili sulla protezione dei consumatori può migliorare la velocità e l’accuratezza delle decisioni sul credito e può aiutare le aziende a valutare l’affidabilità creditizia dei consumatori che attualmente potrebbero non ottenere credito nel sistema creditizio tradizionale”, ha affermato. hanno detto i regolatori.

Nel frattempo, i legislatori stanno promuovendo una legislazione che amplierebbe il tipo di agenzie di credito dati utilizzate per contabilizzare i punteggi di credito dei consumatori.

IL Legge sull’accesso e l’inclusione del creditointrodotto dai senatori Joe Manchin, D-WV, e Tim Scott, R-SC, consentirebbe ai proprietari di immobili e ai fornitori di servizi pubblici e di telecomunicazioni di segnalare i dati sui pagamenti alle agenzie di segnalazione del credito.

Leave a Comment