Sensex, Nifty Tumble quasi l’1%, continua a crollare per il quinto giorno consecutivo

Sensex, Nifty Tumble quasi l'1%, continua a crollare per il quinto giorno consecutivo

In calo per il quinto giorno consecutivo, il BSE Sensex, a 30 titoli, ha perso 522,82 punti, ovvero lo 0,81%.

Bombay:

Gli indici azionari di riferimento Sensex e Nifty sono crollati oggi di quasi l’1%, in continuazione con la tendenza pessimistica in mezzo alle tensioni in corso in Medio Oriente.

In calo per il quinto giorno consecutivo, il BSE Sensex a 30 azioni ha perso 522,82 punti o lo 0,81% attestandosi a 64.049,06. Durante la giornata è sceso di 659,72 punti, ovvero dell’1,02%, a 63.912,16.

Il Nifty è sceso di 159,60 punti o dello 0,83% a 19.122,15.

Tra le società Sensex, Infosys, Bharti Airtel, NTPC, Tata Motors, IndusInd Bank, Bajaj Finance, ICICI Bank, Tech Mahindra, Titan e Axis Bank sono stati tra i principali ritardatari.

A guadagnarci sono stati Tata Steel, State Bank of India, Mahindra & Mahindra, Maruti e Nestlé.

Sui mercati asiatici, Tokyo, Shanghai e Hong Kong si sono stabilizzate in territorio positivo mentre Seul ha chiuso in ribasso.

I mercati europei sono stati scambiati in territorio negativo. Martedì i mercati americani hanno chiuso in territorio positivo.

“Il sentiment degli investitori è in tensione poiché le tensioni nell’Asia occidentale continuano a trascinare il mercato. Nonostante un calo dei prezzi del petrolio e una visione ottimistica dell’avanzamento della stagione dei risultati del secondo trimestre, gli investitori hanno adottato un approccio cauto a causa dell’aspettativa che uno scenario di tassi di interesse più elevati avrebbe continuare a rallentare la crescita futura”, ha affermato Vinod Nair, responsabile della ricerca presso Geojit Financial Services.

Nair ha inoltre affermato che è evidente una strategia positiva sui titoli a grande capitalizzazione, in mezzo alle crescenti preoccupazioni geopolitiche e di valutazione dei titoli a media e piccola capitalizzazione, poiché la crescita complessiva degli utili è sostenuta.

See also  RBI in vista della scadenza dello scambio

Il greggio Brent, benchmark globale del petrolio, è salito dello 0,30% a 88,32 dollari al barile.

“Il mercato stava aspettando un’opportunità per realizzare profitti: il recente aumento dei rendimenti obbligazionari al 5%, l’aumento delle tensioni geopolitiche che rischiavano una riacutizzazione anche in Medio Oriente e i primi risultati societari hanno semplicemente fornito l’occasione per piattaforma per la tanto attesa correzione”, ha affermato Pawan Bharaddia, cofondatore di Equitree.

Lunedì gli investitori istituzionali esteri (FII) hanno acquistato azioni per un valore di Rs 252,25 crore, secondo i dati di scambio.

Martedì i mercati azionari sono rimasti chiusi a causa del festival di Dussehra.

Lunedì il benchmark della BSE è crollato di 825,74 punti, ovvero dell’1,26%, attestandosi a 64.571,88. Il Nifty è sceso di 260,90 punti, ovvero dell’1,34%, a 19.281,75.

(Ad eccezione del titolo, questa storia non è stata modificata dallo staff di NDTV ed è pubblicata da un feed sindacato.)

Leave a Comment