Sikkim Urja, colpito dall’alluvione, sembra rivendicare una copertura di ₹ 11.400 cr

Mumbai: Sikkim Urja ha avviato la procedura di richiesta di risarcimento dei danni derivanti da un’inondazione improvvisa indotta da un nubifragio che ha colpito il progetto idroelettrico Teesta III da 1.200 MW. La compagnia ha comunicato con l’assicuratore capofila del progetto, IFFCO Tokio General Insurance, in merito all’incidente.

In questa polizza assicurativa, IFFCO Tokio detiene una quota di maggioranza del 51%, mentre altri nove assicuratori, tra cui New India Assurance, contribuiscono ciascuno con circa il 5% come coassicuratori.

La somma totale assicurata nella polizza è di ₹ 11.400 crore. Tuttavia, è previsto un limite di ₹ 500 crore sui pagamenti per alcune calamità naturali. Pertanto, l’entità della liquidazione del sinistro potrebbe essere inferiore.

Mentre la stima del danno derivante dal recente incidente non è ancora stata accertata, la società chiederà il risarcimento dell’intero danno previsto dalla polizza assicurativa, ha detto una persona informata.

“Mentre la compagnia è propensa a chiedere il risarcimento della perdita totale subita, l’assicuratore può cercare di limitare l’importo del risarcimento a ₹ 500 crore in base alla disposizione ‘act of God peril'”, ha detto la persona a condizione di anonimato.

Secondo la polizza, la copertura per danni materiali più interruzione dell’attività derivanti da un’alluvione a seguito dello scoppio di un lago glaciale è limitata a ₹ 500 crore mentre per eventi quali tempeste, inondazioni (comprese inondazioni improvvise) e inondazioni derivanti da un nubifragio, la copertura è pari al 100% della somma assicurata, ha detto la persona. Un portavoce della IFFCO Tokio General Insurance non ha risposto alla richiesta di commento di ET. L’inondazione improvvisa si è verificata a causa di un nubifragio vicino al lago Lhonak, che ha causato un’improvvisa ondata d’acqua che ha colpito il fiume Teesta. Questa ondata d’acqua ha successivamente danneggiato la diga di Chungthang e interrotto le infrastrutture elettriche lungo il suo percorso. Le acque alluvionali continuarono a valle, inondando città e villaggi.

See also  La Metropolitan Commercial Bank ha multato di 29,5 milioni di dollari la Fed e il NYDFS

Secondo il recente aggiornamento dell’Autorità statale per la gestione dei disastri del Sikkim, più di 2.400 persone sono state evacuate e hanno trovato rifugio nei campi di soccorso. La calamità ha colpito più di 22.000 persone.

L’alluvione ha portato alla distruzione di 13 ponti in tutto lo stato, otto ponti sono stati spazzati via nel distretto di Mangan, tre ponti a Gangtok e due a Namchi.

Leave a Comment