Altri attacchi aerei su Gaza oggi mentre gli aiuti restano bloccati in Egitto; Alle truppe israeliane è stato detto di “essere pronte” all’invasione

israeliano attacchi aerei su Gaza è continuato il giorno dopo che il presidente Biden ha visitato Tel Aviv e ha dato il suo fermo sostegno ai leader e al popolo del paese mentre lo stato ebraico è alle prese con la pericolosa realtà della sua guerra contro i militanti di Hamas. Tensione nella regione era ancora in aumento giovedì per gli incessanti attacchi israeliani a Gaza – e per le narrazioni contrastanti su quanto accaduto martedì sera all’ospedale Al Ahli di Gaza City, dove funzionari palestinesi affermano che un’esplosione ha ucciso centinaia di persone.

Funzionari statunitensi e israeliani, compreso Biden, ha detto mercoledì queste prove dimostrano che l’esplosione è stata causata da un razzo lanciato dal gruppo militante palestinese della Jihad islamica che non ha raggiunto il suo obiettivo, ma molti nella regione continuano ad attribuire la colpa della carneficina all’esercito israeliano.

In seguito all’esplosione mortale sono scoppiate proteste in tutto il Medio Oriente, anche in Tunisia, Bahrein, Egitto, Libano e Marocco. Durante le manifestazioni nella Cisgiordania occupata da Israele, funzionari palestinesi hanno detto che due adolescenti sono stati uccisi dalle forze israeliane. L’esercito israeliano ha detto che sta esaminando il rapporto.

Biden ha sostenuto il diritto di Israele di reprimere Hamas, che ha governato la Striscia di Gaza per quasi due decenni, ma ha esortato gli israeliani a non lasciarsi consumare dalla rabbia, avvertendo che le decisioni in tempo di guerra prese senza un’attenta considerazione porterebbero a errori.

Il ministro della Difesa israeliano, Yoav Gallant, ha visitato le truppe di terra ammassate vicino al confine con Gaza e ha detto loro di “organizzarsi, essere pronti” per l’ordine di entrare, anche se non ha detto quanto presto sarebbe iniziata l’invasione prevista.

See also  Il partito dei contadini olandesi guadagna popolarità in vista delle elezioni di novembre: NPR
Il ministro della Difesa israeliano incontra le truppe al confine di Gaza
Il ministro della Difesa israeliano Yoav Gallant incontra i soldati israeliani vicino al confine di Gaza il 19 ottobre 2023, in questa foto diffusa dal ministero della Difesa israeliano.

Ministero della Difesa israeliano / Ariel Hermoni / Handout/Anadolu tramite Getty Images


Il presidente Biden ha ottenuto l’impegno da parte di Israele di smettere di bombardare l’area attorno al confine egiziano di Rafah con la Striscia di Gaza, in modo che gli aiuti umanitari disperatamente necessari possano affluire nell’enclave per la prima volta da quando Israele ha imposto un blocco completo il 7 ottobre.

Ma giovedì non era chiaro quando sarebbe stato aperto il confine e, invece degli aiuti, erano ancora i missili israeliani a raggiungere i due milioni di abitanti di Gaza. Mercoledì un edificio residenziale a pochi metri dall’ospedale Al Quds di Gaza City è stato colpito, mandando il personale medico e i civili a correre ai ripari all’interno.

Giovedì, i funzionari sanitari nella Gaza controllata da Hamas affermano che gli attacchi israeliani hanno ucciso quasi 3.800 persone e ne hanno ferite quasi altre 12.500, la maggioranza dei quali donne e bambini. Quel numero include più di 470 che si dice siano stati uccisi nel esplosione in un ospedale, che Israele nega di aver causato.

In Israele, i funzionari affermano che l’attacco di Hamas ha ucciso circa 1.400 persone e ne ha ferite altre 3.500.

Il Dipartimento di Stato americano ha dichiarato giovedì che il bilancio delle vittime include 32 americani e 11 cittadini statunitensi rimangono dispersi. Gli sforzi per garantire il rilascio degli ostaggi detenuti da Hamas rimangono “in corso”, ha detto un portavoce del Dipartimento di Stato.


CBS News trasmetterà uno speciale di un’ora, “La guerra Israele-Hamas: The World on Edge”, venerdì 20 ottobre alle 22:00 ET su CBS e su CBS News Streaming. Scarica l’app CBS News sul tuo cellulare o sulla TV connessa per guardarla.

Leave a Comment