carta di credito: Canara Bank prepara una filiale per le attività di carte di credito

Canara Bank è pronta a convertire la sua controllata Canbank Computer Services in un’unità di carte di credito nel tentativo di trarre più valore dalla linea di business non garantita proprio come hanno fatto SBI Cards e BoB Cards.

La banca del settore pubblico acquisterà la partecipazione di Bank of Baroda e DBS nella controllata, mentre la Karur Vysya Bank deve ancora dare il suo consenso al piano.

In un passo decisivo verso l’attuazione del piano, Canara ha spostato il suo direttore generale della divisione carte alla guida della filiale, sostituendo un vice direttore generale per la posizione.

“Sebbene siano in corso trattative con Karur Vysya Bank per rilevare la partecipazione, stiamo andando avanti con il piano di conversione poiché gli azionisti di maggioranza hanno acconsentito”, ha detto a ET l’amministratore delegato di Canara Bank, Satyanarayana Raju.

Canara Bank possiede il 69,14% della controllata mentre Bank of Baroda detiene il 18,52%. DBS e Karur Vysya detengono ciascuna il 6,17%.

L’istituto di credito con sede a Bangalore contava circa 620.000 titolari di carte di credito alla fine di marzo, con un importo residuo di circa Rs 1.100 crore. Questo verrà trasferito alla nuova unità una volta che sarà pronta. Il mercato indiano delle carte di credito, sebbene sia cresciuto ad un tasso di crescita medio composto del 18% negli ultimi cinque anni, è ancora poco penetrato con solo cinque persone su 100 che possiedono carte di credito, secondo secondo l’ultimo rapporto annuale di SBI Card.Canara Bank sta cercando di far crescere in modo esponenziale la propria attività di carte di credito, attraverso il cross-selling e sfruttando la forza della base clienti esistente di oltre 80 milioni. Il suo portafoglio prestiti lordo complessivo era di Rs 9,24 lakh crore alla fine di settembre.

See also  Il Funding Circle ottiene la tanto attesa possibilità di concedere prestiti alla SBA

Attualmente, Canbank Computer è impegnata principalmente in servizi IT e di sviluppo software, servizi BPO, servizi ATM e consulenza. Aveva realizzato un utile netto di Rs 16,25 crore nell’ultimo anno fiscale.

La Reserve Bank of India consente alle banche che operano in India di svolgere operazioni con carte di credito a livello dipartimentale o tramite una filiale. La creazione di una filiale richiede la previa approvazione dell’autorità di regolamentazione.

I dati RBI hanno mostrato che le carte di credito in circolazione nell’intero settore bancario sono aumentate del 30% su base annua a Rs 2,18 lakh crore al 25 agosto 2023.

La crescente adozione e utilizzo dei pagamenti digitali, il miglioramento delle infrastrutture Internet e dei pagamenti e la popolarità dell’e-commerce hanno creato una piattaforma favorevole per la crescita del settore.

Leave a Comment