Croce d’Oro, calo di volume e mancanza di chiarezza: quale sarà il futuro? Di U.Today

Il percorso di mercato di XRP: croce d’oro, calo di volume e mancanza di chiarezza, quale sarà il prossimo passo?

U.Today – Il recente comportamento di mercato di , la valuta digitale nativa di , ha sollevato numerose domande. I principali parametri tecnici e a catena, in genere indicatori dei futuri movimenti dei prezzi, sembrano scontrarsi con lo stato attuale della moneta, sollevando dubbi sulla sua direzione immediata.

Uno dei principali punti di discussione è stato l’evento della Croce d’Oro recentemente avvenuto. Nell’analisi tecnica, una croce d’oro viene contrassegnata quando una media mobile a breve termine supera una media mobile a lungo termine, spesso la media mobile a 50 giorni supera la media mobile a 200 giorni.

Fonte: Storicamente, questo è visto come un segnale rialzista, che suggerisce un potenziale slancio rialzista. Dato il recente incontro di XRP con questo evento, molti si aspettavano una reazione positiva dei prezzi. Tuttavia, finora l’asset non è riuscito a realizzare questo potenziale rialzista, provocando frustrazione tra i suoi detentori.

Sebbene questi parametri indichino solitamente un futuro rialzista per l’asset, la mancanza di chiarezza nella narrativa più ampia di XRP sta causando esitazione. Il mercato è attualmente alle prese con una moltitudine di fattori, dalle tendenze macroeconomiche globali alle pressioni normative sulle criptovalute. L’ambiguità che circonda il futuro dell’asset, nonostante i parametri positivi a catena menzionati in precedenza, sta portando alla cautela tra investitori e trader.

il prezzo di rimbalza

, la seconda criptovaluta più grande per capitalizzazione di mercato, ha fatto un passo notevole, lanciandosi verso la soglia dei 1.900 dollari. Questo rimbalzo dei prezzi, visibile sul grafico giornaliero, è una sorpresa per molti, soprattutto se visto nel contesto della fase di correzione in corso nel più ampio mercato delle criptovalute. Tuttavia, questo rally non è privo di crepe nella sua armatura. Un’analisi dettagliata del grafico giornaliero di Ethereum rivela alcuni punti deboli che dovrebbero preoccupare investitori e trader.

See also  Caroline Ellison testimonia contro Sam Bankman-Fried, incolpandolo di crimini

Innanzitutto, il forte aumento del prezzo non è supportato da un aumento proporzionale del volume degli scambi. Un movimento di prezzo, sia al rialzo che al ribasso, è generalmente considerato robusto e sostenibile quando è supportato da un elevato volume di scambi. Nel caso di Ethereum, anche se il prezzo è aumentato, le barre del volume rimangono relativamente basse. Questa divergenza può spesso segnalare una mancanza di forte convinzione dietro l’iniziativa e sollevare preoccupazioni sulla sua sostenibilità.

Inoltre, l’RSI (Relative Strength Index) nella parte inferiore del grafico, sebbene non sia in territorio di ipercomprato, si sta avvicinando rapidamente ad esso. Un RSI che si avvicina o supera la soglia dei 70 può essere un indicatore di un asset ipercomprato, che potrebbe renderlo vulnerabile a una svendita.

Da una prospettiva puramente basata sui prezzi, deve affrontare una resistenza immediata vicino alla soglia dei 1.900 dollari. Storicamente, questo livello di prezzo ha agito sia come supporto che come resistenza, rendendolo un punto cruciale per la traiettoria dei prezzi a breve termine di Ethereum. Se Ethereum non riuscisse a superare questa resistenza, potrebbe registrare un pullback. Sul lato negativo, si osserva supporto intorno alla fascia di 1.740 dollari, indicata dalle precedenti azioni dei prezzi in cui l’asset ha trovato acquirenti.

va avanti

(ADA), considerata una delle criptovalute più importanti nel regno della finanza decentralizzata, sta attualmente mostrando un trend rialzista, come si vede dai grafici giornalieri. Tuttavia, un’analisi più approfondita del grafico ADA, in particolare del suo allineamento con la media mobile esponenziale (EMA) a 200, rivela che l’asset digitale potrebbe andare incontro a una tempesta di resistenza.

See also  Ecco come controllare il saldo del conto

L’EMA 200 è uno strumento rinomato tra i trader, spesso utilizzato per determinare la tendenza generale di un asset. Quando i prezzi sono al di sopra di questa linea, indica un mercato rialzista e viceversa per condizioni ribassiste. I recenti incontri di ADA con questa EMA suggeriscono che potrebbe incontrare una resistenza significativa e potenzialmente un’inversione di tendenza.

Inoltre, il volume che accompagna l’ascesa di ADA non sembra essere così robusto come ci si potrebbe aspettare. Un rally è generalmente considerato sostenibile se sostenuto da un volume di scambi sostanziale. La divergenza tra il movimento dei prezzi di ADA e il volume degli scambi relativamente contenuto potrebbe essere indicativo di una tendenza all’indebolimento.

Questo articolo è stato originariamente pubblicato su U.Today

Leave a Comment