In che modo le piattaforme blockchain possono rendere più economico il commercio di valuta?

Rimani informato con aggiornamenti gratuiti

L’uso della blockchain nel settore dei servizi finanziari è ancora nelle sue fasi iniziali, ma due banche stanno utilizzando la tecnologia per rendere il regolamento delle transazioni valutarie più semplice ed economico.

Al culmine dell’entusiasmo per le criptovalute, la loro tecnologia blockchain è stata anche annunciata come un modo rivoluzionario per migliorare il banale ma cruciale impianto idraulico alla base dei mercati dei capitali globali. I sostenitori della blockchain la promuovono come un metodo più veloce, più economico e più efficiente per negoziare e concludere affari, e sono desiderosi che le istituzioni finanziarie tradizionali abbraccino una tecnologia che è la spina dorsale del settore del trading di criptovalute.

Ma, man mano che l’entusiasmo per la blockchain si è attenuato e l’attenzione si è spostata sugli sviluppi dell’intelligenza artificiale, poche aziende tradizionali utilizzano la blockchain per i processi quotidiani.

Quali banche utilizzano la blockchain per le transazioni valutarie?

La banca britannica HSBC e l’istituto di credito statunitense Wells Fargo stanno contrastando questa tendenza, avendo collaborato nel 2021 per utilizzare la blockchain per regolare le transazioni di cambio tra di loro. Vince Hindman, responsabile globale dei tassi e delle soluzioni FX presso Wells, afferma che la società sta “sfruttando la tecnologia in modo ibrido”.

Le due banche utilizzano la blockchain per regolare le transazioni di dollari americani, sterline, euro e yuan offshore cinesi tra di loro su un registro privato, cosa che secondo i finanziatori aumenta l’efficienza e riduce i costi.

Usano un registro privato condiviso – essenzialmente un database condiviso – per tracciare e gestire le transazioni valutarie. Ciò ha contribuito a ridurre i rischi e ad alleviare qualsiasi preoccupazione precedente riguardo alle banche che potenzialmente disponevano di informazioni diverse sulla stessa operazione.

See also  Gli istituti finanziari non bancari devono segnalare le violazioni della sicurezza dei dati: FTC

In che modo la tecnologia blockchain aiuta le banche?

“Utilizziamo la tecnologia dei registri distribuiti per orchestrare l’abbinamento, la compensazione e il regolamento delle transazioni in valuta estera, ma utilizziamo ancora i binari di pagamento storici, la valuta fiat dei conti bancari tradizionali”, afferma Hindman.

“Possiamo essenzialmente vedere gli stessi fatti contemporaneamente”, spiega. “Storicamente, nel settore bancario, avevi il tuo sistema di registrazione: la tua versione delle transazioni che hai eseguito. In questo caso, stiamo guardando in tempo reale lo stesso registro, quindi c’è meno spazio per le differenze”.

Regolare le operazioni in questo modo è particolarmente utile nel caso della valuta cinese poiché CLS – il più grande sistema di regolamento delle valute estere al mondo, ampiamente utilizzato dalle banche di investimento e dalle banche centrali di tutto il mondo – non regola il renminbi. “Un registro condiviso può aiutare a ridurre il rischio di liquidazione. . . per una valuta in cui oggi non esiste realmente un meccanismo per farlo”, osserva Hindman.

Quali sono le altre possibili applicazioni?

Oltre a regolare le transazioni con Wells, HSBC vede più promesse per la tecnologia blockchain e la sta utilizzando anche per regolare i trasferimenti di valuta estera internamente.

Mark Williamson, responsabile globale delle partnership e proposte su cambi e materie prime presso HSBC, afferma che la tecnologia dei registri distribuiti è stata utilizzata dall’inizio del 2018 “per le transazioni tra 18 diversi bilanci che abbiamo in HSBC e 13 valute diverse”. Secondo i suoi calcoli, finora la banca ha liquidato in questo modo 6,7 trilioni di dollari di operazioni.

Quali sono i vantaggi della tecnologia?

Per HSBC e Wells, l’utilizzo della blockchain ha reso il regolamento valutario più semplice, veloce ed economico. “Ci sono stati risparmi”, afferma Williamson. “È più economico inviarlo attraverso questa infrastruttura che attraverso l’infrastruttura tradizionale”. Hindman aggiunge che il sistema “sta riducendo i costi operativi e gli attriti”.

See also  Staley è stato bandito dall'autorità di regolamentazione del Regno Unito e multato di 1,8 milioni di sterline per i legami con Epstein

Un sondaggio condotto dalla società di consulenza Accenture ha rilevato che la blockchain potrebbe ridurre i costi infrastrutturali per otto delle 10 maggiori banche d’investimento del mondo fino a 12 miliardi di dollari all’anno.

Yiannis Giokas, direttore senior dell’innovazione di prodotto presso Moody’s Analytics, afferma che molte aziende stanno attualmente esplorando l’utilizzo della blockchain. “Nel settore dei cambi, abbiamo riscontrato un grande interesse per i trasferimenti e le rimesse di denaro transfrontalieri che avvengono tramite blockchain”, afferma, aggiungendo che “molte delle istituzioni più grandi. . . stanno sondando il terreno perché vogliono farsi trovare pronti”. Ma mentre l’interesse per la blockchain rimane elevato, gli usi reali e scalabili sono minori poiché “la maturità dell’implementazione non è ancora arrivata”.

“Abbiamo dedicato molto tempo all’educazione e alla consapevolezza”, afferma Williamson. “L’unico modo per comprendere veramente questa tecnologia è usarla.”

Quali sono gli aspetti negativi?

L’impegno di HSBC e Wells nell’utilizzo della blockchain arriva nonostante una serie di scandali che hanno travolto il settore delle risorse digitali in generale e nonostante l’abbandono di diversi importanti programmi blockchain.

Nel novembre 2022, la borsa australiana ha abbandonato il suo piano durato anni per aggiornare la compensazione e il regolamento delle azioni su una piattaforma basata su blockchain, citando importanti problemi tecnologici e di governance.

Nello stesso mese, AP Møller-Maersk, una delle più grandi compagnie di spedizioni di container al mondo, ha abbandonato il suo progetto di catena di fornitura abilitata alla blockchain con il gruppo tecnologico IBM, affermando che non era commercialmente fattibile.

Questi fallimenti sottolineano che c’è una lunga strada da percorrere affinché i progetti blockchain passino dall’essere una parola d’ordine all’adozione mainstream.

See also  NatWest colpito dal taglio delle prospettive e dall'indagine su Nigel Farage

Leave a Comment