Crollo delle azioni europee, colpite dai problemi immobiliari in Cina e dalla svendita delle obbligazioni

Contenuto dell’articolo

(Bloomberg) – Lunedì le azioni europee sono scese al livello più basso da oltre un mese, trascinate al ribasso dai rinnovati timori per il settore immobiliare cinese e dai rendimenti obbligazionari nettamente più alti in tutto il mondo sviluppato.

A Londra l’indice Stoxx 600 ha chiuso in ribasso dello 0,6%. Il settore delle risorse di base è stato tra i maggiori perdenti della giornata, colpito dal calo dei prezzi del minerale di ferro in quanto la possibile liquidazione del China Evergrande Group, ha aggiunto allo stress il settore immobiliare del paese, uno dei principali consumatori di metalli. Anche i viaggi e il tempo libero hanno registrato flessioni dopo che la società di gioco d’azzardo Entain Plc ha annunciato un avviso sulle entrate.

Contenuto dell’articolo

Le preoccupazioni per la crescita cinese si sono propagate ai titoli del lusso europei, con LVMH in ribasso del 20% rispetto al picco di aprile. Kering, proprietario di Gucci, ha perso fino al 5% dopo che BofA Global Research ha tagliato il rating sul titolo e ha anche declassato Richemont, sottolineando che il consumo cinese “sarà il motore principale dei ricavi del settore l’anno prossimo”.

Le perdite arrivano dopo la performance della scorsa settimana, la peggiore dell’ultimo mese. Dopo la valanga di decisioni delle banche centrali sui tassi di interesse, gli investitori azionari stanno digerindo il messaggio che una pausa non significa un taglio.

I rendimenti obbligazionari sono aumentati bruscamente in tutta Europa, con i costi dei prestiti a 10 anni britannici, tedeschi, francesi e italiani in rialzo tra 4,5 e 7 punti base. Anche i rendimenti dei titoli del Tesoro USA sono aumentati di circa 8 punti base. I settori proxy obbligazionari come i servizi di pubblica utilità e le società di telecomunicazioni hanno perso terreno.

See also  Resti della mamma scomparsa del Colorado, Suzanne Morphew, trovati a Moffat più di 3 anni dopo l'ultima vista

Leggi: La fine dei rialzi dei tassi porta scarso sollievo alle azioni: fare il punto

“Con l’aumento dei tassi tornano i timori di recessione e la crescente ansia da falco si sta diffondendo sui mercati”, ha affermato Florian Ielpo, responsabile della ricerca macro presso Lombard Odier Asset Management.

Tra i singoli titoli, AstraZeneca Plc è salito, rafforzando il più ampio indicatore sanitario europeo, dopo che Morgan Stanley lo ha ribadito come una delle sue scelte migliori. Ubisoft si è rafforzata dopo che BNP Paribas ha rialzato le azioni per sovraperformare. Il proprietario svedese delle FFS balza dopo aver accettato di vendere un’ulteriore partecipazione in un portafoglio di edifici scolastici alla canadese Brookfield Asset Management Ltd.

Per saperne di più sui mercati azionari:

  • La fine dei rialzi dei tassi porta scarso sollievo alle azioni: fare azioni
  • M&A Watch Europe: SBB, Aviva, Pendragon, Renk, Norsk Hydro, ING
  • In rialzo i futures sulle azioni americane

Vuoi altre novità su questo mercato? Fai clic qui per un canale First Word curato con notizie utili da Bloomberg e fonti selezionate. Può essere personalizzato in base alle tue preferenze facendo clic su Azioni sulla barra degli strumenti o premendo il tasto AIUTO per ricevere assistenza. Per abbonarsi all’elenco giornaliero delle modifiche alle valutazioni degli analisti europei, fare clic qui.

Leave a Comment