È improbabile che la Fed aumenti i tassi di interesse a novembre a causa di “notizie migliori sull’inflazione”, prevede Goldman Sachs

La Federal Reserve probabilmente non alzerà i tassi di interesse nella riunione annuale della fine del prossimo mese, hanno previsto sabato gli strateghi di Goldman Sachs, citando “notizie migliori sull’inflazione” come parte della ragione della proiezione.

“A novembre, riteniamo che un ulteriore ribilanciamento del mercato del lavoro, notizie migliori sull’inflazione e il probabile imminente buco nella crescita del quarto trimestre convinceranno più partecipanti che il FOMC (Federal Open Market Committee) può rinunciare a un ultimo rialzo quest’anno, poiché riteniamo che alla fine volontà”, si legge nel rapporto di Goldman Sachs del 31 ottobre-novembre. 1 incontro.

Ticker Sicurezza Scorso Modifica Modifica %
GS IL GRUPPO GOLDMAN SACHS INC. 342.46 -2.13 -0,62%

Gli strateghi hanno anche previsto che la Federal Reserve alzerà le sue proiezioni di crescita economica degli Stati Uniti per il 2023 nella sua riunione politica annuale del 19-20 settembre la prossima settimana dall’1% al 2,1%, ma la proiezione “dot plot” della Fed probabilmente resterà ancora “uno”. ulteriori aumenti, se non altro per preservare la flessibilità per ora” da una “maggioranza ristretta di 10-9”.

Tassi ipotecari in aumento in vista della riunione della Fed di settembre

Jerome Powell parla

Il presidente del consiglio della Federal Reserve Jerome Powell (Samuel Corum/Getty Images/File/Getty Images)

Sabato sera, il CME FedWatch Tool prevedeva una probabilità del 98% che la Fed lasciasse i tassi di interesse invariati, in accordo con le proiezioni di JP Morgan Asset Management e Janus Henderson Investors. La previsione dello strumento secondo cui i tassi di interesse rimarranno gli stessi alla fine di ottobre è poco più del 72%.

See also  Il governo giapponese chiede a un tribunale di revocare lo status religioso legale della Chiesa dell'Unificazione

CLICCA QUI PER LEGGERE DI PIÙ SU FOX BUSINESS

“Considerando la totalità dei dati recenti e la mentalità precedentemente dichiarata dalla Fed riguardo alla politica dei tassi, i politici sembrano pronti a resistere la prossima settimana”, ha dichiarato in una nota Jim Baird, CIO di Plante Moran Financial Advisors, secondo Credible. “Se un altro aumento potrebbe essere sul tavolo entro la fine dell’anno dipenderà dal tono dei dati che arriveranno nei prossimi mesi.”

La Fed ha alzato i tassi di interesse 11 volte dallo scorso anno.

OTTIENI FOX BUSINESS IN MOVIMENTO CLICCANDO QUI

Se l’inflazione continua a scendere, la Fed potrebbe avviare tagli “graduali” dei tassi, ha aggiunto Goldman Sachs.

Reuters ha contribuito a questo rapporto.

Leave a Comment