Ex dirigenti della First Republic Bank sotto indagine della FDIC

I dirigenti della First Republic Bank sono sotto indagine da parte della Federal Deposit Insurance Corp. per potenziale cattiva condotta, ha riferito Reuters.

“Possiamo confermare a [directors and officers] è in corso un’indagine sulla Prima Repubblica”, ha detto mercoledì a Reuters un portavoce della FDIC.

L’autorità di regolamentazione non ha fornito ulteriori dettagli e non ha risposto alla richiesta di commento di Banking Dive.

Questo segna il terzo posto nelle indagini sui fallimenti bancari che quest’anno sono costati alla FDIC 32 miliardi di dollari, aggiungendosi a un elenco che include Silicon Valley Bank e Signature Bank.

Tali indagini sono state annunciate a marzo. La FDIC non ha risposto a una richiesta di Banking Dive sullo stato attuale di tali indagini.

Il fallimento di maggio della Prima Repubblica è stato il terzo domino caduto questa primavera, dopo i rispettivi fallimenti di SVB e Signature il 10 e 12 marzo.

L’ex amministratore delegato Michael Roffler ha dichiarato a maggio alla Commissione per i servizi finanziari della Camera che il contagio ha causato il fallimento della sua banca.

“Fino agli eventi catastrofici del 10 marzo… La Prima Repubblica era in una forte posizione finanziaria con rating investment grade allineati con le maggiori banche della nazione”, disse Roffler all’epoca.

Undici grandi banche statunitensi hanno donato alla Prima Repubblica 30 miliardi di dollari all’inizio della crisi bancaria, ma alla fine sono state sequestrate dalla FDIC il 1° maggio e vendute a JPMorgan Chase.

La transazione è stata pesantemente criticata dalla senatrice Elizabeth Warren, D-MA, che ha messo in dubbio la decisione delle autorità di regolamentazione di scegliere JPMorgan come acquirente della Prima Repubblica.

See also  La SEC indaga sulla funzione di raccolta contanti di Wells Fargo

“Il risultato netto di queste macchinazioni è che, senza una revisione normativa completa, e con un costo di 13 miliardi di dollari per il Federal Deposit Insurance Fund, la più grande banca della nazione – già troppo grande per fallire – ha ottenuto un accordo speciale su una banca in fallimento che lo ha reso ancora più grande”, ha scritto. “Questo è un risultato preoccupante, che mi lascia con numerose domande.”

La FDIC sta ora indagando se i dirigenti e i membri del consiglio della Prima Repubblica non abbiano agito nel migliore interesse della loro banca, ha riferito Reuters.

La legge federale consente alla FDIC di bandire ex direttori e funzionari dal settore bancario se si scopre che hanno preso decisioni con “intenzionale o continua disprezzo” per i migliori interessi di una banca. La FDIC può anche imporre sanzioni a questi individui.

Roffler e l’ex presidente esecutivo della Prima Repubblica James Herbert non hanno potuto essere raggiunti dalla Reuters per un commento.

Leave a Comment