I caucus delle Isole Vergini americane saranno il terzo concorso per le primarie del GOP, insieme al Nevada

Le Isole Vergini americane (USVI) saranno il terzo stato o territorio a tenere i suoi caucus repubblicani, insieme al Nevada, l’8 febbraio. Ma poiché gli elettori di St. Croix, St. John e St. Thomas voteranno prima fuso orario, i loro caucus si concluderanno prima del Nevada.

Poiché l’USVI è un territorio degli Stati Uniti e non uno stato, i suoi cittadini non possono votare alle elezioni presidenziali. Tuttavia, in quanto cittadini statunitensi, i residenti delle isole possono partecipare alle primarie.

Il territorio degli Stati Uniti ha un totale di nove delegati. Un vincitore con oltre il 50% dei voti otterrà tutti e nove i delegati. Se vince con meno del 50%, i delegati verranno divisi proporzionalmente.

Per qualificarsi per la votazione, i candidati devono pagare una tassa di 20.000 dollari entro il 30 settembre. Dopo la scadenza, altri candidati possono qualificarsi, ma devono pagare una tassa di ritardo di 50.000 dollari.

Attualmente, l’ex governatore del New Jersey Chris Christie, l’imprenditore Vivek Ramaswamy, il governatore del North Dakota Doug Burgum, il governatore della Florida Ron DeSantis, l’ex governatore della Carolina del Sud Nikki Haley, il senatore Tim Scott, l’ex presidente Donald Trump e Perry Johnson si sono tutti qualificati per il ballottaggio USVI.

Le campagne dell’ex vicepresidente Mike Pence e dell’ex governatore dell’Arkansas Asa Hutchinson sono state informate della quota tre mesi fa ma non si sono qualificate perché non hanno pagato la quota, ha detto a CBS News il portavoce del GOP dell’USVI.

“Mike Pence non ha presentato istanza alle Isole Vergini, non perché non lo sapessero, ma perché non hanno soldi”, ha detto a CBS News il portavoce del GOP dell’USVI Dennis Lennox.

See also  La maggior parte delle persone ha un rapporto malsano con il lavoro, secondo uno studio: "Enormi opportunità"

CBS News ha contattato entrambe le campagne per chiedere se intendono pagare la penalità per il ritardo per partecipare alla votazione. La campagna di Pence ha affermato che prevede di pagare la quota. La campagna di Hutchinson non ha risposto.

Leave a Comment