Il marchio cinese di veicoli elettrici di fascia alta Zeekr si espande in Medio Oriente

Ricevi aggiornamenti gratuiti su Geely Automobile Holdings Co Ltd

Zeekr, il marchio premium di veicoli elettrici della casa automobilistica cinese Geely, verrà lanciato in quattro paesi del Medio Oriente il prossimo anno mentre intensifica la sua spinta globale in vista della prevista quotazione negli Stati Uniti.

Il marchio si unisce ad altri produttori cinesi di veicoli elettrici, tra cui BYD, sostenuto da Warren Buffett, che si stanno espandendo all’estero in cerca di crescita in un momento di rallentamento delle vendite e di feroce concorrenza in Cina.

L’IPO di Zeekr da 1 miliardo di dollari sarebbe la più grande quotazione negli Stati Uniti da parte di un’azienda cinese da quando il colosso del ride-hailing DiDi ha raccolto 4,4 miliardi di dollari nel 2021. Da allora, i tesi legami tra Stati Uniti e Cina e le più rigide regole di quotazione transfrontaliere di Pechino hanno congelato il processo di quotazione cinese .

“La nostra strategia di prezzi competitivi sarà impostata per competere con i tradizionali marchi di auto premium come BMW e Audi”, ha detto al Financial Times Chen Yu, vicepresidente di Zeekr.

“Il Medio Oriente è un mercato relativamente nuovo per i veicoli elettrici e non esiste un’offerta matura di veicoli elettrici premium nella maggior parte dei mercati”, ha affermato.

L’intervento in Arabia Saudita, Emirati Arabi Uniti, Qatar e Bahrein arriva in un momento di crescente cooperazione tra la Cina e i paesi del Golfo, che approfondiscono la collaborazione su una serie di progetti.

See also  L’attacco ransomware alla ICBC interrompe le operazioni nel mercato dei titoli del Tesoro statunitense

Si prevede che Zeekr consegnerà 10.000 unità nei quattro mercati messi insieme entro il 2025, ha affermato Chen, aggiungendo che la società è aperta anche alla raccolta fondi da parte di investitori in Medio Oriente. Si prevede che le auto di Zeekr verranno lanciate anche in Israele entro la fine dell’anno. Ha consegnato circa 150.000 auto in Cina dal 2021.

La casa automobilistica cinese si sta espandendo anche in Europa e ha annunciato l’intenzione di avviare le vendite nei negozi dei Paesi Bassi e di Stoccolma nel quarto trimestre. Ma i produttori di veicoli elettrici si trovano ad affrontare la resistenza di Bruxelles, che a settembre ha avviato un’indagine anti-sovvenzioni su un’“inondazione” di veicoli elettrici cinesi.

La prevista IPO di Zeekr è l’ultimo tentativo del proprietario di Geely, il miliardario Li Shufu, di realizzare valore dalle aziende all’interno del suo vasto impero.

Il gruppo aveva precedentemente lanciato Volvo Cars nel 2021 e il marchio di veicoli elettrici ad alte prestazioni Polestar attraverso un accordo Spac nel 2022. Ha presentato i documenti per quotare il ramo cinese del marchio di auto sportive di lusso Lotus attraverso un accordo Spac.

Per creare una rete di vendita, Zeekr ha firmato accordi con quattro importanti concessionari di automobili negli Emirati Arabi Uniti, Qatar, Bahrein e Arabia Saudita il 28 settembre, ha detto Chen.

Yale Zhang, capo della società di consulenza AutoForesight con sede a Shanghai, ha affermato che i mercati del Medio Oriente sono adatti per le auto Zeekr perché “i consumatori hanno il potere di spesa” per acquistare veicoli elettrici di fascia alta.

See also  Mercato azionario oggi: Wall Street sale mentre la pressione si allenta dal mercato obbligazionario

Anche altre case automobilistiche stanno rafforzando la loro presenza nella regione. NIO ha dichiarato di aver ricevuto 738,5 milioni di dollari di nuovo capitale da un fondo di proprietà del governo di Abu Dhabi a giugno, mentre l’Arabia Saudita ha firmato un accordo da 5,6 miliardi di dollari con la società madre cinese del marchio di veicoli elettrici di fascia alta Hiphi nello stesso mese.

“Una spinta in Medio Oriente sta effettivamente funzionando per alcuni dei marchi cinesi di veicoli elettrici di fascia alta, poiché si troverebbero ad affrontare meno ostacoli politici rispetto agli Stati Uniti o al mercato”, ha affermato Zhang.

Reporting aggiuntivo di Simeon Kerr a Dubai

Leave a Comment