Il portavoce della Camera canadese si scusa per aver onorato l’uomo che ha combattuto per i nazisti durante la visita di Zelenskyj

Il presidente della Camera dei Comuni canadese si è scusato domenica per aver riconosciuto un uomo che ha combattuto per un’unità militare nazista durante la seconda guerra mondiale.

Subito dopo Il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyj ha tenuto un discorso alla Camera dei Comuni venerdì, i legislatori canadesi hanno fatto una standing ovation al 98enne Yaroslav Hunka quando il presidente Anthony Rota ha attirato l’attenzione su di lui. Rota ha presentato Hunka come un eroe di guerra che ha combattuto per la prima divisione ucraina.

Rota ha osservato nella sua introduzione che Hunka aveva combattuto nella seconda guerra mondiale “contro i russi”.

“Nel mio intervento dopo il discorso del Presidente dell’Ucraina, ho riconosciuto una persona nella tribuna. Successivamente sono venuto a conoscenza di ulteriori informazioni che mi fanno pentire della mia decisione”, ha detto Rota in una nota.

Ha aggiunto che i suoi colleghi parlamentari e la delegazione ucraina non erano a conoscenza del suo piano di riconoscere Hunka. Rota ha notato che Hunka è del suo distretto.

“Desidero in particolare estendere le mie più sentite scuse alle comunità ebraiche in Canada e nel mondo. Accetto la piena responsabilità della mia azione”, ha affermato Rota.

Non è stato possibile contattare immediatamente Hunka per un commento.

I legislatori canadesi hanno applaudito e Zelenskyy ha alzato il pugno in segno di riconoscimento mentre Hunka ha salutato dalla tribuna durante due separate standing ovation. Rota lo ha definito un “eroe ucraino e un eroe canadese, e lo ringraziamo per tutto il suo servizio”.

Il presidente ucraino Volodymyr Zelenskiy visita il Canada
Volodymyr Zelenskyy alza il pugno contro un veterano canadese-ucraino che ha combattuto per un’unità nazista durante la seconda guerra mondiale.

Sean Kilpatrick/stampa canadese/Bloomberg tramite Getty Images


Zelenskyj era a Ottawa per sostenere il sostegno degli alleati occidentali alla guerra dell’Ucraina contro l’invasione russa.

Vladimir Putin ha dipinto i suoi nemici in Ucraina come “neo-nazisti”, anche se Zelenskyj è ebreo e ha perso parenti nell’Olocausto.

L’ufficio del primo ministro Justin Trudeau ha dichiarato in un comunicato che Rota si è scusato e ha accettato la piena responsabilità per aver inviato l’invito a Hunka e per il riconoscimento in Parlamento.

“Questa era la cosa giusta da fare”, si legge nella dichiarazione. “Non è stato fornito alcun preavviso all’ufficio del primo ministro, né alla delegazione ucraina, in merito all’invito o al riconoscimento”.

La Prima Divisione ucraina era anche conosciuta come Divisione Waffen-SS Galizia o 14a Divisione Waffen delle SS, un’unità volontaria che era sotto il comando dei nazisti.

Il Centro per gli studi sull’Olocausto degli Amici di Simon Wiesenthal ha rilasciato domenica una dichiarazione affermando che la divisione “è stata responsabile dell’omicidio di massa di civili innocenti con un livello di brutalità e malizia inimmaginabile”.

“Sono dovute delle scuse a ogni sopravvissuto all’Olocausto e veterano della Seconda Guerra Mondiale che ha combattuto i nazisti, e deve essere fornita una spiegazione su come questo individuo sia entrato nelle sacre sale del Parlamento canadese e abbia ricevuto il riconoscimento dal Presidente della Camera e un standing ovation”, si legge nel comunicato.

Il presidente ucraino Volodymyr Zelenskiy visita il Canada
Volodymyr Zelenskyy riceve una standing ovation alla Camera dei Comuni a Parliament Hill con Justin Trudeau venerdì 22 settembre 2023.

Kilpatrick/Canadian Press/Bloomberg tramite Getty Images


L’amministratore delegato di B’nai Brith Canada, Michael Mostyn, ha affermato che è scandaloso che il Parlamento abbia onorato un ex membro di un’unità nazista, affermando che gli “ideologi ultranazionalisti” ucraini che si erano offerti volontari per la divisione Galizia “sognavano uno stato ucraino etnicamente omogeneo e appoggiavano la idea di pulizia etnica.”

“Siamo consapevoli che le scuse sono imminenti. Ci aspettiamo scuse significative. Il Parlamento deve le scuse a tutti i canadesi per questo oltraggio e una spiegazione dettagliata di come ciò possa aver avuto luogo nel centro della democrazia canadese”, ha detto Mostyn davanti a Rota. ha rilasciato la sua dichiarazione.

I membri del Parlamento di tutti i partiti si sono alzati per applaudire Hunka. Un portavoce del partito conservatore ha detto che il partito all’epoca non era a conoscenza della sua storia.

“Troviamo molto preoccupanti i resoconti sulla storia di questo individuo”, ha detto Sebastian Skamski, aggiungendo che il partito liberale di Trudeau dovrebbe spiegare perché è stato invitato.

Karina Gould, leader del governo alla Camera dei Comuni, che ha pubblicato una foto di se stessa mentre tiene la mano di Hunka mentre posa con lui e Rota, ha detto sui social media: “Non avevo ulteriori informazioni oltre a quelle fornite dal Presidente. Uscendo dall’Aula ho camminato dall’individuo e ho scattato una foto.”

“Il presidente ha chiarito di essere stato responsabile dell’invito di questa persona alla Camera”, ha scritto più volte sui social media. “Il governo non ha avuto alcun ruolo. Non sapeva che sarebbe stato lì. Il primo ministro non lo ha incontrato. Sono profondamente turbato da quanto accaduto. Invito i parlamentari a evitare di politicizzare questo incidente”.

See also  La causa della FTC mira ad acquisizioni seriali da parte di private equity

Leave a Comment