La nuova regola dell’amministratore Biden potrebbe mettere in difficoltà i pescatori di aragoste lasciando fuori dai guai gli altri: i critici

L’amministrazione Biden si sta muovendo per imporre norme più severe ai pescatori di aragoste del New England al fine di proteggere una specie di balene in via di estinzione – nonostante la mancanza di prove che la pesca delle aragoste danneggi le balene, secondo i critici.

La National Oceanic and Atmospheric Administration sta progettando di emanare una nuova norma federale ai sensi del Marine Mammal Protection Act, che amplierebbe un’area riservata esistente al largo della costa del Maine dove la pesca dell’aragosta è già vietata per tre mesi all’anno. La mossa taglierebbe gli affari dei lobsermen di almeno il 25% del settore già in declino, dicono i critici.

I piani nascono come un tentativo di proteggere la balena franca del Nord Atlantico, in via di estinzione, ma un gruppo di pescatori afferma che l’agenzia non ha dati a sostegno delle restrizioni più restrittive. Affermano inoltre che l’agenzia federale sta facendo favoritismi dando il via libera agli sviluppi eolici offshore anche se studi recenti dimostrano che possono essere dannosi per la vita marina.

“Il governo federale tratta gli sviluppatori eolici offshore stranieri molto meglio dei pescatori di aragoste. Le multinazionali hanno l’autorizzazione ufficiale a disturbare e spostare la vita marina. I pescatori di aragoste non sono fortunati come i nostri amici,” Dustin Delano, direttore operativo della New England Fishermen’s Stewardship L’associazione ha detto a Fox New Digital.

L’AMMINISTRAZIONE BIDEN SBAGLIATA PER ‘IPOCRISIA’ SULL’EOLICA OFFSHORE MENTRE SI CERCA DI INDAGARE SULLA MORTE DELLE BALENE

L’associazione ha presentato un commento pubblico per opporsi alla nuova norma federale, in cui sostiene che come minimo l’agenzia sta “riorganizzando” il linguaggio in uno statuto federale per “assumere l’autorità che non ha”. In breve, sostengono che l’agenzia stia cercando di imporre una regola con un potere che il Congresso non le ha concesso.

Il gruppo sostiene inoltre che l’agenzia utilizza metodi di raccolta dati “obsoleti” per valutare i rischi per le balene franche.

Ad esempio, i pescatori di aragoste affermano di aver utilizzato per un anno e mezzo attrezzature che aumentano “‘la possibilità che le balene franche separino la corda (rilascio automatico) per ridurre mortalità e lesioni gravi in ​​caso di impigliamento’.”

“Tuttavia, l’Agenzia non ha considerato se queste modifiche alle apparecchiature abbiano sufficientemente ridotto i rischi al punto che l’estensione dell’MRA per coprire l’area del cuneo è ancora giustificata”, si legge nel commento.

GRANDE VITTORIA DEI RAGASTI DEL MAINE IN CORTE CONTRO I REGOLAMENTI “EGREGIOSI” DELL’AMMINISTRAZIONE BIDEN

L'uomo tiene l'aragosta del Maine

Una nuova norma federale della National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA) minaccia di tagliare il 25% degli affari dei pescatori di aragoste del New England. (Shawn Patrick Ouellette/Portland Portland Press Herald tramite Getty Images/Getty Images)

La balena franca del Nord Atlantico è una specie in via di estinzione, con meno di 400 esemplari rimasti nell’oceano. Sono vulnerabili agli urti con le navi o all’impigliamento con gli attrezzi da pesca. Ma in particolare, non c’è mai stato nemmeno un caso documentato di pescatori di aragoste del Maine che abbiano ferito o ucciso gravemente una balena franca, dicono i critici.

Delano, che è un pescatore di aragoste di quarta generazione, afferma che “incolpare i pescatori di aragoste per le balene morte è solo un favoritismo dell’industria eolica”, sottolineando che ulteriori studi stanno dimostrando che la costruzione di turbine eoliche offshore rappresenta una minaccia maggiore per le balene e la fauna marina.

See also  Manifestanti filo-palestinesi in tutta Europa si mobilitano a sostegno del cessate il fuoco

Ad agosto, l’amministrazione Biden sembrava affrettarsi per la ricerca sul conflitto tra le turbine eoliche e le specie ad alto rischio di estinzione in seguito alle segnalazioni di morti di balene “senza precedenti”..

Il Bureau of Ocean Energy Management, un organismo di regolamentazione del Dipartimento degli Interni che affitta aree offshore per lo sviluppo energetico, ha pubblicato a maggio un avviso di sovvenzione volto a “colmare le principali lacune informative nell’ecologia acustica delle balene franche del Nord Atlantico”.

“I regolatori stanno studiando in silenzio le interazioni tra la costruzione di parchi eolici e l’acustica delle balene”, ha detto Delano. Ha anche fatto riferimento a un recente studio condotto dalla National Academy of Sciences che avverte che l’energia eolica imita gli effetti del cambiamento climatico rispetto alle balene in via di estinzione.

COME I LOBSTERMEN DEL MAINE TRASFORMANO UNO ‘CHIAFFINO IN FACCIA’ DELLA CASA BIANCA IN UNA VITTORIA POLITICA

Aragoste vive del Maine che vengono smistate su una barca da pesca

Aragoste vive del Maine che vengono smistate su una barca da pesca (iStock / iStock)

Il problema è che il governo ce l’ha già approvato offshore progetti eolici, e alcuni esperti dicono che l’attenzione alle balene è troppo poca e troppo tardi.

La produzione di almeno un importante progetto di parco eolico è già in corso. Alla fine dello scorso maggio è stata completata la prima fase di Vineyard Wind 1, il primo parco eolico offshore di grandi dimensioni negli Stati Uniti.

Il progetto consiste di 62 turbine, ciascuna alta fino a 850 piedi (più alta di qualsiasi edificio di Boston) con pale lunghe circa 350 piedi, piantate a 15 miglia al largo di Martha’s Vineyard.

See also  Nuovo chef in città: White Castle porta qui i robot per cucinare nei fast food

CLICCA QUI PER OTTENERE L’APP FOX NEWS

“I risultati politici non corrispondono ai loro stessi studi”, ha detto Delano.

Se la NOAA continua ad attuare la norma nonostante il rifiuto, è probabile che i pescatori di aragoste intentino una causa per contestarla.

“Una sola balena franca morta è troppa. Non credo che troverai pescatori che non siano d’accordo… una è già troppa. E che il governo mantenga l’eolico offshore a uno standard diverso è una bestemmia, a mio avviso. Incredibilmente ipocrita”, ha detto Delano.

La NOAA non ha risposto immediatamente alla richiesta di commento di Fox News Digital.

Leave a Comment