La polizia individua l’ultimo veicolo utilizzato dal sospetto nel caso di omicidio del giudice del Maryland: NPR

Le troupe televisive hanno filmato fuori dalla casa del giudice della Corte circoscrizionale del Maryland Andrew Wilkinson venerdì a Hagerstown, nel Maryland. Le autorità dicono che Wilkinson, ucciso a colpi di arma da fuoco nel vialetto di casa sua, aveva presieduto il caso di divorzio dell’uomo ora identificato come sospettato nell’omicidio.

Jon Elswick/AP


nascondi didascalia

attiva/disattiva didascalia

Jon Elswick/AP

Le troupe televisive hanno filmato fuori dalla casa del giudice della Corte circoscrizionale del Maryland Andrew Wilkinson venerdì a Hagerstown, nel Maryland. Le autorità dicono che Wilkinson, ucciso a colpi di arma da fuoco nel vialetto di casa sua, aveva presieduto il caso di divorzio dell’uomo ora identificato come sospettato nell’omicidio.

Jon Elswick/AP

Sabato l’ufficio dello sceriffo della contea di Washington ha rilasciato una dichiarazione in cui afferma di aver localizzato l’ultimo veicolo utilizzato dall’uomo sospettato di aver sparato a morte al giudice della Corte circoscrizionale del Maryland Andrew Wilkinson.

L’ufficio dello sceriffo ha detto che la ricerca del sospettato di omicidio Pedro Manuel Argote, 49 anni, visto l’ultima volta alla guida di una Mercedes argento del 2009, continua.

Wilkinson è stato colpito da un proiettile nel vialetto della sua casa di Hagerstown, nel Maryland, giovedì sera. Secondo la dichiarazione dell’ufficio dello sceriffo, il giudice 52enne è stato trasportato al Meritus Medical Center di Hagerstown, dove in seguito è morto per le ferite riportate.

Quel giorno, Wilkinson ha assegnato alla moglie di Argote la piena custodia legale dei quattro figli della coppia separata nel procedimento di divorzio. Il giudice ha inoltre ordinato ad Argote di non contattarli.

See also  Il capo dell’OMS spinge la Cina per il “pieno accesso” per risolvere le origini del Covid

Secondo la stazione membro della NPR WYPR di Baltimora, Argote non ha partecipato all’udienza. Ma le autorità ritengono che il sospettato abbia preso di mira Wilkinson a seguito della sentenza del giudice.

Argote non aveva precedenti penali nella contea di Washington, ha riferito la stazione. Lo sceriffo Brian Albert aveva precedentemente detto ai giornalisti che i suoi vice erano stati chiamati a casa di Argote due volte negli ultimi anni per aggressioni domestiche verbali, sebbene non fosse stata presentata alcuna accusa.

Venerdì, l’US Marshals Service ha annunciato il lancio di una caccia all’uomo da uno stato all’altro per Argote. Offre una ricompensa fino a 10.000 dollari per informazioni che portino al suo arresto. “Argote ha legami con più località oltre lo stato del Maryland, tra cui Brooklyn e Long Island, New York; Tampa e Clearwater, Florida; Columbus, Indiana; e città sconosciute nella Carolina del Nord”, si legge in una dichiarazione del Marshals Service.

Il sospetto è descritto come alto 5 piedi e 7 pollici e pesante 140 libbre, con capelli neri e occhi castani.

Leave a Comment