La tempesta in arrivo al centro dell’Atlantico potrebbe portare forti venti, forti piogge e inondazioni: NPR

Questo giovedì, 21 settembre 2023, l’immagine satellitare fornita dalla National Oceanic and Atmospheric Administration mostra un potenziale ciclone tropicale che si sta formando al largo della costa sud-orientale degli Stati Uniti.

NOAA tramite AP


nascondi didascalia

attiva/disattiva didascalia

NOAA tramite AP


Questo giovedì, 21 settembre 2023, l’immagine satellitare fornita dalla National Oceanic and Atmospheric Administration mostra un potenziale ciclone tropicale che si sta formando al largo della costa sud-orientale degli Stati Uniti.

NOAA tramite AP

Si prevede che una perturbazione nell’Oceano Atlantico diventerà una tempesta tropicale man mano che si avvicinerà alla costa della Carolina del Nord entro venerdì notte e porterà forti venti, inondazioni costiere e correnti di risucchio potenzialmente letali verso nord, nel New Jersey, durante il fine settimana.

Giovedì il National Hurricane Center ha emesso un avviso di tempesta tropicale da Cape Fear, Carolina del Nord, a Fenwick Island, in Del., ha detto il centro. Ciò include i suoni di Albemarle e Pamlico nella Carolina del Nord, il fiume Tidal Potomac a sud di Cobb Island, nel Maryland, e la baia di Chesapeake a sud di North Beach, nel Maryland. Fiume Potomac in Virginia, appena a sud della linea del Delaware.

Sono previsti tra 3 e 5 pollici di pioggia nella Carolina del Nord e in Virginia fino a sabato, con fino a 7 pollici che cadranno in alcune aree. Si prevede che dal Medio Atlantico al sud del New England cadranno dai 2 ai 4 pollici di pioggia dalla fine di venerdì a domenica, il che potrebbe creare inondazioni urbane isolate e piccoli corsi d’acqua, hanno detto i meteorologi.


È probabile che una tempesta in arrivo al largo della costa sud-orientale degli Stati Uniti si rafforzi nei prossimi giorni quando colpirà la Carolina del Nord, hanno detto i meteorologi, ponendo inondazioni e altre minacce.

Centro nazionale degli uragani

Le aree che si estendono da Surf City NC, a Chincoteague, in Virginia, potrebbero subire inondazioni da 2 a 4 piedi se la tempesta raggiunge il picco insieme all’alta marea, hanno detto i meteorologi. Si prevede che in alcune parti delle Outer Banks le acque alluvionali si alzeranno tra i 3 e i 5 piedi.

L’ondata potrebbe causare inondazioni da 2 a 4 piedi nella parte inferiore della baia di Chesapeake e da 1 a 3 piedi lungo la baia.

Mentre continua a tracciare un percorso verso nord, l’NHC ha affermato che “si prevede che il centro del ciclone si avvicinerà alla costa della Carolina del Nord all’interno dell’area di allerta venerdì notte e sabato”. Il “potenziale ciclone tropicale 16”, come lo definisce l’NHC, si stava spostando verso nord a 7 mph giovedì notte e si prevede che prenda un percorso nord-ovest-nord più tardi venerdì.

Alcuni tornado sono possibili venerdì e sabato negli stati del medio Atlantico, ha detto l’NHC.

Anche se il sistema non diventasse una tempesta, ha detto il centro, sono probabili pericolose condizioni di tempesta tropicale in parti delle coste sudorientali e medio-atlantiche. I meteorologi non si aspettano che la tempesta si trasformi in un uragano.

See also  FMI: il conflitto in Medio Oriente potrebbe far salire l’inflazione in Europa

Se raggiungesse la forza della tempesta tropicale, si chiamerebbe Ophelia, la sedicesima tempesta nominata della stagione degli uragani atlantici del 2023.

Il governatore della Carolina del Nord Roy Cooper e il dipartimento di pubblica sicurezza dello stato hanno esortato i residenti nelle parti orientali e centrali dello stato a prepararsi per il clima tropicale nei prossimi due giorni. Avvertendo il rischio di alberi abbattuti, interruzioni di corrente e inondazioni, i funzionari hanno anche incoraggiato le persone a rimanere sintonizzati sulle ultime previsioni meteorologiche.

“Poiché il clima tropicale sta minacciando nuovamente il nostro Stato, ci viene ricordata l’importanza di essere preparati disponendo di un piano e di un kit di emergenza familiare”, ha dichiarato giovedì il governatore Cooper in una dichiarazione.

Il direttore della gestione delle emergenze della Carolina del Nord, Will Ray, ha affermato che il dipartimento è pronto a fornire le risorse necessarie.

Leave a Comment