La UAW resiste all’espansione degli scioperi contro le Big Three di Detroit, citando i progressi con le case automobilistiche

Il presidente della United Auto Workers Shawn Fain ha pubblicizzato venerdì i progressi del sindacato nelle trattative contrattuali con le tre grandi case automobilistiche di Detroit in un discorso ai membri e non ha nominato alcun nuovo obiettivo nello sciopero in corso contro Ford, General Motors e Stellantis.

Ci si aspettava che Fain esponesse le prossime mosse della UAW nel suo ultimo annuncio su Facebook, dopo aver intensificato lo sciopero durante i suoi ultimi due discorsi settimanali.

Il presidente della UAW Shawn Fain parla alla manifestazione

Il presidente della United Automobile Workers (UAW) Shawn Fain parla mentre i membri e i loro sostenitori si riuniscono a Warren, Michigan, il 20 agosto 2023. Venerdì il sindacato ha intensificato nuovamente il suo sciopero incrementale contro i Tre Grandi. (JEFF KOWALSKY/AFP tramite Getty Images/Getty Images)

L’UAW ha lanciato uno sciopero simultaneo ma limitato contro tutte e tre le case automobilistiche il 15 settembre e ha promesso di aumentare gli obiettivi di sciopero contro qualsiasi casa automobilistica che non stia facendo progressi sufficienti nelle trattative contrattuali dal punto di vista del sindacato.

Il sindacato ha nominato nuove strutture contro cui colpire GM in entrambi gli aggiornamenti precedenti, ma ha risparmiato Ford nella prima escalation e Stellantis ha schivato la seconda.

Mercoledì Fain ha segnalato che una sola casa automobilistica sarà risparmiata dall’escalation di scioperi questa settimana, ancora una volta. In un messaggio su X, precedentemente noto come Twitter, ha paragonato gli amministratori delegati dei Tre Grandi ai concorrenti di “The Bachelor”, anticipando il suo annuncio del venerdì e dicendo alla gente di sintonizzarsi e “vedere chi ottiene la rosa!”

See also  Labour Eyes si impegna a concedere prestiti al Regno Unito per investire nell'industria britannica

OTTIENI FOX BUSINESS IN MOVIMENTO CLICCANDO QUI

Questo è una storia di rottura che verrà aggiornata.

Leave a Comment