L’autorità di vigilanza britannica si scusa con l’ex capo del NatWest per le impressioni fuorvianti sull’indagine Farage

Sblocca gratuitamente il Digest dell’editore

L’autorità di vigilanza sulla privacy del Regno Unito si è scusata con l’ex capo di NatWest Alison Rose per aver suggerito che lei avesse violato la legge quando ha parlato con un giornalista della chiusura del conto bancario di Nigel Farage.

“La nostra indagine non ha rilevato che la signora Rose abbia violato la legge sulla protezione dei dati e ci rammarichiamo che la nostra dichiarazione abbia dato l’impressione che ciò sia avvenuto”, ha detto lunedì l’ufficio del commissario per l’informazione.

L’ICO ha anche affermato di essersi pentita di non aver dato a Rose l’opportunità di commentare i suoi risultati. L’autorità di regolamentazione ha affermato di non aver indagato sulle azioni di Rose ma che la sua indagine si era concentrata su NatWest.

Rose è stato costretto a dimettersi da NatWest a luglio dopo uno scandalo di “debanking” innescato dalle affermazioni di Farage, ex leader del partito Brexit, secondo cui era stato espulso dalla banca privata Coutts a causa delle sue opinioni politiche.

Le scuse dell’ICO arrivano meno di tre settimane dopo che l’autorità di regolamentazione ha affermato che Rose aveva condiviso in modo inappropriato e impreciso i dati di Farage informando un giornalista della BBC sul motivo per cui Coutts, di proprietà di NatWest, aveva chiuso l’account di Farage.

L’organismo di vigilanza ha affermato di aver riscontrato che un dipendente della NatWest aveva violato i diritti di protezione dei dati condividendo “informazioni quando non avrebbero dovuto farlo” e che non avrebbe intrapreso ulteriori azioni dato che la persona in questione si era già dimessa.

See also  banca dell'asse: quest'anno Axis Bank mira ad aumentare i prestiti di piccolo importo: MD e CEO Amitabh Chaudhry

NatWest il mese scorso ha pubblicato una revisione indipendente dello studio legale Travers Smith secondo la quale la decisione dell’istituto di credito di chiudere il conto bancario di Farage era principalmente commerciale e, quindi, legale e in linea con le sue politiche.

Ma l’indagine ha rilevato che l’istituto di credito non aveva comunicato correttamente la decisione e aveva gestito male il suo reclamo.

Travers Smith, che ha esaminato 3,7 milioni di documenti e intervistato 28 membri dello staff, ha anche affermato che Rose aveva “probabilmente” infranto le leggi sulla protezione dei dati quando ha informato un giornalista della BBC della chiusura dell’account di Farage.

Rose in precedenza aveva affermato che dal rapporto dello studio legale era chiaro che “non vi era alcuna fuga di informazioni finanziarie dettagliate e specifiche”.

La Financial Conduct Authority, l’autorità di regolamentazione finanziaria, ha annunciato la propria indagine sulla questione.

NatWest inizialmente ha difeso la chiusura del conto di Farage come una decisione commerciale. Ma l’ex politico ha ottenuto materiali attraverso una richiesta di accesso per soggetto che ha rivelato che il comitato per il rischio reputazionale di Coutts lo aveva accusato di “assecondare i razzisti” e di essere un “truffatore falso”.

La banca privata ha concluso che la sua politica era “in contrasto con la nostra posizione di organizzazione inclusiva”. L’ex amministratore delegato di Coutts Peter Flavel si è dimesso per la questione.

Rose ha ammesso di aver informato in modo impreciso un giornalista della BBC che le opinioni politiche di Farage non avevano nulla a che fare con la chiusura del suo account.

See also  RBI: RBI propone di impedire agli agenti di recupero di chiamare i mutuatari prima delle 8:00 e dopo le 19:00

Ha ammesso che la conversazione durante una cena di beneficenza è stata un “grave errore di giudizio”, ma ha negato di aver divulgato qualsiasi “informazione finanziaria personale”.

Il consiglio di amministrazione di NatWest deve ancora decidere se Rose riceverà parte della sua retribuzione per il 2023 e ha dichiarato, pubblicando i risultati finanziari il mese scorso, che “divulgherà i risultati rilevanti il ​​prima possibile”.

Un portavoce di Rose non ha risposto immediatamente alla richiesta di commento sulle scuse dell’ICO.

Leave a Comment