L’ex CEO di NatWest ha violato le leggi sui dati durante lo scandalo dell’account Farage

Sblocca gratuitamente il Digest dell’editore

L’Ufficio del Commissario britannico per l’informazione ha scoperto che l’ex amministratore delegato di NatWest Alison Rose ha violato due volte le leggi sulla protezione dei dati quando ha parlato con un giornalista della chiusura del conto bancario di Nigel Farage.

In una sentenza vista mercoledì dal Financial Times, l’ICO ha concluso che Rose ha condiviso in modo inappropriato i dati personali di Farage in modo impreciso. Il rapporto arriva in un momento particolarmente delicato per il consiglio di NatWest, che si riunisce giovedì prima della pubblicazione dei risultati del terzo trimestre il giorno successivo.

L’ICO ha confermato i dettagli del rapporto e ha dichiarato in un comunicato: “Siamo stati chiari con la banca sul fatto che queste azioni erano inaccettabili e non dovrebbero ripetersi.

“Tuttavia, in considerazione del fatto che la persona in questione ha rassegnato le dimissioni e che la banca ha commissionato le proprie indagini, non intendiamo intraprendere ulteriori azioni normative in questo momento.”

I direttori devono ancora decidere se Rose avrà diritto a ricevere 2,4 milioni di sterline di retribuzione dovutale con un periodo di preavviso di 12 mesi, oltre ad eventuali bonus aggiuntivi. Farage ha costantemente criticato l’inazione del consiglio, definendo in precedenza uno “scherzo malato” il fatto che la banca continui a pagarla.

“Il rapporto ICO conferma che Dame Alison Rose ha violato le regole sui dati, il regolamento FCA e ha supervisionato una cultura di profondo pregiudizio politico a NatWest”, ha detto Farage al FT.

See also  Il capo della HSBC dice che il peggio è passato per il settore immobiliare cinese

NatWest ha dichiarato: “Collaboriamo pienamente con l’ICO nella valutazione di qualsiasi reclamo dei clienti, ma non sarebbe appropriato per noi commentare questo singolo caso”.

A luglio, l’ex leader dei partiti per l’Indipendenza del Regno Unito e la Brexit ha condotto una campagna di successo per costringere Rose a dimettersi e per una revisione normativa sul “debanking” dei politici nel Regno Unito.

Si è anche lamentato con l’ICO dopo che è stato riferito che Rose aveva confermato alla BBC di essere un cliente della divisione di gestione patrimoniale di NatWest, Coutts. In seguito ha ammesso di aver indotto il giornalista a pensare che tagliare i legami con Farage fosse puramente una decisione commerciale e non avesse nulla a che fare con le sue opinioni politiche.

Tuttavia, a luglio Farage ottenne da Coutts documenti interni che mostravano che il comitato per i rischi reputazionali lo aveva accusato di “assecondare i razzisti” e di essere un “truffatore falso”. La conclusione è che la sua politica era “in contrasto con la nostra posizione di organizzazione inclusiva”.

La sentenza dell’ICO ha parzialmente accolto le lamentele di Farage secondo cui NatWest non avrebbe dovuto consentire al suo amministratore delegato di divulgare la sua relazione con Coutts e ha concluso che i suoi diritti erano stati violati perché le informazioni fornite sulla logica della banca per la rottura dei legami erano inaccurate.

Farage ha il diritto di portare il suo reclamo in tribunale se non è soddisfatto della risoluzione.

Prima della sua partenza, Rose avrebbe avuto diritto a un pacchetto retributivo massimo per i 12 mesi fino alla fine di dicembre di 5,3 milioni di sterline, inclusi 2,4 milioni di sterline in stipendio e premi in azioni fisse, nonché fino a 2,9 milioni di sterline in retribuzione variabile.

See also  L’aggiornamento CRA consente alle banche di ottenere credito per la resilienza climatica

Inoltre, detiene anche 2,6 milioni di azioni non acquisite, che all’attuale prezzo delle azioni della banca valgono circa 5,4 milioni di sterline.

Leave a Comment