Mercato azionario oggi: le azioni asiatiche seguono i guadagni di Wall Street in vista della decisione della Fed sui tassi di interesse

BANGKOK (AP) – Le azioni asiatiche sono state per lo più in rialzo mercoledì dopo che Wall Street è avanzata per recuperare parte del terreno a cui aveva ceduto in un altro mese perdente.

Gli investitori attendono una decisione entro mercoledì la Federal Reserve sui tassi di interesse e aggiornamenti sullo stato dell’economia americana. L’aspettativa schiacciante è che la Fed manterrà stabile il suo tasso di interesse overnight. La domanda più grande è per quanto tempo manterrà alto il tasso principale.

L’indice Nikkei 225 di Tokyo ha guadagnato il 2,4% a 31.601,65 dopo che la Banca del Giappone si è trattenuta da qualsiasi cambiamento importante alla sua politica di tassi di interesse vicini allo zero, sebbene abbia adeguato i suoi controlli sui rendimenti dei titoli di stato.

Il dollaro si è indebolito rispetto allo yen giapponese, scambiato a 151,28 yen. Martedì ha registrato un balzo dopo la decisione della banca centrale giapponese.

A Hong Kong, l’Hang Seng è salito di meno dello 0,1%, a 17.126,70. L’indice Shanghai Composite ha guadagnato lo 0,1% a 3.023,08.

Il Kospi della Corea del Sud è avanzato dell’1% a 2.301,56 e l’indice S&P/ASX 200 è salito dello 0,9% a 6.838,30.

Mercoledì i futures europei erano in rialzo. Inflazione che ha gravato sui consumatori europei è crollato bruscamente al 2,9% in ottobre, il livello più basso in più di due anni, a causa del calo dei prezzi del carburante e dei rapidi aumenti dei tassi di interesse da parte della Banca Centrale Europea. Ma queste notizie incoraggianti sono state bilanciate da preoccupanti dati ufficiali che mostrano che la produzione economica nei 20 paesi che utilizzano l’euro si è ridotta dello 0,1% nel trimestre luglio-settembre.

See also  Mercato azionario oggi: le azioni mondiali si sono contrastate dopo che Wall Street è stata sostenuta dall'allentamento della pressione sulle obbligazioni

Martedì a Wall Street, l’S&P 500 ha guadagnato lo 0,6% a 4.193,80. Il Dow Jones Industrial Average ha guadagnato lo 0,4% a 33.052,87 e il Nasdaq composite è salito dello 0,5%, a 12.851,24.

Più dell’80% dei titoli azionari dell’S&P 500 si sono rafforzati. Ha chiuso ottobre con una perdita mensile del 2,2%. Si tratta del terzo calo mensile consecutivo, la serie di perdite più lunga da quando la pandemia di COVID-19 ha congelato l’economia globale all’inizio del 2020.

Pinterest è balzato del 19% dopo aver riportato nell’ultimo trimestre profitti più forti di quanto previsto dagli analisti. Arista Networks è stata una delle forze più forti che hanno spinto al rialzo l’indice S&P 500, in rialzo del 14% dopo aver riportato anche profitti per l’estate più forti di quanto previsto da Wall Street.

La maggior parte delle grandi aziende statunitensi hanno riportato profitti per l’estate più forti del previsto, e anche Caterpillar si è unita a loro. Ma le azioni del produttore di macchinari pesanti sono crollate del 6,7% dopo che gli analisti si sono concentrati su un rallentamento degli ordini e un aumento delle scorte presso i concessionari.

VF Corp., la società dietro Vans, Timberlands e altri marchi, è scesa del 14% dopo aver riportato profitti inferiori alle attese. Ha inoltre tagliato il dividendo del 70% e ha ritirato le sue previsioni su ricavi e profitti per quest’anno fiscale.

I rendimenti obbligazionari più elevati hanno avuto un impatto negativo, poiché hanno abbattuto i prezzi delle azioni e di altri investimenti, rallentando al tempo stesso l’economia generale e aggiungendo pressione sull’intero sistema finanziario. Il rendimento dei titoli del Tesoro a 10 anni, che è il fulcro del mercato obbligazionario, è balzato da meno del 3,50% durante la primavera a più del 5% di recente, toccando il livello più alto dal 2007.

See also  Meta e Alphabet condividono quasi i massimi di 52 settimane

Il rendimento dei titoli del Tesoro a 10 anni è salito al 4,91% all’inizio di mercoledì dal 4,89% di lunedì sera.

La Fed ha già portato il suo tasso di interesse overnight principale sopra il 5,25% al ​​livello più alto dal 2001. Ha detto che farà le prossime mosse in base a ciò che dicono i dati sull’inflazione e sul mercato del lavoro, dove la preoccupazione è che una crescita troppo forte possa dare più carburante all’inflazione.

Martedì i rapporti sull’economia sono stati contrastanti. Uno lo ha detto crescita dei salari e dei benefici per i lavoratori statunitensi ha rallentato durante l’estate, rispetto ai livelli dell’anno precedente, ma non nella misura prevista dagli economisti.

Lo dice un altro rapporto fiducia tra i consumatori americani si è indebolito il mese scorso, ma non nella misura prevista dagli economisti. La forte spesa al consumo ha aiutato l’economia a evitare la recessione, ma potrebbe anche alimentare l’inflazione. Ecco perché la Fed è nervosa per una crescita troppo forte dei salari, mentre i lavoratori lottano per salari più alti in un contesto di inflazione elevata.

Negli altri scambi, il greggio di riferimento statunitense è avanzato di 48 centesimi a 81,50 dollari al barile. Martedì ha perso 29 centesimi a $ 81,02. Il greggio Brent, lo standard internazionale, è aumentato di 65 centesimi a 85,67 dollari al barile.

L’euro è sceso a $ 1,0570 da $ 1,0575.

Leave a Comment