Posh e Becks: come David e Victoria hanno trasformato la loro famiglia nel ‘Brand Beckham’

L’ex calciatore e la pop star hanno unito la loro fama, trasformandola nel corso degli anni in un vasto impero economico.

ANNUNCIO

A questo punto probabilmente ne avrai già visto o sentito parlare Documentario Netflix “Beckham”pubblicato all’inizio di questa settimana.

In quattro episodi, David Beckham e molti dei suoi parenti raccontano agli spettatori la sua carriera calcistica. Dieci anni dopo il suo ritiro, l’ex stella del calcio è ancora una star, così come sua moglie, l’ex Spice Girl Victoria Beckham.

I Beckham sono stati descritti come una coppia potente, poiché fanno parte di questa élite molto selezionata di coppie di celebrità che la maggior parte delle persone conosce, come Jay-Z e Beyonce, o come lo erano una volta, Brad Pitt e Angelina Jolie.

Oltre ad essere famosi di per sé, persone come queste coppie sono anche famose per essersi unite per trasformare la loro relazione in un marchio commerciale mondiale.

Nonostante i discutibili gusti iniziali dei Beckham in fatto di moda tra la fine degli anni ’90 e l’inizio degli anni 2000, i ragazzi sconosciuti diventati celebrità hanno creato un solido business.

Secondo il Sunday Times, il patrimonio netto della coppia di celebrità è stimato a circa 500 milioni di euro.

Come hanno raggiunto tale status?

La risposta ovvia sarebbe dire che entrambi erano famosi individualmente prima di diventare un oggetto.

Victoria Beckham, allora Adams, era un membro della band femminile degli anni ’90, le Spice Girls. David Beckham era la stella nascente del Manchester United.

Ma ci vogliono più di due celebrità che si sposano perché la loro famiglia diventi un nome familiare.

Per David Beckham, la carriera sportiva è iniziata in un momento in cui i calciatori stavano progressivamente diventando celebrità. Può sembrare normale al giorno d’oggi quando pensi a giocatori del calibro di Lionel Messi o Cristiano Ronaldo, ma non era così importante negli anni ’90.

See also  Il divieto della California sulle armi d'assalto rimane in vigore dopo che i giudici hanno concesso la sospensione: NPR

Il pubblico si stava progressivamente abituando ai giocatori che promuovevano creme per il viso, scarpe da ginnastica o abbonamenti di telefonia mobile. Questo è esattamente quello che ha fatto David Beckham: la sua immagine non era più associata solo alle partite del Manchester United o dell’Inghilterra: la gente lo vedeva sulle riviste, in TV e, ben presto, su Internet.

Nel frattempo, Victoria Beckham era una pop star britannica di fama mondiale.

“Posh”, come veniva chiamata grazie al suo alias “Posh Spice” quando era membro delle Spice Girls, rimase sotto i riflettori dopo lo scioglimento della band. Essendo la moglie dell’uomo che all’epoca era probabilmente il calciatore più famoso del mondo, i paparazzi non la perdevano mai di vista.

Victoria Beckham ha continuato ad apparire sulle prime pagine delle riviste e presto avrebbe lanciato la propria attività di moda.

Sfruttando la loro notorietà

Il loro matrimonio è un buon esempio di come hanno monetizzato la loro giovane famiglia. La stampa ha parlato dell’evento come dell’evento di spettacolo dell’anno. Gli sposi hanno ricevuto 1 milione di sterline da una rivista britannica per avere l’esclusiva delle foto (oltre 2 milioni di euro adeguati all’inflazione odierna).

Nel recente documentario di Netflix, la coppia spiega come ricevere costante attenzione da parte dei media potrebbe essere estremamente stressante per la loro famiglia, soprattutto se si tratta di bambini piccoli.

Allo stesso tempo, proprio l’attenzione dei media li ha aiutati a costruire il loro marchio e a trasformare il loro nome in un business redditizio.

In “Beckham”, David afferma: “Sapevo che la mia carriera sarebbe finita ad un certo punto, e volevo avere una carriera dopo il calcio”. Ed è esattamente quello che ha fatto.

ANNUNCIO

Dopo aver sponsorizzato Pepsi, H&M e altri marchi, David Beckham ha deciso di crearne uno proprio. Vende profumi, occhiali e gestisce diverse società di investimento.

See also  Le aziende non europee non devono temere la nuova carbon border tax dell’UE

Dopo una lucrosa carriera calcistica che comportava contratti multimilionari (o euro, o dollari, a seconda di dove giocava), David Beckham investì in diverse società, tra cui possedere una percentuale sconosciuta della Major Soccer League (MSL) degli Stati Uniti e diventare un 10 ambasciatore del Qatar per un anno, a partire dai Mondiali del 2022.

Lui e sua moglie Victoria sono anche comproprietari di aziende, come Beckham Brand Holdings Limited, che copre i marchi di David e il business della moda di Victoria. Negli ultimi conti depositati, la coppia ha dichiarato un utile di oltre 22 milioni di euro per l’anno 2021.

Victoria ha seguito un percorso molto simile. Dopo essere stata una modella per marchi come Dolce & Gabbana e aver realizzato regolarmente le prime pagine delle riviste di moda, ha lanciato le sue linee di moda.

Dopo una prima collezione di jeans nel 2006, sotto il marchio dVb (che sta per David e Victoria Beckham), è passata rapidamente all’etichetta Victoria Beckham e ha presentato la sua prima linea di moda alla New York Fashion Week nel 2008.

ANNUNCIO

Dire che inizialmente fu accolta con scetticismo sarebbe un eufemismo. Inizialmente l’ex pop star non veniva presa sul serio nei circoli della moda d’élite.

Tuttavia, Beckham si è dimostrata degna dei marchi e delle passerelle di lusso del mondo. Vogue l’ha descritta come “una delle contendenti alla moda più inaspettatamente serie degli ultimi tempi”.

La famiglia si è trasformata in un marchio

Victoria e David Beckham hanno ampliato le loro attività e la loro famiglia mentre Internet e i social network si sviluppavano attivamente.

Proprio come la famiglia di celebrità più famosa al mondo, i Kardashian-Jenner, la coppia di potere ha capito l’importanza di sfruttare l’immagine della propria famiglia per promuovere i propri marchi.

See also  Consigli per risolvere i conflitti da parte dei pacificatori del mondo reale: colpi

Anche alla fine degli anni ’90, David godeva dell’immagine di un padre di famiglia che non esitava a saltare una sessione di allenamento con il Manchester United per prendersi cura del figlio neonato malato.

ANNUNCIO

Nelle interviste e nelle riviste nel corso degli anni, entrambi i Beckham hanno condiviso con entusiasmo dettagli sui loro stili genitoriali e sulla vita familiare privata, raggiungendo ancora una volta un pubblico che va oltre i rispettivi campi.

La coppia non esita a condividere foto private sui propri profili Instagram, affascinando decine di milioni di follower non solo con ciò che hanno da vendere, ma con chi sono.

I loro quattro figli, Brooklyn, Cruz, Romeo e Harper Beckham, di età compresa tra i 24 ei 12 anni, stanno seguendo le orme dei genitori.

L’anno scorso Brooklyn, la maggiore dei Beckham, ha sposato l’ereditiera americana Nicola Peltz. Il matrimonio ha attirato l’attenzione dei media proprio come quello dei suoi genitori prima di lui, e la stampa ha lottato per ottenere i diritti fotografici dell’evento che si dice sia costato oltre 3,5 milioni di euro.

Sembra che l’impero economico di Beckham possa avere ancora molti anni davanti a sé.

Leave a Comment