Robinhood punta all’UE per la crescita del trading di criptovalute in un contesto di carenza di entrate nel terzo trimestre

Robinhood, la società fintech nota per la sua app di trading, ha annunciato l’intenzione di lanciare i suoi servizi di trading di criptovalute nell’Unione Europea e di avviare operazioni di intermediazione nel Regno Unito a seguito di una performance finanziaria contrastante nel terzo trimestre.

Robinhood ha annunciato l’intenzione di ampliare i propri orizzonti. La piattaforma di trading, riconosciuta principalmente per il suo ruolo nella democratizzazione del commercio azionario, è pronta a portare i suoi servizi di trading di criptovalute oltre gli Stati Uniti per abbracciare il mercato europeo, con un’imminente avventura nello spazio di intermediazione del Regno Unito.

Questa mossa strategica è stata svelata nel rapporto sugli utili del terzo trimestre di Robinhood, che sottolineava anche l’intenzione dell’azienda fintech di lanciare la sua divisione di trading di criptovalute nell’Unione Europea dopo aver stabilito un punto d’appoggio nel Regno Unito. Al momento, i servizi crittografici di Robinhood sono incentrati sugli Stati Uniti e offrono scambi in criptovalute popolari come Bitcoin, Ethereum e Dogecoin.

Tuttavia, vale la pena notare che Robinhood ha preso una svolta conservatrice a giugno, abbandonando il supporto per criptovalute come Solana, Polygon e Cardano. Questa decisione ha fatto seguito all’esame accurato da parte della SEC di Coinbase e Binance, con l’accusa secondo cui alcuni asset crittografici erano titoli non registrati.

Robinhood punta all'UE per la crescita del trading di criptovalute in un contesto di carenza di entrate nel terzo trimestre - 1
Volume degli scambi HOOD a 5 giorni

Le notizie sull’espansione si trascinano dietro la divulgazione finanziaria del terzo trimestre di Robinhood, che ha visto le sue azioni scendere di circa il 10% dopo l’annuncio, riflettendo una cauta risposta degli investitori. Questo calo da 9,76 a 8,82 dollari per azione nel trading after-hour rispecchia le sfide che la società ha dovuto affrontare con una significativa flessione del volume degli scambi di criptovalute, che ha portato a un netto calo del 55% delle entrate legate alle criptovalute.

See also  Hodler's Digest, 8-14 ottobre di Cointelegraph

Nonostante un aumento del 29% su base annua dei ricavi netti, i risultati sono stati inferiori alle aspettative, alimentando un ulteriore sentimento ribassista tra gli osservatori del mercato. Tuttavia, le azioni di Robinhood hanno mostrato una certa resilienza, adeguandosi a 9,02 dollari per azione nel più ottimistico contesto di negoziazione pre-mercato.

Il cofondatore e amministratore delegato Vlad Tenev ribadisce l’impegno dell’azienda nei confronti dell’innovazione e del valore per il cliente, evidenziando i miglioramenti apportati a Robinhood Gold e l’introduzione dell’integrazione dei contributi IRA.

Seguici su Google News

Leave a Comment