Sensex cade di 900 punti, precipita per il sesto giorno consecutivo; Ora sotto i 64.000

Sensex cade di 900 punti, precipita per il sesto giorno consecutivo;  Ora sotto i 64.000

Il BSE Sensex, a 30 titoli, crolla di 900,91 punti o dell’1,41% per attestarsi sotto la soglia dei 64.000

Bombay:

In scivolata per la sesta sessione consecutiva, il benchmark azionario Sensex oggi è crollato di circa 900 punti per crollare sotto il livello di 64.000 a causa di una svendita generale in mezzo all’accresciuta tensione in Medio Oriente.

Oltre al rallentamento dei mercati globali, le profonde perdite dei titoli automobilistici, finanziari ed energetici e le nuove vendite da parte di investitori stranieri hanno aggravato la situazione, dicono gli analisti.

Il BSE Sensex a 30 azioni è crollato di 900,91 punti o dell’1,41% per attestarsi sotto la soglia dei 64.000 a 63.148,15. Durante la giornata è crollato di 956,08 punti, ovvero dell’1,49%, a 63.092,98.

Il Nifty è sceso di 264,90 punti, ovvero dell’1,39%, a 18.857,25.

Dal 17 ottobre, il benchmark della BSE è crollato di 3.279,94 punti, ovvero del 4,93%, mentre il Nifty è sceso di 954,25 punti, ovvero del 4,81%.

Mahindra & Mahindra è stato il più grande perdente nel pacchetto Sensex, perdendo il 4,06%, seguito da Bajaj Finserv, Asian Paints, Nestlé, Bajaj Finserv, JSW Steel, Titan, HDFC Bank, Tech Mahindra, Tata Motors e Larsen & Toubro.

Al contrario, Axis Bank, ITC, HCL Technologies, NTPC e IndusInd Bank hanno guadagnato terreno.

Sui mercati asiatici, Seul, Tokyo e Hong Kong si sono attestati in ribasso, mentre Shanghai ha chiuso in territorio positivo.

I mercati europei sono stati scambiati con perdite significative. Mercoledì i mercati statunitensi hanno chiuso in territorio negativo.

Il greggio Brent, benchmark petrolifero globale, è sceso dello 0,65% a 89,54 dollari al barile.

See also  "Abbiamo ottenuto sentenze per un valore di 5 miliardi di dollari" Gary Gensler racconta i risultati ottenuti in mezzo alle reazioni negative

Mercoledì gli investitori istituzionali esteri (FII) hanno scaricato azioni per un valore di Rs 4.236,60 crore, secondo i dati di scambio.

Mercoledì il benchmark della BSE è crollato di 522,82 punti, ovvero dello 0,81%, attestandosi a 64.049,06. Il Nifty è sceso di 159,60 punti o dello 0,83% a 19.122,15.

(Ad eccezione del titolo, questa storia non è stata modificata dallo staff di NDTV ed è pubblicata da un feed sindacato.)

Leave a Comment