Si temono centinaia di morti nell’esplosione di un ospedale di Gaza mentre funzionari israeliani e palestinesi si scambiano accuse

Lo dicono i funzionari sanitari di Gaza centinaia di persone furono uccise in una grande esplosione martedì in un ospedale di Gaza City, e funzionari israeliani e palestinesi si sono scambiati accuse su chi fosse responsabile della devastante esplosione.

Funzionari palestinesi hanno attribuito la colpa a un attacco aereo israeliano e hanno affermato che almeno 500 persone sono state uccise nell’attacco all’ospedale battista Al-Ahli a Gaza City.

Funzionari israeliani hanno affermato di non aver preso di mira un ospedale e che la loro analisi dell’intelligence indicava che l’esplosione era stata causata da un razzo lanciato dal gruppo militante della Jihad islamica verso Israele che non era riuscito.

Centinaia di persone uccise nell'attacco israeliano all'ospedale battista Al-Ahli di Gaza
Palestinesi feriti portati all’ospedale Al-Shifa in seguito all’esplosione all’ospedale battista Al-Ahli a Gaza City, Gaza, il 17 ottobre 2023.

Ali Jadallah/Anadolu tramite Getty Images


Migliaia di persone sono state sfollate o ferite, ha affermato il Ministero della Sanità di Gaza. Hamas lo ha definito “un terribile massacro”.

IL Il capo dell’Organizzazione Mondiale della Sanità ha twittato: “L’@OMS condanna fermamente l’attacco all’ospedale arabo Al Ahli nel nord di Gaza. I primi rapporti indicano centinaia di morti e feriti. Chiediamo la protezione immediata dei civili e dell’assistenza sanitaria e l’ordine di evacuazione essere invertito.”

“Mi mancano le parole”, ha detto in una nota il capo delle Nazioni Unite per i diritti umani Volker Türk. “Stasera, centinaia di persone sono state uccise – in modo orribile – in un massiccio sciopero all’ospedale arabo Al Ahli di Gaza City, inclusi pazienti, operatori sanitari e famiglie che avevano cercato rifugio dentro e intorno all’ospedale”.

I feriti vengono portati in ospedale dopo che centinaia di palestinesi sono stati uccisi in un'esplosione all'ospedale Al-Ahli di Gaza di cui funzionari israeliani e palestinesi si sono accusati a vicenda
Una persona ferita viene ricoverata in ospedale dopo che centinaia di palestinesi sono rimasti uccisi in un’esplosione all’ospedale Al-Ahli di Gaza, di cui funzionari israeliani e palestinesi si sono accusati a vicenda, a Gaza City, il 17 ottobre 2023.

REUTERS TV / REUTERS


“Non conosciamo ancora l’entità reale di questa carneficina, ma ciò che è chiaro è che la violenza e gli omicidi devono cessare immediatamente. Tutti gli Stati influenti devono fare tutto ciò che è in loro potere per porre fine a questa situazione orrenda”, Türk disse. “I responsabili devono essere chiamati a risponderne.”

Subito dopo l’esplosione, i funzionari israeliani hanno contestato le accuse secondo cui Israele aveva condotto l’attacco.

“Un’analisi dei sistemi operativi dell’IDF indica che una raffica di razzi è stata lanciata da terroristi a Gaza, passando in prossimità dell’ospedale Al-Ahli Al-Mahdi a Gaza nel momento in cui è stato colpito”, ha affermato il portavoce delle forze di difesa israeliane, contrammiraglio. Daniel Hagari ha detto in a dichiarazione video.

L’esercito israeliano più tardi ha pubblicato un video si dice che i razzi siano stati lanciati dall’interno di Gaza, senza riuscire a raggiungere Israele, ma colpendo invece l’ospedale.

Nessuna delle affermazioni di nessuna delle parti è stata verificata in modo indipendente.

Il presidente Biden ha dichiarato in un comunicato di essere “indignato e profondamente rattristato dall’esplosione all’ospedale Al Ahli Arab di Gaza e dalla terribile perdita di vite umane che ne è derivata”.

Ha detto che gli Stati Uniti “sono inequivocabilmente a favore della protezione della vita civile durante il conflitto” e che ha dato istruzioni alla sua squadra di sicurezza nazionale di “continuare a raccogliere informazioni su ciò che è successo esattamente”.

Biden era in viaggio in Israele per una visita mercoledì, ma i leader arabi hanno annullato l’incontro programmato con lui in Giordania. Il presidente dell’Autorità Palestinese Mahmoud Abbas ha annunciato il suo ritorno a Ramallah da Amman a causa delle proteste e delle preoccupazioni per la violenza in Cisgiordania.

Dopo l’esplosione in ospedale, in diversi paesi sono scoppiate proteste davanti alle ambasciate e ai consolati israeliani e statunitensi.

Proteste al consolato israeliano a Istanbul dopo l'esplosione all'ospedale di Gaza
I manifestanti manifestano davanti al consolato israeliano a Istanbul, in Turchia, dopo che un’esplosione in un ospedale di Gaza ha ucciso centinaia di persone il 17 ottobre 2023.

BK/Getty Images


–Pamela Falk ha contribuito al reporting.

See also  Le relazioni USA-Venezuela sono a un punto critico: gli investitori scommettono su una possibile riduzione delle sanzioni

Leave a Comment