WeWork pratiche per fallimento: i resoconti

Secondo quanto riferito, la società statunitense di condivisione di uffici WeWork dichiarerà bancarotta già la prossima settimana, dopo essere stata colpita da una catena di problemi finanziari.

ANNUNCIO

WeWork, che offre spazi di coworking sia nel dominio fisico che virtuale, un tempo era visto come una versione rivoluzionaria dell’ufficio tradizionale.

Tuttavia, un tentativo fallito di vendere azioni nel 2019 e una pandemia globale che ha seriamente minato il suo intero modello di business a causa dell’esplosione del lavoro da casa, hanno lasciato l’azienda in difficoltà.

Il Wall Street Journal, che per primo ha riportato la notizia, ha affermato che WeWork dichiarerà fallimento nel New Jersey.

La società stessa ha rifiutato di commentare i rapporti. Martedì ha dichiarato alla Securities and Exchange Commission degli Stati Uniti di aver accettato di rinviare i pagamenti per parte del suo debito.

La notizia della dichiarazione di fallimento di WeWork ha fatto crollare le azioni della società di oltre il 40% a New York martedì.

Al suo apice nel 2019 era valutato a circa 47 miliardi di dollari (45 miliardi di euro), ma nell’ultimo anno ha perso circa il 98% della sua valutazione di mercato azionario.

WeWork ha dovuto affrontare difficoltà costanti da quando il suo tentativo iniziale di quotarsi in borsa nel 2019 è stato abbandonato a causa delle preoccupazioni sul debito, sulle perdite finanziarie e sulla gestione.

Poco dopo, il mondo si è fermato a causa della pandemia di COVID-19, innescando il passaggio al lavoro a distanza che ha visto i dirigenti vendere aziende, ridurre la forza lavoro e annullare contratti di locazione per contenere le perdite e prevenire l’insolvenza finanziaria.

See also  Rishi Sunak dice a Benjamin Netanyahu "vogliamo che tu vinca"

Secondo la società, a giugno WeWork aveva 777 sedi in 39 paesi in tutto il mondo.

Leave a Comment