Casa Bianca, arrivano CFPB per ‘tasse spazzatura’

Mercoledì il presidente Joe Biden e il Consumer Financial Protection Bureau hanno annunciato nuovi sforzi per reprimere le “commissioni spazzatura”, ovvero commissioni inutili o eccessive da parte di banche e istituti finanziari, sostenute dai consumatori americani.

Il CFPB ha emesso un parere consultivo in merito a una legge del 2010 che vieta alle banche e alle cooperative di credito con asset pari o superiori a 10 miliardi di dollari di imporre commissioni spazzatura ai clienti che cercano informazioni sui conti, come il saldo di un conto di deposito o il tasso di interesse su un prestito.

Mentre le banche puntano sempre più verso l’automazione, l’avviso “chiarisce che le persone hanno il diritto di ottenere le informazioni di base di cui hanno bisogno senza dover pagare commissioni spazzatura”, come richiesto dalla legge.

“Quando le persone richiedono informazioni di base sui loro conti, le grandi banche non possono addebitare loro commissioni ingenti o intrappolarle in cicli infiniti di servizio clienti”, CFPB Direttore Rohit Chopra ha detto ai giornalisti martedì in una conferenza stampa. “Addebitare un prezzo competitivo per un servizio legittimo ha senso, ma addebitare tariffe spazzatura per la reattività di base del cliente no.”

A partire da febbraio 2024, le aziende che violano la legge saranno soggette a sanzioni pecuniarie. Chopra non ha specificato quale sarà l’entità delle sanzioni.

Il CFPB ha già coinvolto Wells Fargo, Regions e Bank of America in grossi schemi di commissioni spazzatura, ha osservato Chopra.

La Bank of America, da parte sua, ha dovuto pagare 100 milioni di dollari ai clienti danneggiati e 90 milioni di dollari di multa al CFPB per il programma all’inizio dell’anno, insieme a 60 milioni di dollari di multa all’Ufficio del controllore della valuta.

See also  India: Investcorp mira a dare alle imprese indiane una spinta di 5 miliardi di dollari

L’anno scorso l’amministrazione Biden ha guidato la sua battaglia contro le tasse spazzatura.

Accanto agli sforzi del CFPB, Mercoledì la Federal Trade Commission ha proposto una norma che, se finalizzata, vieterebbe ad aziende come i venditori di biglietti e le società di autonoleggio di addebitare commissioni di servizio a sorpresa. La regola richiederebbe ai venditori di pubblicizzare in anticipo l’intero costo di qualcosa.

Direttore del Consiglio economico nazionale Lael Brainardex vicepresidente della Federal Reserve, ha detto martedì ai giornalisti in una conferenza stampa che questi annunci sono “alcune delle azioni più complete sulle tasse spazzatura che l’amministrazione ha intrapreso fino ad oggi e hanno il potenziale per cambiare davvero il modo in cui i consumatori sperimentano il processo di acquisto dal vivo”. -biglietti per eventi, soggiorni in hotel, affitto di appartamenti.

“Quelle tariffe subdole potrebbero non avere molta importanza per gli americani più ricchi, ma sicuramente contano per gli americani laboriosi seduti attorno al tavolo della cucina che cercano di tenere sotto controllo le bollette e di avere un po’ di resto”, Brainard disse.

Alla fine di questo mese, il CFPB prevede di proporre una norma che, se finalizzata, imporrebbe agli istituti finanziari di consentire ai clienti di inviare dati sulle transazioni ad altri istituti, rendendo più semplice per le persone “rompere con la propria banca, passare a banche con offerte migliori e gestire conti da più fornitori”, ha affermato Chopra.

Il CFPB ha affermato che questa riforma, nota come open banking, scongiurerà l’uso di commissioni spazzatura da parte delle istituzioni garantendo che le banche competano sulla base della qualità del servizio e dei prezzi anticipati.

See also  Ex dirigenti della First Republic Bank sotto indagine della FDIC

Gli esami CFPB smascherano i trasgressori

Mercoledì il CFPB ha anche pubblicato un rapporto che dettaglia milioni di dollari in commissioni spazzatura scoperte nei depositi dei conti bancari, nel servizio dei prestiti automobilistici e nelle rimesse attraverso gli esami condotti tra febbraio e agosto.

Alcune banche, ha rilevato il CFPB, addebitano commissioni ai clienti per estratti conto che non sono stati né stampati né spediti per posta. Il watchdog ha anche scoperto situazioni in cui gli istituti di credito automobilistici addebitavano commissioni per prodotti aggiuntivi al prestito anche dopo che un veicolo era stato ripreso in possesso o un prestito era stato estinto anticipatamente; e in cui i fornitori di rimesse addebitavano commissioni senza un’adeguata divulgazione o non riuscivano a rimborsare le commissioni quando il denaro inviato dai consumatori non arrivava in tempo.

In totale, le società colpevoli rimborseranno 140 milioni di dollari, ha riferito il CFPB, l’86% dei quali è per commissioni di scoperto impreviste e commissioni per fondi insufficienti a doppio livello.

“Il CFPB continua a scoprire truffe sulle tasse spazzatura che violano la legge e minano la fiducia dei consumatori”, ha affermato Chopra. “Continueremo a combattere le commissioni illegali che emergono nei mercati finanziari al consumo.”

Leave a Comment