Corsa ai contanti d’oro in mezzo alla necessità di contanti freddi

CALCUTTA: Le società di prestito in oro stanno assistendo a un aumento della domanda da parte delle aree semiurbane e rurali in vista delle festività natalizie, con piccole imprese e privati ​​che monetizzano le loro partecipazioni per raccogliere fondi in un contesto di stretta creditizia generale. Anche il recente rialzo dei prezzi dell’oro in seguito agli sviluppi nell’Asia occidentale ha reso attraenti tali prestiti aumentandone l’ammissibilità.

“Non c’è assolutamente alcuna paura del Covid durante le festività natalizie di quest’anno. Quindi, le persone vogliono spendere”, ha affermato Thomas John Muthoot, presidente e amministratore delegato di Muthoot Fincorp. I prezzi dell’oro sono aumentati del 4% la scorsa settimana a causa delle crescenti tensioni geopolitiche e della maggiore domanda di beni rifugio. Attualmente, l’oro a 24 carati costa circa Rs 59.100 per 10 g, il 18% in più rispetto a Rs 50.060 di un anno fa.

“Prevediamo che la domanda repressa di prestiti in oro sarà almeno del 20% in più rispetto alle festività natalizie dello scorso anno. Ogni volta che il prezzo dell’oro aumenta, c’è sempre stato un impatto positivo sul business dei prestiti in oro”, ha affermato Umesh Mohanan, direttore esecutivo e amministratore delegato di Indel Money. Il monsone irregolare in alcune parti del paese potrebbe aver intaccato anche i redditi rurali, costringendo le persone a contrarre prestiti in cambio del loro oro.

I dati della Reserve Bank of India (RBI) mostrano prestiti in oro in essere a Rs 95.476 crore al 28 luglio, in crescita del 23,1% rispetto all’anno precedente, una forte accelerazione rispetto alla crescita a una cifra nei 12 mesi precedenti. All’inizio di questo mese, la RBI ha raddoppiato il limite sui prestiti in oro nell’ambito del programma di rimborso bullet – da Rs 2 lakh a Rs 4 lakh – per le banche cooperative urbane, soggetto a condizioni. I dati della banca centrale mostrano che l’India possiede più di 27.000 tonnellate, ovvero il 14% dell’oro mondiale, di cui circa 5.300 tonnellate sono impegnate.

15

Essendo i prestiti garantiti e interamente garantiti da una liquidità, i prestiti in oro sono facilmente disponibili e anche i tassi di interesse sono più bassi. Il rapporto massimo prestito/valore per i prestiti in oro è del 75%, secondo una direttiva della RBI, che consente ai mutuatari di raccogliere fondi rapidamente senza vendere oro.

See also  Come l'accordo da 3,3 miliardi di dollari con Credit Suisse di UBS ha generato 9 miliardi di dollari di azioni legali

La Federal Bank, un attore di spicco, offre prestiti in oro a un interesse minimo dell’8,99%, contro un minimo del 10,49% addebitato per i prestiti personali, secondo il suo sito web. Anche la documentazione è più semplice, poiché gli istituti di credito richiedono solo la prova dell’identità e dell’indirizzo.

Rohan Juneja, amministratore delegato e CEO di Tru Cap Finance, ha dichiarato: “Sebbene l’aumento dei prezzi dell’oro abbia un impatto positivo sulla crescita dei prestiti, tendiamo a essere cauti in questi tempi poiché qualsiasi calo dei prezzi dell’oro può avere un impatto a cascata sui valori delle garanzie/ mark-to-mark e altri fattori che potrebbero potenzialmente essere difficili per i mutuatari”.

Leave a Comment