DoorDash avverte i clienti che non lasciano la mancia che potrebbero dover affrontare un’attesa più lunga per i loro ordini di cibo

DoorDash informa gli utenti della sua app di consegna che i clienti che non lasciano la mancia potrebbero dover attendere più a lungo per i loro ordini di cibo.

Gli utenti che inseriscono zero come importo della mancia nell’app DoorDash ora ricevono un avviso pop-up che spiega che spetta agli autisti, soprannominati Dashers dall’azienda, quali ordini vogliono consegnare. Gli autisti hanno discrezione su quali ordini accettare e sono più propensi a dare la priorità ai clienti che offrono una mancia prima della consegna, ha affermato DoorDash.

“Gli ordini senza mancia potrebbero richiedere più tempo per essere consegnati: sei sicuro di voler continuare? Gli ordini che richiedono più tempo per essere accettati da Dashers tendono a comportare una consegna più lenta.” l’app dice agli utenti, secondo The Verge.

Mercoledì un portavoce di DoorDash ha dichiarato a CBS MoneyWatch che “questa schermata di promemoria è qualcosa che stiamo attualmente testando per contribuire a creare la migliore esperienza possibile per tutti i membri della nostra comunità”, aggiungendo che la società prevede di analizzare il feedback dei clienti.

DoorDash ha inoltre osservato di aver riscontrato una significativa riduzione degli ordini di mancia a 0 dollari da quando ha pilotato la schermata di promemoria. Gli autisti delle consegne sono appaltatori indipendenti che possono “accettare o rifiutare le offerte in base a ciò che considerano prezioso e gratificante”, ha affermato il portavoce. “Anche se la stragrande maggioranza dei clienti lascia una mancia, le offerte che non la includono possono essere considerate meno desiderabili: ciò ha un impatto su tutta la nostra comunità, portando a tempi di attesa più lunghi per i clienti, ordini che rimangono più a lungo presso i commercianti e meno valore per Dashers.”

See also  Il nuovo capo di Unilever presenta un piano per affrontare la sottoperformance


DoorDash offre agli autisti 2 opzioni di pagamento: oraria o per ordine

06:18

Quattro anni fa l’azienda ha dovuto affrontare una raffica di feedback negativi per il suo abbandono politica di non trasmettere suggerimenti ai clienti ai suoi addetti alle consegne, offrendo invece a Dashers una cifra base garantita per effettuare una consegna. Nella maggior parte dei casi, le mance pagate tramite l’app DoorDash aiuterebbero a integrare i contributi dell’azienda verso gli importi stabiliti, piuttosto che ad aumentare la retribuzione dei lavoratori.

“Pensavamo di fare la cosa giusta completando Dashers quando un cliente non lasciava la mancia”, scrisse all’epoca sui social media Tony Xu, il CEO dell’azienda. “Ciò che ci mancava era che alcuni clienti che lasciavano la mancia pensavano che la loro mancia non avesse importanza.”

Leave a Comment