I lavoratori della UAW e la Mack Trucks di proprietà della Volvo raggiungono un accordo ‘provvisorio’ per evitare lo sciopero

La United Auto Workers (UAW) ha annunciato un “accordo provvisorio” con Mack Trucks, di proprietà del gruppo Volvo, poco prima di mezzanotte di domenica, potenzialmente evitando uno sciopero dei suoi 4.000 lavoratori, hanno detto il sindacato e l’azienda.

L’accordo temporaneo, che comprende aumenti salariali e benefici aggiuntivi, arriva dopo che circa il 98% dei lavoratori dell’azienda di autocarri aveva autorizzato uno sciopero il mese scorso. Deve ancora essere ratificato prima di essere accettato ufficialmente.

“I termini di questo accordo provvisorio porterebbero ad un aumento significativo dei salari e continuerebbero a benefici di prima classe per i dipendenti della Mack e le loro famiglie”, ha dichiarato il presidente della Mack Stephen Roy in una nota.

L’UAW è attualmente in sciopero contro le tre case automobilistiche di Detroit, General Motors, Ford e Stellantis.

BIDEN DICE AI LAVORATORI AUTOMOBILISTICI IN SCIOPERO DI “MANTENERE CON ESSO”, CHE “MERITANO” UN “AUMENTO SIGNIFICATIVO”

Persone in sciopero

Membri della United Auto Workers in sciopero dal picchetto dello stabilimento Delta della General Motors Lansing a Delta Township, Michigan, 29 settembre 2023. (REUTERS/Rebecca Cook/Foto Reuters)

La società ha dichiarato giovedì che i suoi team di contrattazione hanno raggiunto degli accordi provvisori, ma alcune discussioni all’epoca erano ancora in corso.

“Anche se è vero che le parti sono attualmente distanti sul piano economico, questo non è insolito a questo punto dei negoziati, e ci aspettiamo progressi nei prossimi giorni”, ha detto Mack.

FORD AVVERTE CHE LO SCIOPERO PROLUNGATO DELLA UAW POTREBBE CAUSARE FINO A 500.000 LICENZIAMENTI DI DIPENDENTI FORNITORI

See also  Il caldo torrido estivo ha avuto ripercussioni su molte aziende agricole statunitensi

Mack, fondata nel 1900, si vanta sul suo sito web di essere uno dei maggiori produttori del Nord America di autocarri, motori e trasmissioni per carichi medi e pesanti. I suoi prodotti sono venduti in quasi 30 paesi.

Volvo ha acquistato Mack nel 2000.

Operaio con un cartello

Colpito il picchetto dei lavoratori del sindacato United Auto Workers fuori dallo stabilimento di assemblaggio Ford Michigan a Wayne, Michigan, 23 settembre 2023. (REUTERS/Dieu-Nalio Chery/Foto d’archivio / Foto Reuters)

I lavoratori di tutti i settori, tra cui i produttori di automobili, le compagnie aeree, le spedizioni, la vendita al dettaglio e l’intrattenimento, hanno fatto pressioni negli ultimi mesi per ottenere salari e benefici migliori dalle grandi aziende statunitensi a causa dell’elevata inflazione e della bassa disoccupazione.

Mentre alcuni gruppi sono stati in grado di sfruttare le proprie posizioni per ottenere aumenti salariali, altre aziende e sindacati non sono stati in grado di negoziare nuovi termini.

Lo sciopero della UAW è entrato nella sua terza settimana venerdì, quando i leader dell’azienda hanno criticato la UAW per lo stallo dei negoziati e il capo della UAW Shawn Fain ha risposto a tono.

L’amministratore delegato di GM Mary Barra venerdì scorso ha screditato gli attuali sforzi negoziali, accusando il sindacato di non avere “alcuna reale intenzione di raggiungere un accordo”.

Una foto di un camion Mack

La Federal Highway Administration conduce dimostrazioni di plotoni di semirimorchi parzialmente automatizzati il ​​14 settembre 2017, con tre semirimorchi Volvo appositamente attrezzati a Centreville, Virginia. (PAUL J. RICHARDS/AFP tramite Getty Images/Getty Images)

OTTIENI FOX BUSINESS IN MOVIMENTO CLICCANDO QUI

Fain, in risposta, ha detto che sono stati il ​​CEO della Ford Jim Farley e altri leader dell’azienda a non riuscire a negoziare.

See also  L’Italia annuncia un budget di 24 miliardi di euro tra le preoccupazioni del mercato

“Non so perché Jim Farley stia mentendo sullo stato dei negoziati”, ha detto Fain. “Potrebbe essere perché non si è presentato alla contrattazione questa settimana, come ha fatto per la maggior parte delle ultime 10 settimane.”

Reuters ha contribuito a questo rapporto.

Leave a Comment