I principali centri finanziari europei: dove è meglio fare affari?

Gli Stati Uniti hanno cinque centri finanziari nella top 10 globale, mentre l’Europa ne ha solo due, ma come si classificano le città europee tra loro?

ANNUNCIO

Nel panorama in rapida evoluzione della finanza globale, le città europee sono in forte competizione per affermarsi come solidi centri finanziari: un’etichetta attraente che può portare con sé investimenti cruciali da parte degli imprenditori e una maggiore attenzione da parte dei politici.

In una nuova classifica del Global Financial Centres Index (GFCI), sette città europee figurano tra i primi 20 centri finanziari del mondo.

Mentre gli Stati Uniti dominano la parte alta della lista, con New York che occupa il primo posto, Londra continua a primeggiare in Europa.

Si è leggermente avvicinato alla Grande Mela rispetto alla classifica dell’anno scorso e si colloca al secondo posto a livello mondiale, ma è solo davanti a Singapore e Hong Kong rispettivamente al terzo e quarto posto.

Come si comportano le altre città europee e quali sono i fattori che rendono una città un centro finanziario competitivo?

Ginevra vola

Ginevra, in Svizzera, è l’unica altra città europea a raggiungere la capitale britannica nella top 10.

Aumentando la sua valutazione di 29 punti, Ginevra ha scavalcato i suoi rivali finanziari nell’ultimo anno, secondo il GFCI, passando dal 23° al 10° posto.

La città svizzera è a soli cinque punti dal quinto posto, occupato da San Francisco.

Gli analisti citano il contesto normativo della Svizzera e i bassi livelli di corruzione come enormi vantaggi per la forza finanziaria delle sue città.

La capitale finanziaria dell’UE supera Parigi

Francoforte, sede del Banca Centrale Europeaha strappato a Parigi il terzo posto in Europa nell’ultimo rapporto.

See also  Le iscrizioni aperte sono qui: perché vale la pena un HSA

Conosciuta come la città dell’euro, Francoforte è anche la sede della banca centrale tedesca: la Bundesbank.

Il polo finanziario tedesco è passato dal 17° al 14° posto a livello mondiale nel GFCI, mentre Parigi è scivolata dal 14° al 15°. Tuttavia, solo un punto di valutazione li separa.

Anche Francoforte è tra le 15 città che i partecipanti al sondaggio si aspettano di acquisire maggiore importanza.

Le città europee che completano la top 20 sono Lussemburgo (16°), Zurigo (18°) e Amsterdam (19°).

La Germania ha cinque città nella top 50

La Germania è la nazione europea più forte quando si tratta di guardare le classifiche paese per paese.

Nonostante nessuna di esse sia inclusa nella top 10, la Germania ha cinque città nella top 50 globale, la maggior parte di qualsiasi paese europeo.

Oltre a Francoforte, Berlino è salita dal 26° al 23° posto, mentre Monaco è scesa dal 18° al 26°.

Stoccarda è salita leggermente dal 47° al 46° posto, mentre Amburgo è scesa dal 43° al 49°.

ANNUNCIO

La Svizzera è la nazione europea con il maggior numero di città presenti nella top 50, con Lugano al 47° posto. Il Regno Unito ne ha due con Edimburgo al 34° posto.

Le altre città europee presenti nella top 50 sono Dublino in Irlanda (25°), Stoccolma in Svezia (40°), Oslo in Norvegia (42°), Milano in Italia (45°), Madrid in Spagna (48°) e Helsinki in Finlandia (50°).

I loro punteggi individuali sono raggruppati strettamente insieme, suggerendo possibili cambiamenti nel prossimo rapporto GFCI.

Le dipendenze della Corona britannica rientrano nella classifica, ma c’è un notevole divario est-ovest

Degne di nota sono anche le tre dipendenze della Corona britannica, che occupano ciascuna un posto tra le prime 60. Jersey, Guernsey e l’Isola di Man sono classificate rispettivamente al 52°, 58° e 59°. Non fanno parte del Regno Unito ma sono possedimenti autonomi della Corona britannica.

See also  Toyota richiama quasi 1,9 milioni di RAV4 per riparare batterie che possono muoversi: NPR

Il GFCI classifica l’Europa in due gruppi: Europa occidentale, Europa orientale e Asia centrale, mostrando una chiara divisione tra est e ovest.

ANNUNCIO

Fino al 60° posto della lista, tutti i migliori centri finanziari europei si trovano nel gruppo dell’Europa occidentale.

Astana del Kazakistan è al 60° posto, occupando il posto più alto nel raggruppamento dell’Europa orientale e dell’Asia centrale. Segue Praga al 79° posto, e poi Tallinn all’87°.

Lontano dall’Europa, gli Stati Uniti hanno ottenuto ottimi risultati, con cinque centri finanziari tra i primi 10, riflettendo la forza dell’economia statunitense. Nella top 20 figurano anche i principali centri cinesi.

Cosa rende un buon hub finanziario?

Secondo il GFCI 34, la reputazione e l’ambiente imprenditoriale di una città hanno una correlazione significativa con la sua competitività finanziaria.

Il rapporto ha rilevato che l’indice di percezione della corruzione e l’indice della libertà economica del mondo dimostrano il collegamento: il rating di una città come centro finanziario aumenta in linea con l’aumento della libertà economica e la diminuzione della percezione della corruzione.

ANNUNCIO

Anche il marchio di una città è un fattore significativo che influenza la competitività dei centri finanziari.

Gli analisti affermano che una reputazione positiva della città, costruita attraverso fattori quali sicurezza, stabilità, offerta culturale e qualità della vita, può attrarre imprese, professionisti e investitori.

Leave a Comment