Il FSOC rafforza la vigilanza sui soggetti non bancari

Le nuove linee guida adottate venerdì dal Financial Stability Oversight Council consentiranno alle autorità di regolamentazione di monitorare meglio le istituzioni non bancarie come gli hedge fund e i gestori patrimoniali che potrebbero comportare rischi per il sistema finanziario statunitense.

Il FSOC ha finalizzato un aggiornamento proposto in aprile, invertendo le precedenti linee guida che rendevano più difficile designare – e regolamentare – gli istituti finanziari non bancari di importanza sistemica. La nuova regola autorizza le autorità di regolamentazione a designare in modo proattivo le SIFI non bancarie e quindi assoggettarle a standard normativi più elevati.

“La stabilità finanziaria è un bene pubblico e abbiamo bisogno di una struttura solida per monitorare e affrontare l’accumulo di rischi che potrebbero minacciare il sistema finanziario”, ha affermato il segretario al Tesoro Janet Yellen in una dichiarazione preparata.

“Congresso creato [the] FSOC… per identificare e rispondere ai rischi per la stabilità finanziaria, e le nostre azioni oggi vanno al cuore dell’adempimento di questa missione fondamentale”, ha affermato. “La creazione di un quadro analitico e di un processo duraturo per l’utilizzo da parte del Consiglio della sua autorità di designazione rafforzerà la nostra capacità di mitigare i rischi di crisi finanziarie che possono devastare imprese e famiglie”.

Il FSOC è stato creato dal Dodd-Frank Act, in seguito alla crisi finanziaria del 2007-2008, con lo scopo di designare e regolamentare le SIFI. È composto dai capi delle autorità di regolamentazione finanziaria della nazione, tra cui l’Ufficio del controllore della valuta e la Federal Reserve.

“Quando le grandi società finanziarie interconnesse fallirono nel 2007 e nel 2008, lo stress si diffuse nel sistema finanziario e poi nell’economia reale”, ha detto Yellen in una sessione aperta, secondo American Banker. “Le recenti tensioni in alcuni settori finanziari derivanti dall’inizio della pandemia e gli improvvisi fallimenti di alcune banche regionali hanno sottolineato la continua necessità di rimanere vigili rispetto alle minacce per garantire la resilienza del sistema finanziario e la nostra forza economica”.

See also  Prestiti non garantiti Rs 50000: i prestiti di piccola entità, favoriti dal fintech, sono in difficoltà e le banche stanno diventando diffidenti

Leave a Comment