Il processo Sam Bankman-Fried mette in luce la rivalità nel mondo delle criptovalute

Le testimonianze e le prove presentate nel processo per frode di New York contro Sam Bankman-Fried la scorsa settimana hanno gettato nuova luce sull’improvvisa e caotica scomparsa di FTX, il suo scambio di criptovalute.

Rivelati anche: nuovi dettagli sulla sua fatidica rivalità con Changpeng Zhao, amministratore delegato del concorrente di FTX Binance.

FTX e Binance rappresentavano i pilastri del settore delle criptovalute un anno fa, detenendo insieme circa il 46% della quota di mercato del trading spot. Bankman-Fried e Zhao erano tra le figure più note del settore, con il primo che ha avuto particolare successo esponendo la sua visione per le risorse digitali tramite X, precedentemente noto come Twitter, sponsorizzazioni e lobbying.

FTX è poi crollato lo scorso novembre, inviando onde d’urto attraverso i mercati delle criptovalute. Bankman-Fried ora deve affrontare l’accusa di frode per aver rubato miliardi di dollari dal denaro dei suoi clienti. Si è dichiarato non colpevole e sostiene la sua innocenza.

Al processo, i pubblici ministeri hanno mostrato note private di Caroline Ellison, fidanzata occasionale di Bankman-Fried e amministratore delegato della sua società commerciale Alameda Research. Sotto il titolo “cose per cui Sam sta andando fuori di testa”, ha scritto nell’autunno 2022 che le priorità di Bankman-Fried includevano “convincere le autorità di regolamentazione a reprimere Binance”.

La giuria ha ascoltato come nel novembre 2022 un bilancio trapelato ha rivelato la pericolosa dipendenza di Alameda dalla FTT (un token crittografico emesso da FTX) come risorsa, e come un messaggio Twitter di Zhao secondo cui avrebbe liquidato milioni in FTT ha innescato una spirale che ha portato a la distruzione dell’impero di Bankman-Fried.

See also  Le balene cripto stanno accumulando silenziosamente questa moneta crittografica: cosa ne sanno?

In documenti privati ​​preparati come parte di un’ultima disperata campagna di raccolta fondi per salvare FTX, Bankman-Fried ha redatto messaggi in cui accusava Zhao di aver eseguito uno straordinario raid aziendale per eliminare un exchange rivale.

“Negli ultimi mesi, Binance si è impegnata in una campagna di pubbliche relazioni contro di noi. . . Hanno fatto trapelare un bilancio; bloggato a riguardo; lo ha fornito a Coindesk”, ha scritto Bankman-Fried, secondo le prove presentate in tribunale. Coindesk è il sito di notizie crittografiche che ha pubblicato il bilancio di Alameda.

La fonte della fuga di notizie è stata una delle domande più poste nel mondo delle criptovalute. Bankman-Fried ha già fatto allusione al fatto che Binance abbia attaccato le sue società, ma si è fermato prima di lanciare un’accusa pubblica esplicita.

Le prove presentate dall’inizio del processo questo mese tracciano i colpi di scena della relazione tra i due dirigenti di alto profilo nel mercato delle criptovalute da 1,2 trilioni di dollari, dipingendo Zhao prima come alleato e investitore, poi come rivale e infine come nemesi di Bankman. Fritto.

Essendo uno dei primi investitori di FTX, Binance di Zhao era inizialmente disposto a lavorare con l’exchange di Bankman-Fried. Il punto di vista di Zhao era: “Sam è un genio, finanziamolo, può coprire i mercati che noi non possiamo correre e assumerci rischi che non vogliamo correre”, secondo una persona che all’epoca aveva familiarità con i piani di Binance.

Ma il rapporto si è inasprito quando Bankman-Fried ha iniziato a diventare il dirigente delle criptovalute più politicamente influente negli Stati Uniti, testimoniando davanti alle commissioni del Congresso, sostenendo pubblicamente la legislazione sulle criptovalute e facendo donazioni ai candidati.

See also  Il processo di SBF non può competere con l’entusiasmo dell’ETF

Zhao ha passato anni a scontrarsi con le autorità di regolamentazione di tutto il mondo che hanno preso di mira il suo vasto scambio senza sedi centrali per preoccupazioni sulla conformità e sulla protezione dei consumatori. L’ascesa di Bankman-Fried fino a diventare un leader mainstream delle criptovalute ha portato con sé il sospetto che stesse facendo pressioni per gli interessi della sua azienda rispetto a quelli del settore più ampio, incluso Binance.

“Solo quando Sam ha iniziato a fare pressione contro Binance e ha iniziato a ottenere una notevole popolarità, è stato visto mordere le mani che lo nutrivano”, ha aggiunto la persona che ha familiarità con Binance. “Non era più disposto a baciare l’anello del signore Zhao.”

La testimonianza di Ellison della scorsa settimana ha illustrato fino a che punto il rapporto di FTX con Binance si è inasprito.

“[Bankman-Fried] ha detto che se fosse stata intrapresa un’azione normativa contro Binance, molti clienti di Binance avrebbero potuto passare a FTX e che sperava che ciò accadesse da un po’, e vari regolatori gli avevano promesso che ciò sarebbe successo per un po’, ma non è mai successo”, ha detto alla corte.

Gli ex dirigenti della FTX sospettano che questa campagna abbia provocato Zhao. Il capo di Binance ne aveva fatto allusione, senza nominare Bankman-Fried, in un messaggio su Twitter lo scorso novembre: “Non sosterremo le persone che fanno pressione contro altri attori del settore alle loro spalle.”

Lo stesso giorno, 6 novembre 2022, Zhao ha twittato che Binance avrebbe venduto diverse centinaia di milioni di dollari in FTT, che Binance aveva accettato come pagamento quando aveva venduto la sua partecipazione in FTX a Bankman-Fried l’anno prima.

See also  Il prezzo di Tellor (TRB) aumenta del 750% quando l'attività di rete raggiunge il ATH

Ellison ha detto durante la sua testimonianza Bankman-Fried ha descritto la decisione di rilevare la partecipazione di 2 miliardi di dollari di Binance in FTX come “davvero importante perché se non l’avessimo rilevata… . . . Binance farebbe di tutto per rovinare FTX”.

Il tweet di Zhao di novembre ha sfruttato l’ansia nel mercato delle criptovalute innescata dalla fuga di informazioni sul bilancio, portando a un inesorabile calo del prezzo di FTT e a un’ondata di prelievi da parte dei clienti da FTX. Il panico ha rivelato una carenza nei fondi dei clienti FTX.

Dopo che Bankman-Fried non è stato in grado di raccogliere capitali per salvare l’exchange, Zhao ha accettato di rilevare FTX. Ma il giorno dopo si ritirò dall’accordo, affermando che la due diligence aveva rivelato che i fondi dei clienti erano stati gestiti male. A FTX non restava altra alternativa che dichiarare fallimento.

Binance non ha risposto a una richiesta di commento.

Nella sua testimonianza, Ellison ha affermato che “il vero obiettivo di Zhao. . . non era quello di vendere la sua FTT, ma di danneggiare FTX e Alameda”.

Zhao ha negato di aver attaccato FTX. Lo scorso dicembre scriveva: “Nessun business sano può essere distrutto da un tweet”.

Video: FTX: la leggenda di Sam Bankman-Fried | Pellicola FT

Leave a Comment