Standard Charted afferma che Ethereum potrebbe raggiungere gli 8.000 dollari entro il 2026

I ricercatori della Standard Chartered Bank hanno recentemente affermato che Ether (ETH), la seconda criptovaluta più grande per capitalizzazione di mercato, potrebbe aumentare fino al 500% del suo prezzo attuale entro il 2026.

La previsione rialzista della banca segue una previsione altrettanto ottimistica per Bitcoin (BTC), che secondo lei potrebbe raggiungere i 120.000 dollari prima del 2025.

Perché l’ETH potrebbe salire alle stelle

Secondo un rapporto di ricerca pubblicato mercoledì dalla banca, il dominio di Ethereum rispetto ad altre piattaforme di contratti intelligenti, combinato con i prossimi aggiornamenti tecnici, probabilmente aumenterà il valore del suo token di gas nativo.

“Riteniamo che la posizione dominante consolidata di Ethereum nelle piattaforme di contratto intelligente, insieme agli usi emergenti nei giochi e nella tokenizzazione, abbiano il potenziale per spingere ETH al livello di 8.000 dollari entro la fine del 2026 (un multiplo 5 volte rispetto al prezzo attuale di 1.600 dollari)”, ha scritto Geoffrey Kendrick , responsabile della ricerca su forex e criptovalute della banca.

Il suo slancio non si fermerà qui: Kendrick sospetta che la soglia degli 8.000 dollari sarà solo un primo passo verso la sua “valutazione strutturale a lungo termine” da 26.000 a 35.000 dollari – una fascia di prezzo stabilita dalla banca nel settembre 2021.

Questa valutazione presuppone casi d’uso che non si sono ancora manifestati per ETH, anche se l’integrazione nelle sfere del gioco e della tokenizzazione probabilmente ne supporterà lo sviluppo, ha affermato l’analista.

Dal 2021, Ethereum ha subito un importante aggiornamento in “The Merge”, che ha trasformato la rete in un meccanismo di consenso Proof of Stake nel settembre 2022.

See also  Hodler's Digest, 22-28 ottobre di Cointelegraph

Tuttavia, l’aggiornamento segna solo il primo di cinque importanti traguardi di sviluppo, tutti destinati a semplificare l’archiviazione dei dati di Ethereum, aumentare la scalabilità, mantenere la decentralizzazione e, infine, sbloccare il suo potenziale.

Prospettive future di Ethereum

Alcuni dei suoi prossimi aggiornamenti, incluso il “protodank-sharding”, “aiuteranno a consolidare il dominio di Ethereum nello spazio dei contratti intelligenti, aumentando così il suo rapporto P/E (se non i suoi guadagni) nei prossimi due anni”, ha detto Kendrick.

Il mese scorso, gli analisti di JP Morgan hanno scritto di essere rimasti delusi dalle prestazioni della rete Ethereum dopo l’aggiornamento di Shanghai di aprile, ma che lo sharding di protodank potrebbe essere una grazia salvifica. Previsto per la fine di quest’anno, l’aggiornamento dovrebbe aumentare il throughput delle transazioni di Ethereum e le prestazioni generali della rete.

Oltre ai cambiamenti della rete nativa, Standard Chartered afferma che il prezzo di ETH potrebbe beneficiare anche dell’imminente dimezzamento di Bitcoin ad aprile. Le potenziali approvazioni degli ETF spot per entrambi gli asset negli Stati Uniti sono ugualmente rialziste.

“Lo stimiamo per la fine del 2024, dopo le elezioni americane”, ha scritto Kendrick.

Secondo l’analista, tali fattori potrebbero portare ETH oltre i 4.000 dollari entro la fine del 2024, con un aumento di 2,5 volte rispetto al prezzo odierno.

A luglio, la banca aveva previsto che Bitcoin avrebbe potuto raggiungere i 50.000 dollari entro la fine del 2023 e i 120.000 dollari entro la fine del 2024. La valuta BTC viene scambiata per 27.089 dollari.

Leave a Comment