Il procuratore generale di New York fa causa alle società crittografiche Gemini, DCG e Genesis per “frode” di Reuters


©Reuters. FOTO DEL FILE: Un uomo passa davanti al logo di Gemini Trust, un cambio di valuta digitale e custode, durante la Bitcoin Conference 2022 a Miami Beach, Florida, USA, 6 aprile 2022. REUTERS/Marco bello/file Photo

(Reuters) – Il procuratore generale di New York Letitia James ha citato in giudizio giovedì le società di criptovalute Genesis Global, la sua società madre Digital Valuta Group (DCG) e Gemini per aver presumibilmente “frodato” gli investitori per oltre 1 miliardo di dollari.

Lo sviluppo sottolinea le sfide che l’industria delle criptovalute continua ad affrontare quasi un anno dopo il fallimento dell’exchange FTX di Sam Bankman-Fried, che ha portato a un tracollo del settore che ha travolto diverse grandi aziende.

Attraverso la causa, il procuratore generale James sta cercando la restituzione per gli investitori e la “sborsa dei guadagni illeciti”, insieme al divieto di tutte e tre le società di criptovaluta dal settore degli investimenti finanziari a New York.

Al centro della causa c’è un programma che Gemini ha gestito in collaborazione con Genesis, soprannominato “Gemini Earn”. Il programma consentiva ai clienti di prestare asset crittografici come bitcoin a Genesis.

Gemini, gestita dai gemelli Winklevoss meglio conosciuti per la loro battaglia legale contro Mark Zuckerberg di Meta Platforms (NASDAQ:), aveva definito il programma un “investimento a basso rischio” anche quando le sue analisi interne avevano scoperto che Genesis era su una base finanziaria rischiosa, James ha affermato.

Gemini sapeva che i prestiti di Genesis erano sottogarantiti e ad un certo punto si concentrò fortemente su un’unica entità, l’hedge fund crittografico Alameda di Bankman-Fried, che in seguito andò a gambe all’aria, ha detto James.

See also  L'accesso di Sam Bankman-Fried ai farmaci per l'ADHD solleva preoccupazioni

Non ha rivelato nessuna di queste informazioni agli investitori di Gemini Earn, ha aggiunto.

Gemini ha pubblicato sulla piattaforma di messaggistica X, precedentemente nota come Twitter, che la causa “conferma ciò che abbiamo sempre detto”, ma non è d’accordo con la decisione di citare in giudizio anche Gemini.

Genesis e Gemini si sono scontrati più volte negli ultimi mesi, anche per Gemini Earn. Gemini è anche il maggiore creditore di Genesis, che a gennaio ha presentato istanza di protezione dal fallimento.

DCG non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento.

Leave a Comment