Il romanzo di Isle McElroy “People Collide”: NPR

Copertina di Persone in collisione.
Copertina di Persone in collisione.

Il secondo romanzo di Isle McElroy, Le persone si scontranoinizia con un letterale cliché salva-il-gatto, usato per ottenere effetti deliziosamente deliberati.

Nato come titolo di un popolare libro di sceneggiatura di Blake Snyder, “save the cat” si riferisce all’idea che una narrazione dovrebbe stabilire la simpatia del suo personaggio principale – facendogli, ad esempio, salvare un gatto bloccato su un albero – all’inizio del testo in modo che il pubblico sia d’accordo con l’imminente avventura di quel personaggio.

“Ogni giorno”, spiega Eli, il narratore di McElroy, nella prima pagina del romanzo, “è un’opportunità per abbandonare le tue abitudini e te stesso più pietose… Quando sono uscito sulla grande strada di fronte al mio complesso di appartamenti, ho scoperto, davanti a me , un’opportunità per diventare qualcuno migliore: un eroe. Un gatto giaceva morto per strada, disteso sul marciapiede davanti a un cassonetto. Un gattino.” Eli, che spera almeno di mettere il gatto morto nel cassonetto, corre di sopra a prendere un sacchetto di plastica e torna a prendere il gattino morto, solo per scoprire che il gattino non era affatto morto ma stava solo dormendo. Allora ha salvato il gatto? Oppure ha semplicemente dimostrato al lettore che vuole essere il tipo di persona che potrebbe farlo? Indipendentemente da ciò, l’introduzione a Eli tramite questo aneddoto aumenta l’autoconsapevolezza presente in tutto il film Le persone si scontrano ciò rafforza il narratore divertente, autoironico e terribilmente insicuro.

Eli è sposata con Elizabeth – il suo nome quasi racchiude il suo – e vive con lei in Bulgaria dove sta completando una borsa di studio in cui “ha tenuto lezioni sulla cultura americana per adolescenti che, anche nei momenti più coinvolti, hanno trovato le sue lezioni di indottrinamento faticose e ridicole”. .” Ma lei è una scrittrice, in realtà, e lo è anche Eli, anche se hanno approcci molto diversi ai loro sforzi creativi.

See also  Organigram Holdings Inc. presenta il prospetto finale dello scaffale di base

La trama inizia davvero quando Eli arriva sul posto di lavoro di Elizabeth e scopre che le persone si rivolgono a lui come se fosse sua moglie. Quando finalmente si rende conto di essere, effettivamente, nel corpo di Elizabeth, comprensibilmente va fuori di testa e trascorre diversi giorni a casa cercando di capire cosa sta succedendo. Presume, a quanto pare correttamente, che proprio come lui è dentro il corpo di Elizabeth, lei deve essere dentro il suo, ma non riesce a trovare né lei né il suo corpo da nessuna parte – e lei non risponde al cellulare, che presumibilmente ha con sé. Se qui le dinamiche dei sessi della coppia sposata ti confondono, è perché dovrebbero farlo.

In effetti, assistere al tentativo di Eli di capire come navigare nel mondo nel corpo di sua moglie è affascinante. Per quanto possa essere allettante tracciare una linea netta tra la scoperta della propria identità trans e l’esperienza di Eli di un’incarnazione scomoda, non è quello che sta succedendo qui, almeno non all’inizio. Eli è francamente innervosito dal suo accesso alla sessualità del corpo di sua moglie in questo modo – dall’interno piuttosto che dall’esterno – e non tenta di esplorare la sua fisicità in quel modo. Invece, cerca di individuare se stesso: “Mi piaceva l’idea di fare qualcosa che Elizabeth non avrebbe fatto. Se dovessi essere lei, allora potrei anche essere lei alle mie condizioni. Occupavo uno spazio dove né lei né io sembravamo esistere, liberi dalle aspettative della nostra personalità.”

Ciò che diventa chiaro nel corso del romanzo è che il disagio di Eli nei confronti di Elizabeth, questo nuovo modo di navigare nel mondo come lei, deriva da una profonda antipatia e da una fondamentale incomprensione nei confronti di se stesso. Come la maggior parte di noi, Eli non sa dire quale sia la prima impressione che le persone hanno di lui. Si percepisce come goffo, pigro, un fannullone che non è nemmeno lontanamente all’altezza della moglie impegnata e ambiziosa. Il loro background di classe è diverso così come lo sono le loro famiglie, ed Eli non può scappare da quelle realtà; rimangono una parte della sua psicologia nonostante il suo nuovo corpo. Come dice il proverbio, non importa dove vai, eccoti lì.

See also  La concorrenza per le forniture di gas potrebbe inasprirsi tra l’UE e la Cina

Quando finalmente trova Elizabeth, Eli rimane colpito dalle loro differenze nell’abitare i rispettivi corpi: “Elizabeth sembrava a suo agio nel mio corpo in un modo in cui io non ero mai stato. Procedeva con sicurezza, e io la invidiavo, non solo perché faticavo a farlo.” dare un senso al suo corpo ma perché mi sembrava ingiusto che lei potesse essere una versione migliore di me di quanto fossi mai stata.” È solo incontrando Elizabeth nel corpo di Eli che i lettori riescono a vedere cosa ama di lui, dato che fino a quel momento ha trascorso gran parte del romanzo a catalogare i suoi difetti. Ma lei lo ama, tanto quanto lui ama lei, ma nessuno dei due ha vita facile ad amarsi.

In definitiva, Le persone si scontranoIl concept di Freaky Friday copre un’esplorazione profonda del matrimonio, dell’amore e dei modi in cui ci conosciamo – e non lo facciamo – nonché di quanto possa essere sfuggente il senso di sé quando gran parte del modo in cui navighiamo nel mondo dipende da come ci vede.

Ilana Masad è una scrittrice di narrativa, critica di libri e autrice di romanzi Tutti gli amanti di mia madre.

Leave a Comment