La Fed pone fine all’azione esecutiva di Citi FX dal 2015

Ta Federal Reserve ha revocato un ordine di cessazione e desistenza del 2015 contro Citi, derivante dal ruolo del prestatore in un programma di gioco di cambio di valuta estera, ha annunciato giovedì la banca centrale.

L’azione coercitiva della Fed prevedeva una sanzione di 342 milioni di dollari contro la banca, oltre a maggiori obblighi di supervisione e reporting.

Citi, all’epoca, si dichiarò colpevole delle accuse penali di aver cospirato per manipolare il prezzo dei dollari e degli euro scambiati nel mercato spot del cambio di valuta estera.

Altre quattro banche – JPMorgan Chase, UBS, Barclays e Royal Bank of Scotland (ora NatWest) – si sono dichiarate colpevoli di accuse simili. Complessivamente, le banche hanno pagato al Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti 2,5 miliardi di dollari in sanzioni penali, mentre Citi ha pagato 925 milioni di dollari.

Tra il 2013 e il 2017, i trader FX di Citi hanno cospirato con quelli di tre delle altre banche citate per alterare i tassi di cambio a proprio vantaggio, ha affermato il Dipartimento di Giustizia.

A seguito dell’ordinanza di cessazione e desistenza, Citi ha dovuto sviluppare un piano per rafforzare la propria supervisione su alcune attività di mercato; elaborare un piano per migliorare i controlli interni e le funzioni di conformità; verificare il proprio programma di conformità esistente; e fornire alla Fed aggiornamenti regolari sui suoi progressi.

Citigroup ha adottato un programma di gestione del rischio, conformità e audit a livello aziendale progettato per identificare e gestire i rischi all’interno dell’organizzazione consolidata, ha detto a Reuters il consiglio della Fed.

Citi rimane oggetto di numerosi altri ordini di esecuzione della Fed, incluso un ordine del 2020 che ha stimolato un rinnovamento su larga scala della sua architettura dei dati e della modernizzazione dell’infrastruttura informatica.

See also  Prestiti non garantiti Rs 50000: i prestiti di piccola entità, favoriti dal fintech, sono in difficoltà e le banche stanno diventando diffidenti

Citi non ha restituito una richiesta di commento al momento della stampa.

Leave a Comment