Labour Eyes si impegna a concedere prestiti al Regno Unito per investire nell’industria britannica

Il partito laburista sta prendendo in considerazione l’idea di prendere in prestito per investire nell’industria britannica, hanno detto fonti vicine al dibattito, nonostante le aspettative che il governo conservatore userà lo sforzo per accusare il partito di opposizione di spese sconsiderate.

Contenuto dell’articolo

(Bloomberg) – Il partito laburista sta valutando l’intenzione di prendere in prestito per investire nell’industria britannica, hanno detto persone vicine alle discussioni, nonostante le aspettative che il governo conservatore userà lo sforzo per accusare il partito di opposizione di spese sconsiderate.

Il leader laburista Keir Starmer e la cancelliera ombra dello Scacchiere Rachel Reeves hanno condotto una serie di discussioni politiche durante l’estate incentrate sull’incremento degli investimenti nel Regno Unito in caso di vittoria delle prossime elezioni generali, secondo fonti vicine ai colloqui. Ora stanno puntando a un impegno limitato a finanziare alcuni investimenti attraverso il prestito, hanno detto.

Pubblicità 2

Contenuto dell’articolo

Contenuto dell’articolo

Il principale partito di opposizione britannico punta a un ritorno al potere dopo oltre 13 anni di assenza, in un voto ampiamente atteso per il prossimo anno. Ma consapevoli che gli elettori tradizionalmente si fidano dei conservatori al governo nella gestione dell’economia più di quanto facciano i laburisti, Starmer e Reeves sono cauti nel respingere gli elettori con promesse non finanziate.

Sostenere gli investimenti poco brillanti della Gran Bretagna diventerà il fulcro del manifesto del Labour che cerca di presentarsi agli elettori come il partito in grado di raggiungere la crescita economica. Aumentare la crescita del Regno Unito “è la missione centrale del prossimo governo laburista, tutto il resto dipende da questo”, ha detto domenica Starmer alla BBC.

See also  Ice Norvegia passa all'IMS cloud-native di Mavenir su Red Hat OpenShift nell'ambito dell'espansione del progetto strategico

Per saperne di più: Starmer del Regno Unito afferma di essere “in perfetto orario” per conquistare il potere

Il lavoro politico durante l’estate si è concentrato su come garantire che un governo laburista possa dimostrare un ritorno su qualsiasi investimento finanziato tramite prestiti, hanno affermato.

Alcune figure di spicco del partito laburista, tra cui l’ex capo segretario ombra del Tesoro Pat McFadden, hanno sostenuto un approccio cauto e solo una piccola quantità di prestiti extra, avvertendo che i conservatori del primo ministro Rishi Sunak probabilmente lo criticherebbero come avventato. Tuttavia c’è accordo sul principio che un attento investimento pubblico potrebbe stimolare gli investitori privati, hanno detto le persone.

Pubblicità 3

Contenuto dell’articolo

Il debito pubblico è attualmente vicino al 99% del prodotto interno lordo, un livello visto l’ultima volta all’inizio degli anni ’60. Quando il predecessore di Sunak, Liz Truss, fece una serie di tagli fiscali non finanziati, il conseguente sconvolgimento del mercato pose fine alla sua carica di premier dopo soli 49 giorni in carica.

Sbloccare gli investimenti

Qualsiasi prestito per investire sarebbe consentito nell’ambito delle attuali regole fiscali del Labour, ha detto un funzionario del partito.

La maggior parte del lavoro politico del Labour finora ha mirato a sbloccare gli investimenti privati, in particolare in settori come la tecnologia verde e l’economia del futuro.

Nel 2022, ha annunciato un fondo patrimoniale nazionale pari a 8 miliardi di sterline (9,8 miliardi di dollari) che vedrebbe lo Stato mantenere una quota nelle attività di energia rinnovabile, con l’obiettivo di aumentare gli investimenti del settore privato.

See also  Come configurare da solo il tuo nuovo sistema ADT Home Security

La settimana scorsa, Reeves ha dichiarato al Financial Times che ogni sterlina di denaro pubblico investita nel fondo dovrebbe raccogliere almeno 3 sterline di investimenti nel settore privato.

“Prendere in prestito per investire è diverso dal prendere in prestito per pagare le spese quotidiane”, ha affermato Reeves a luglio. “Investire in asset che possano far crescere la nostra economia è essenziale se vogliamo uscire da questo ‘circolo vizioso’ di bassa crescita, tasse elevate e alta inflazione.”

Contenuto dell’articolo

Commenti

Postmedia si impegna a mantenere un forum di discussione vivace ma civile e incoraggia tutti i lettori a condividere le loro opinioni sui nostri articoli. I commenti potrebbero richiedere fino a un’ora per la moderazione prima di essere visualizzati sul sito. Ti chiediamo di mantenere i tuoi commenti pertinenti e rispettosi. Abbiamo abilitato le notifiche via email: ora riceverai un’email se ricevi una risposta al tuo commento, se c’è un aggiornamento in un thread di commenti che segui o se un utente che segui commenta. Consulta le nostre Linee guida della community per ulteriori informazioni e dettagli su come modificare le impostazioni e-mail.

Leave a Comment