L’Australia si innamora della Qantas

Sblocca gratuitamente il Digest dell’editore

Negli ultimi tre mesi, Qantas è stata giudicata colpevole di aver licenziato illegalmente 1.700 lavoratori, accusata di offrire “voli fantasma” ai suoi clienti e ha perso il 20% del suo valore di borsa.

Così, quando venerdì, durante la riunione annuale della compagnia aerea, è stato chiesto agli investitori se avrebbero sostenuto un pacchetto retributivo per i suoi dirigenti, il risultato è stato un sonoro no.

In un duro affronto alla compagnia di bandiera australiana, l’83% degli azionisti ha votato contro la proposta. L’infuocato incontro al Melbourne Convention and Exhibition Centre ha sottolineato l’immensità del compito che il nuovo consiglio di amministrazione e il gruppo dirigente di Qantas devono affrontare per ripristinare la propria reputazione.

Andrew Charlton, ex dirigente di Qantas e amministratore delegato della società di consulenza Aviation Advocacy, ha affermato che gli australiani erano orgogliosi di Qantas. “Se dai per scontata questa lealtà. . . che inizia a sgretolarsi. Gli scandali apparentemente incessanti e le interruzioni del servizio significano che ora Qantas ha perso persino l’Australia”, ha affermato Charlton.

La compagnia aerea, conosciuta come “il canguro volante”, è caduta in disgrazia presso sindacati, regolatori, clienti e ora azionisti durante i 15 anni di mandato di Alan Joyce, che si è dimesso all’inizio di due mesi fa.

L’attenzione ferrea di Joyce al bilancio della compagnia aerea ha fatto sì che la compagnia aerea sia uscita dalla pandemia in buona salute finanziaria, con il presidente di Qantas Richard Goyder che ha elogiato l’ex capo per aver guidato la compagnia attraverso “il periodo più difficile e tumultuoso nella storia della compagnia aerea” a maggio.

See also  La tempesta tropicale Ophelia attraversa la Carolina del Nord, portando forti piogge: NPR

Ad agosto, Qantas ha riportato un utile ante imposte sottostante di 2,5 miliardi di dollari australiani (1,6 miliardi di dollari USA) per l’anno terminato a giugno e ha annunciato un riacquisto di azioni da 500 milioni di dollari australiani per premiare gli azionisti per il loro sostegno.

Il grafico a linee del prezzo delle azioni (A$) mostra che il prezzo delle azioni Qantas è sceso

Tuttavia i clienti erano stufi dei bagagli smarriti e dei voli cancellati a seguito delle misure di riduzione dei costi introdotte da Joyce, che è stata criticata dopo aver descritto i viaggiatori come “non all’altezza” l’anno scorso quando c’erano lunghe code negli aeroporti. Successivamente ha chiarito: “Il semplice fatto è che le nostre prestazioni operative non sono state all’altezza degli standard”.

Ora sono gli azionisti che si sono rivoltati contro Qantas poiché la società è stata colpita da una serie di scandali. L’autorità di regolamentazione dei consumatori ha citato in giudizio la compagnia aerea in agosto, accusandola di aver addebitato costi per voli fantasma, vendendo migliaia di biglietti per voli che erano già stati cancellati.

Gli azionisti hanno criticato la difesa dei voli fantasma avanzata dalla compagnia aerea, cioè la sua tesi secondo cui quando il cliente prenota un volo non vende un biglietto, ma un “pacchetto di diritti”.

All’inizio di settembre, un tribunale ha stabilito che Qantas aveva licenziato illegalmente 1.700 lavoratori durante la pandemia, lasciandola ad affrontare un conto di risarcimento mastodontico.

Goyder, che insieme a due membri del consiglio di lunga data si dimetterà quest’anno, ha descritto il voto dell’assemblea annuale come “schiacciante”.

“Abbiamo sentito il messaggio”, ha detto mentre gli investitori si mettevano in fila alla riunione per criticare l’azienda. Un investitore ha chiesto se qualcuno delle persone sul palco avesse viaggiato in classe economica su un volo internazionale Qantas nell’ultimo anno.

See also  L'IRS stabilisce nuovi scaglioni fiscali, detrazione standard per il 2024

Stephen Mayne, azionista di Qantas e investitore attivista, ha affermato che gli azionisti sono stati il ​​“fondamento” del sostegno durante l’era Joyce, ma la società ora ha perso anche quel collegio elettorale. “Gli azionisti sono stati gli ultimi a cedere, ma collettivamente ora sono piuttosto selvaggi e cercano la restituzione”, ha detto.

Rachel Waterhouse, amministratore delegato dell’Associazione australiana degli azionisti, un ente di investitori al dettaglio, ha affermato che gli azionisti sono “molto delusi” da Qantas e hanno bisogno di sapere come la società si rimetterà in carreggiata.

Questo compito è spettato al nuovo amministratore delegato Vanessa Hudson, che è stata nella compagnia aerea per quasi tre decenni e ha sostituito Joyce.

In risposta agli azionisti offesi, Hudson ha affermato che “il cliente è ora il nostro obiettivo numero uno” e ha dettagliato vari piani per rimborsare i clienti, migliorare la formazione del personale e migliorare lo standard del cibo sui suoi voli a lungo raggio.

Il danno arrecato al marchio Qantas è stato evidente all’incontro annuale quando un terzo degli investitori ha votato contro la rielezione di Todd Sampson, un ex dirigente pubblicitario.

Sampson ha detto di aver preso in considerazione l’idea di dimettersi, ma ritiene che la sua esperienza nella ricostruzione dei marchi dovrebbe venire alla ribalta ora. “Il nostro marchio e la nostra reputazione hanno subito danni considerevoli, danni che ripareremo”, ha detto agli azionisti.

Il compito di Hudson e del nuovo presidente e consiglio sarà quello di ripristinare rapidamente la reputazione della compagnia aerea. Lo faranno almeno da una posizione di forza finanziaria – con il bilancio di Qantas rafforzato dalla riduzione del debito e dal taglio dei costi sotto Joyce – e in un mercato interno dove detiene ancora una quota di mercato superiore al 60%.

See also  Travis King, soldato americano che ha attraversato il confine con la Corea del Nord, di nuovo sotto custodia americana

Se non riusciranno a invertire la rotta entro un anno, rischieranno ulteriori turbolenze alla riunione del prossimo anno. La legge australiana dei “two strikes” prevede che gli investitori possano spingere per lo scioglimento del consiglio dopo un secondo voto contrario alla proposta di retribuzione dei dirigenti della società.

Mayne ha detto di sperare che la Qantas possa superare le turbolenze, soprattutto ora che Joyce e Goyder se ne sono andati. Gli investitori ritengono di aver avuto abbastanza “carne rossa” per ora, ha detto.

Leave a Comment