Le cause legali della SEC contro le società di criptovaluta sollevano interrogativi sul futuro del settore

WASHINGTON (AP) – Prima è arrivata la inverno crittograficopoi la presunta frode perpetrata dal fondatore di FTX Sam Bankman-Friede ora le cause legali.

La scorsa settimana la Securities and Exchange Commission degli Stati Uniti ha intentato causa contro i più grandi scambi di criptovalute del mondo, Binance e Coinbase, approfondendo le tensioni tra il governo e un settore instabile che è stato rovinato da scandali E crolli del mercato.

Binance E Coinbase entrambi sono accusati di aver violato la legge operando come borse valori senza registrare le loro attività presso la SEC. Binance deve affrontare, insieme al suo CEO, ulteriori accuse per aver dirottato i fondi dei clienti verso un’attività separata, tra le altre accuse. Più recentemente, la SEC ha chiesto a un giudice federale di congelare gli asset della piattaforma statunitense di Binance.

Le cause legali sono le ultime di una rissa in corso tra funzionari governativi che descrivono l’industria delle criptovalute come ” Selvaggio West”, e creatori di risorse digitali che cercano di legittimare la criptovaluta come valuta del futuro.

FILE - Il presidente e amministratore delegato della WWE Vince McMahon viene mostrato alla convention repubblicana del Connecticut a Hartford, Connecticut, il 21 maggio 2010. Gli agenti delle forze dell'ordine federali hanno eseguito un mandato di perquisizione e hanno notificato a McMahon un mandato di comparizione del gran giurì federale il mese scorso, luglio 2023, secondo un documento normativo.  McMahon sta anche prendendo un congedo medico dalla società di intrattenimento sportivo a seguito del recente intervento chirurgico alla colonna vertebrale.  (Foto AP/Jessica Hill, file)
FILE - Il sigillo della Securities and Exchange Commission degli Stati Uniti presso la sede della SEC, il 19 giugno 2015, a Washington.  Mercoledì 26 luglio 2023 la SEC ha adottato norme per imporre alle società pubbliche di divulgare entro quattro giorni tutte le violazioni della sicurezza informatica che potrebbero incidere sui loro profitti.  Saranno consentiti ritardi qualora la divulgazione immediata comporti gravi rischi per la sicurezza nazionale o pubblica.  (Foto AP/Andrew Harnik, file)

I leader del settore affermano che, con le loro ultime azioni, i regolatori statunitensi stanno segnalando più chiaramente che cercano di garantire che la criptovaluta non abbia spazio nel sistema finanziario tradizionale.

E i principali regolatori sono più aperti riguardo ai loro pensieri sui meriti della criptovaluta. Il presidente della SEC Gary Gensler ha dichiarato martedì a Bloomberg: “Non abbiamo bisogno di più valuta digitale… abbiamo già una valuta digitale: si chiama dollaro USA”.

I risultati della battaglia legale potrebbero ridurre notevolmente la crescita del settore delle criptovalute o, in alternativa, limitare la portata dell’autorità di regolamentazione della SEC.

See also  La cassetta degli attrezzi di Day Trader, parte 2: VWAP

Federica Pantana, avvocato presso Davidoff Hutcher & Citron a New York che si occupa di casi SEC, ha osservato lo svolgersi dell’episodio e nel frattempo è chiara con i suoi clienti cripto: “Con la SEC che sta adottando un forte programma di applicazione, non c’è dubbio che le aziende devono considerare che le criptovalute sono titoli e le piattaforme che scambiano queste risorse devono accettarlo.

Il fatto che le aziende che commerciano in criptovalute decidano che sia sensato dal punto di vista commerciale registrarsi presso la SEC o che abbandonino del tutto le proprie attività determinerà il panorama del settore in futuro, ha affermato Pantana. Le conseguenze del contenzioso potrebbero far fallire alcune aziende, ha affermato.

https://apnews.com/video/zelenskyy-donald-trump-politics-ukraine-government-canada-4bc9a40db86045aeba9869def1974b7d

L’industria delle criptovalute sapeva già di essere sotto i riflettori dei regolatori e dei politici di Washington. Il crollo dei prezzi delle criptovalute lo scorso anno e la scomparsa di diverse importanti società di criptovalute, tra cui FTX, hanno esposto gli investitori a perdite per miliardi di dollari. Gensler ha ripetutamente affermato, sia al Congresso che in apparizioni pubbliche, di ritenere che la SEC abbia un’autorità più che sufficiente per regolamentare il settore.

Mercoledì la segretaria al Tesoro Janet Yellen ha dichiarato alla CNBC di essere “molto favorevole” all’utilizzo da parte della SEC degli strumenti di cui dispone per proteggere consumatori e investitori.

Nonostante il maggiore controllo da parte delle autorità di regolamentazione, l’industria delle criptovalute si aspettava che il Congresso alla fine intervenisse e aiutasse a legittimare il settore attraverso nuove leggi. Sono stati presentati diversi progetti di legge l’anno scorso da democratici e repubblicani che avrebbero posto le criptovalute sotto l’autorità della Commodity Futures Trading Commission e avrebbero reso altri prodotti, comprese le stable coin, più legittimi standardizzando quali asset tali prodotti avrebbero potuto detenere.

See also  Hodler's Digest, 8-14 ottobre di Cointelegraph

Yellen ha detto mercoledì che vede “alcuni buchi nel sistema in cui penso che una regolamentazione aggiuntiva sarebbe appropriata e vorremmo lavorare con il Congresso per vedere approvata una legislazione aggiuntiva”.

I lobbisti delle criptovalute ora credono che tali leggi siano più urgenti per impedire alla SEC di portare avanti le sue azioni legali.

L’atto legislativo più fattibile si trova nel Comitato per i servizi finanziari della Camera, guidato dal deputato Patrick McHenry, RN.C., che presiede il riquadro. La legislazione è stata scritta da Glenn Thompson, R-Penn., Presidente della Commissione per l’Agricoltura della Camera.

Loro discussione progetto di legge cerca di delineare la giurisdizione delle agenzie su determinate risorse digitali e di “trovare il giusto equilibrio tra la protezione dei consumatori e l’incoraggiamento dell’innovazione responsabile”, ha affermato McHenry in un comunicato stampa.

La nuova legislazione concederebbe agli emittenti di asset digitali un’esenzione dalle leggi sui titoli se soddisfano determinate condizioni ed escluderebbe le materie prime digitali e le stablecoin di pagamento dalla definizione di titolo ai sensi delle leggi sui titoli, tra molte altre disposizioni.

“Il Congresso non ha altra scelta se non quella di portare avanti con attenzione la legislazione per chiarire questa confusione”, ha affermato Kristin Smith, CEO della Blockchain Association.

Perianne Boring, fondatrice della Camera di Commercio Digitale, una delle principali lobby dell’industria delle criptovalute, ha affermato che le azioni legali intentate dalla SEC contro Binance e Coinbase sono “arbitrarie e capricciose” e che “la vigorosa applicazione della SEC in questo ambito è politicamente motivata, aprendo rischi legali contro la SEC.”

Ha affermato che i commenti pubblici di Gensler sui meriti della criptovaluta nel contesto del sistema finanziario tradizionale esulano dall’ambito del suo ruolo di presidente della SEC per proteggere consumatori e investitori.

See also  Croce d'Oro, calo di volume e mancanza di chiarezza: quale sarà il futuro? Di U.Today

“Non sono un regolatore del merito”, ha detto Boring.

I rappresentanti della SEC e della Casa Bianca non hanno risposto alle richieste di commento dell’Associated Press.

__

Sweet segnalato da New York.

Leave a Comment