Meta licenzierà i dipendenti dell’unità di silicio del Metaverso

Reuters riferisce che Meta sta pianificando di licenziare i dipendenti mercoledì, una mossa che potrebbe influenzare i piani dell’azienda di costruire prodotti di realtà aumentata e virtuale.

ANNUNCIO

Meta sta pianificando di licenziare mercoledì i dipendenti dell’unità della sua divisione Reality Labs, orientata al metaverso e focalizzata sulla creazione di silicio personalizzato, hanno detto a Reuters due fonti vicine alla questione.

Martedì i dipendenti sono stati informati dei licenziamenti in un post sul forum di discussione interno di Meta, Workplace. Il post afferma che sarebbero stati informati del loro status presso la società entro mercoledì mattina presto, ha detto una delle fonti.

Un portavoce di Meta ha rifiutato di commentare i piani. Reuters non è stata in grado di determinare l’entità dei tagli all’unità di silicio, chiamata Facebook Agile Silicon Team, o FAST.

La lotta per Metaprodotti di realtà aumentata e virtuale

Se i tagli saranno profondi, potrebbero ostacolare il progetto dell’amministratore delegato Mark Zuckerberg di costruire prodotti di realtà aumentata e virtuale che consentano l’accesso a una serie di mondi virtuali immersivi noti come “metaverso”, in particolare gli occhiali AR che, secondo lui, “ridefiniranno la nostra relazione”. con la tecnologia.”

L’unità FAST, che conta circa 600 dipendenti, ha lavorato allo sviluppo di chip personalizzati per dotare i dispositivi di Meta di eseguire compiti unici e operare in modo più efficiente, differenziandoli dagli altri che entrano nel nascente mercato AR/VR.

Tuttavia, Meta ha faticato a realizzare chip che possano competere con il silicio prodotto da fornitori esterni e si è rivolta al produttore di chip Qualcomm per produrre chip per i suoi dispositivi attualmente sul mercato.

Una ristrutturazione di FAST era prevista fin dalla primavera, quando Meta ha assunto un nuovo dirigente alla guida dell’unità.

See also  Un alto funzionario militare statunitense dubita che la Cina voglia invadere Taiwan

Anche un’unità separata per la produzione di chip nella divisione infrastrutture di Meta, focalizzata sul lavoro sull’intelligenza artificiale, ha incontrato ostacoli. Il dirigente che supervisiona questi sforzi ha annunciato la sua partenza la settimana scorsa, anche se Meta ha nominato qualcun altro per assumere il suo ruolo e continuare questi sforzi.

Gli occhiali AR di Meta potrebbero arrivare nei negozi il prossimo anno

Meta attualmente produce una linea di visori per realtà mista chiamati Quest e occhiali intelligenti progettati con il produttore di occhiali Ray-Ban EssilorLuxottica che possono trasmettere video in streaming e parlare con chi li indossa attraverso un nuovo assistente virtuale AI.

Ha annunciato le nuove versioni degli occhiali intelligenti e delle sue cuffie Quest orientate al consumatore, Quest 3, durante la conferenza annuale Connect la scorsa settimana.

Secondo una delle fonti, l’azienda sta anche lavorando su occhiali AR tecnicamente più impegnativi e meno ingombranti che assomiglino più a normali occhiali, insieme agli orologi intelligenti associati.

Una prima versione di questo prodotto dovrebbe essere completata l’anno prossimo, anche se Meta inizialmente non prevede di renderlo ampiamente disponibile ai consumatori, ha detto la fonte.

Meta ha tagliato circa 21.000 posti di lavoro dal novembre dello scorso anno nel tentativo di rassicurare gli investitori sul fatto che stava frenando i costi in un contesto di calo della crescita dei ricavi, elevata inflazione e preoccupazioni che Reality Labs stesse perdendo troppi soldi.

In una dichiarazione di marzo, Zuckerberg ha affermato che la maggior parte dei licenziamenti di quest’anno avverrà in primavera, ma che “in un piccolo numero di casi, potrebbe essere necessaria fino alla fine dell’anno per completare questi cambiamenti”.

See also  Due casinò di Las Vegas sono stati vittime di attacchi informatici, mandando in frantumi l'immagine di impenetrabile sicurezza dei casinò

Leave a Comment