Miliardi in gioco: il gigante immobiliare cinese Evergrande sta affrontando una crisi sempre più profonda

Uno dei più grandi piani di ristrutturazione del debito mondiale è stato gettato nell’incertezza, facendo temere una grave crisi immobiliare cinese.

Torna il timore per un possibile default del colosso immobiliare cinese Evergrande.

ANNUNCIO

Lo sviluppatore in difficoltà ha visto i prezzi delle sue azioni scendere in modo spettacolare per il secondo giorno consecutivo dopo essere stato inadempiente nel rimborso del debito di 4 miliardi di yuan (516 milioni di euro) e aver ritardato le riunioni di ristrutturazione.

Il gigante immobiliare ha un piano di ristrutturazione del debito in corso per ripagare miliardi di dollari ai creditori di tutto il mondo.

La principale unità nazionale di Evergrande, Hengda Real Estate Group, ha dichiarato lunedì in una dichiarazione alla Borsa di Shenzhen di non aver pagato il capitale e gli interessi per un’obbligazione da 4 miliardi di yuan in scadenza entro il 25 settembre.

La notizia arriva dopo che la società ha dichiarato nel fine settimana che lo era incapace di emettere nuovo debitoun passo importante in un importante piano di ristrutturazione del debito attentamente monitorato, a causa di un’indagine in corso su Hengda, che lunedì ha fatto crollare il prezzo delle azioni di Evergrande del 22%.

Hengda ha affermato che negozierà attivamente con gli obbligazionisti nel tentativo di raggiungere una soluzione il prima possibile, lavorando per risolvere i rischi del debito e salvaguardare i diritti e gli interessi dei creditori.

Coinvolto nelle indagini

Il mese scorso, Hengda ha dichiarato di essere stato indagato dall’autorità di regolamentazione dei titoli, mentre la polizia nel sud della Cina ha affermato di aver arrestato parte del personale dell’unità di gestione patrimoniale del China Evergrande Group.

See also  Perché Napoleone è ancora importante | Financial Times

Altri rapporti provenienti dalla Cina affermano che “molti dirigenti attuali ed ex del China Evergrande Group e delle sue filiali” sono stati coinvolti in un’indagine governativa.

Venerdì, l’autorità finanziaria nazionale cinese ha annunciato di aver approvato l’acquisizione del ramo assicurativo sulla vita del gruppo da parte di una nuova entità di proprietà statale.

Sono in gioco miliardi di dollari di debito

Lo sviluppatore più indebitato del mondo ha fatto notizia nel 2021 per essere stato inadempiente sui propri debiti, suscitando timori di onde d’urto che scuotessero il sistema finanziario globale.

Nel luglio 2023 la società ha registrato una perdita complessiva di 81 miliardi di dollari (76 milioni di euro) per il 2021 e il 2022. Lo scorso anno le sue passività totali ammontavano a 335 miliardi di dollari.

Da allora, Evergrande è passata da una crisi all’altra cercando l’approvazione dei creditori per le sue proposte di ristrutturazione del debito offshore del valore di 31,7 miliardi di dollari, che comprende obbligazioni, garanzie e obblighi di riacquisto.

ANNUNCIO

Increspature sul mercato immobiliare cinese

Trattandosi di una delle più grandi ristrutturazioni del debito a livello mondiale, l’affare Evergrande è attentamente monitorato dai mercati mentre cresce l’ansia per il peggioramento della crisi immobiliare in Cina.

La seconda economia mondiale sta mostrando segni di indebolimento e il settore immobiliare è uno dei suoi pilastri solidi, rappresentando circa un quarto dell’economia cinese.

Evergrande non è l’unica azienda in una situazione disastrosa sul mercato immobiliare cinese.

Il più grande sviluppatore del paese, Country Garden, ha perso 7,1 miliardi di dollari nei primi sei mesi del 2023. Gli investitori temono che la società possa anche affrontare un potenziale default del debito.

See also  Simone Biles guida le donne statunitensi al settimo titolo consecutivo a squadre ai campionati mondiali di ginnastica

Il mancato pagamento dei debiti di un importante promotore immobiliare cinese potrebbe significare l’immediata sospensione dei suoi investimenti. Evergrande è presente in 200 città e dà lavoro a 100.000 persone. Inoltre, molte istituzioni finanziarie sono esposte nei confronti dello sviluppatore attraverso prestiti diretti e partecipazioni indirette.

ANNUNCIO

Una potenziale crisi potrebbe avere un ulteriore grave impatto sui consumi interni, già in ritardo, poiché il 70% del patrimonio della popolazione generale è investito nel settore immobiliare nel paese asiatico.

Leave a Comment