“Non farlo più”: gli avvocati di Sam Bankman-Fried sotto il fuoco del giudice

Tre giorni dopo l’inizio del processo penale di Sam Bankman-Fried presso la Corte distrettuale federale di Manhattan, gli avvertimenti del giudice Lewis A. Kaplan alla difesa erano diventati inequivocabili.

Il giudice Kaplan, che presiede il caso di frode dei colletti bianchi di alto profilo, ha ripetutamente detto agli avvocati del signor Bankman-Fried di smetterla di ripetersi. Più e più volte, ha ordinato loro di riformulare le loro domande. E con le sue frequenti interruzioni dei controinterrogatori, il giudice Kaplan ha tenuto fuori equilibrio il team legale del signor Bankman-Fried, mettendolo sulla difensiva.

“Voglio solo esprimere la mia crescente preoccupazione per la portata di queste ripetizioni del tutto inutili, e vi ho dato molta libertà d’azione”, ha detto il giudice Kaplan a uno degli avvocati del signor Bankman-Fried, Christian Everdell, durante una breve pausa su Giovedì quando la giuria non era in aula. “Stai logorando il benvenuto con la ripetizione.”

Il giudice Kaplan è un giurista veterano con una storia di presidenza di processi importanti come quello di Bankman-Fried, 31 anni, accusato di aver orchestrato un piano per appropriarsi indebitamente di 10 miliardi di dollari che i clienti hanno depositato nel suo scambio di criptovalute, FTX. Sebbene sia noto per il suo atteggiamento concreto in aula, gli esperti legali affermano che il giudice Kaplan sta tenendo la difesa al guinzaglio insolitamente corto.

Ogni processo ha flussi e riflussi naturali, e il tenore delle fasi iniziali potrebbe cambiare nel corso delle sei settimane assegnate dal giudice Kaplan. Ma dopo quattro giorni di testimonianza, i primi segnali sono stati inquietanti per Bankman-Fried.

“Quando i giurati vedono il giudice interrompere uno degli avvocati e dire: ‘Questa è una domanda impropria’ o ‘Ne abbiamo già parlato, stai sprecando il nostro tempo’, ciò crea un grosso problema per l’imputato”, ha detto Paul Tuchmann, ex procuratore federale. “Per loro il giudice è una figura di immensa autorità”.

See also  Le criptovalute finanziano il terrorismo? - Il New York Times

Il processo del signor Bankman-Fried è ripreso martedì, con due testimoni cruciali. Gli avvocati della difesa hanno continuato il controinterrogatorio di Gary Wang, uno dei massimi dirigenti di FTX, che la settimana scorsa ha testimoniato che il signor Bankman-Fried gli aveva ordinato di inserire una backdoor segreta nel codice della società che consentiva il furto dei fondi dei clienti. Ci sono state meno interruzioni, con il signor Everdell che ha sottolineato alcune incongruenze nelle dichiarazioni iniziali del signor Wang agli agenti dell’FBI e nella sua testimonianza al processo della scorsa settimana.

I pubblici ministeri hanno quindi chiamato Caroline Ellison, l’ex fidanzata di Bankman-Fried, che gestiva una società di trading di criptovalute che, secondo il governo, attingeva ai depositi dei clienti di FTX.

Il signor Wang e la signora Ellison si sono dichiarati colpevoli e stanno collaborando con le autorità. Il signor Bankman-Fried si è dichiarato non colpevole di sette capi di imputazione per frode telematica e cospirazione.

Lo stretto controllo del giudice Kaplan sulla difesa ha implicazioni potenzialmente di vasta portata. Nei casi penali, gli imputati in genere vincono o perdono in base alla capacità dei loro avvocati di indebolire i testimoni dell’accusa durante il controinterrogatorio. Gli avvocati mirano a creare buchi nelle testimonianze, stabilendo sufficienti ragionevoli dubbi affinché la giuria possa assolverli.

I giudici spesso danno ampia libertà agli avvocati della difesa, trascurando questioni relative al modo in cui un avvocato pone domande o permettendo a un avvocato di approfondire aree che un testimone dell’accusa non ha sollevato direttamente nella testimonianza iniziale.

Ma finora nel processo del signor Bankman-Fried, il giudice Kaplan ha ripetutamente avvertito gli avvocati della difesa di smettere di fare domande sui fatti che un testimone ha discusso durante l’interrogatorio dell’accusa. Ha anche accolto le obiezioni dell’accusa riguardo al modo in cui gli avvocati della difesa hanno formulato le loro domande.

See also  Gli abitanti di Calgari hanno perso 22,5 milioni di dollari a causa di truffe legate alle criptovalute, afferma la polizia canadese

Le ammonizioni hanno interrotto l’interrogatorio, rendendo difficile per gli avvocati del signor Bankman-Fried far valere le loro ragioni. Anche il giudice Kaplan è sembrato irritato.

“Non lo faccia di nuovo, signor Everdell”, ha sbottato venerdì dopo che i pubblici ministeri si sono opposti a una domanda posta dall’avvocato al signor Wang.

Il giudice Kaplan ha affermato che i suoi avvertimenti hanno lo scopo di mantenere il processo in corso.

“I giudici esperti sono spesso piuttosto sensibili alla ripetizione che può minacciare la concentrazione dei giurati”, ha affermato Daniel Richman, professore di diritto alla Columbia University ed ex procuratore federale.

Rachel Maimin, ex procuratore di Manhattan comparso davanti al giudice Kaplan, ha affermato che “mantiene il controllo della sua aula in un modo che alla fine rende la vita molto più efficiente per giurati, avvocati e tutti i soggetti coinvolti”.

Le interruzioni hanno aggravato le sfide che gli avvocati difensori del signor Bankman-Fried hanno già dovuto affrontare. Prima del processo, il giudice Kaplan ha emesso diverse sentenze che limitavano la capacità della difesa di sollevare determinate questioni durante il processo. In uno di essi, ha espresso preoccupazione per le argomentazioni secondo cui FTX si è affidata alla consulenza di avvocati esterni per prendere molte delle decisioni commerciali relative alle accuse contro di lui.

Il giudice Kaplan ha anche stabilito che Bankman-Fried non può sostenere che gli investitori di venture capital che hanno investito 2 miliardi di dollari in FTX avrebbero dovuto fare una migliore due diligence. Ciò ha avuto un effetto in tribunale giovedì, quando il giudice Kaplan ha cortocircuitato l’interrogatorio della difesa di Matt Huang, uno dei fondatori della società di venture capital Paradigm Capital, uno dei maggiori sostenitori di FTX.

See also  Center Tweaks Norme di licenza per laptop, importazioni di computer. Dettagli qui

In una conferenza privata che la giuria non ha potuto ascoltare, il giudice Kaplan ha avvertito gli avvocati del signor Bankman-Fried che le loro domande al signor Huang erano vicine alla violazione della sentenza secondo cui non potevano suggerire che gli investitori avessero perso denaro a causa di “credulità e negligenza”, secondo ad una trascrizione del processo.

Il giudice Kaplan ha anche lasciato intendere che un’altra sentenza potenzialmente preoccupante potrebbe attendere la difesa. Venerdì, ha detto agli avvocati di ricercare la “dottrina dei fatti sepolti”, secondo la quale non è sufficiente formulare informazioni sui rischi di un investimento in un linguaggio opaco o seppellirle in un lungo documento pieno di termini legali.

Il giudice Kaplan non ha offerto ulteriori spiegazioni, ma i giudici hanno dato istruzioni alle giurie affinché possano ignorare le dichiarazioni aziendali sepolte in lunghi documenti. Ciò potrebbe potenzialmente impedire al signor Bankman-Fried di affermare che i clienti e gli investitori di FTX avrebbero dovuto essere consapevoli dei rischi associati al mantenimento del denaro nell’exchange.

Diversi avvocati hanno detto che era un po’ un mistero il motivo per cui il giudice Kaplan avesse sollevato la questione così presto. Le discussioni sulle istruzioni della giuria tendono a verificarsi nelle fasi finali di un processo.

“Sembra che stia istruendo l’accusa su un argomento da sostenere”, ha detto il signor Tuchmann, l’ex pubblico ministero. “Il fatto che lo menzioni è una cosa inquietante per la difesa.”

Leave a Comment