RBI in vista della scadenza dello scambio

Banconote da 2.000 rupie ancora in circolazione: 12.000 rupie crore: RBI

La RBI ha annunciato di ritirare la banconota da Rs 2.000 il 19 maggio (rappresentativa)

Bombay:

Il governatore Shaktikanta Das venerdì ha detto che banconote da 2.000 rupie sono state restituite finora al sistema e ha ricordato al pubblico che possono restituire le banconote ritirate presso 19 uffici della RBI a partire dall’8 ottobre. Rivolgendosi alla consueta stampa post-politica incontrarci qui, Das ha detto che l’87% delle banconote restituite sono state depositate su conti bancari, mentre il resto è stato scambiato allo sportello.

Al momento, sono ancora in circolazione oltre 12.000 crore di banconote, ha detto Das, ribadendo che le banconote possono essere restituite anche dopo la fine del periodo prolungato.

Va notato che il 19 maggio la RBI ha sorpreso tutti annunciando la sua intenzione di ritirare la banconota da 2.000 rupie introdotta nel 2016 per una rapida rimonetizzazione, in seguito all’annuncio del primo ministro Narendra Modi di risucchiare oltre l’88% della valuta in circolazione vietando le banconote da Rs 500 e Rs 1.000.

La RBI, che inizialmente aveva dato tempo fino al 30 settembre, per depositare o scambiare le banconote, ha prorogato lo stesso di una settimana fino al 7 ottobre, ultima data.

Sostenendo che le banconote continuano ad avere corso legale, la RBI ha anche annunciato un nuovo sistema per depositarle o scambiarle.

“… successivamente (dall’8 ottobre) può essere, come sapete, depositato o scambiato presso la Reserve Bank negli uffici di emissione della Reserve Bank, che è presente in quasi tutte le capitali degli stati in cui siamo presenti. Quindi ci sono 19 di loro”, ha detto Das ai giornalisti venerdì.

See also  Tribunali e aule di tribunale, legge e cause legali e 20 battute sulle criptovalute

Ha aggiunto che l’obiettivo originario di ritirare le banconote, motivato anche dalla necessità di prendersi cura delle vecchie banconote, è stato “ampiamente raggiunto”.

Il signor Das ha anche affermato che i servizi del dipartimento postale possono essere utilizzati nel caso in cui qualcuno non possa recarsi agli uffici della RBI.

(Ad eccezione del titolo, questa storia non è stata modificata dallo staff di NDTV ed è pubblicata da un feed sindacato.)

Leave a Comment