Sam Bankman-Fried intende testimoniare in propria difesa

Sblocca gratuitamente il Digest dell’editore

Sam Bankman-Fried intende testimoniare nel suo procedimento penale sul crollo multimiliardario dell’exchange di criptovalute FTX, un tentativo ad alto rischio dell’ex magnate di appellarsi alla giuria di New York che potrebbe presto condannarlo all’ergastolo .

L’avvocato del 31enne, rimasto seduto in silenzio per tre settimane mentre molti dei suoi ex colleghi testimoniavano contro di lui, ha confermato mercoledì in una conferenza in tribunale che il suo cliente avrebbe risposto alle domande sotto giuramento, potenzialmente già giovedì.

“Anche il nostro cliente testimonierà”, ha detto Mark Cohen, aggiungendo che la difesa potrebbe riposarsi già alla fine di questa settimana.

L’exchange FTX di Bankman-Fried è crollato lo scorso novembre, lasciando un buco di 8 miliardi di dollari nei fondi dei clienti. Il fondatore ed ex amministratore delegato contesta le accuse tra cui frode telematica e riciclaggio di denaro.

La decisione di Bankman-Fried di testimoniare in propria difesa va contro il consiglio dato abitualmente agli imputati dei colletti bianchi, ai quali viene detto che una simile mossa probabilmente si ritorcerà contro. La fondatrice di Theranos, Elizabeth Holmes, ha preso posizione nel suo processo penale nel 2021, solo per essere giudicata colpevole da una giuria californiana e condannata a più di un decennio dietro le sbarre.

Ma Bankman-Fried ha aderito al proprio programma legale sin dall’implosione del suo impero crittografico. Nei mesi precedenti il ​​processo, ha concesso interviste ai giornalisti e allo scrittore Michael Lewis, ha contattato un potenziale testimone e ha fatto trapelare documenti privati ​​al New York Times in un presunto tentativo di intimidire Caroline Ellison, sua ex collega e fidanzata, che è cooperando con il governo.

See also  Le balene cripto stanno accumulando silenziosamente questa moneta crittografica: cosa ne sanno?

Mentre i pubblici ministeri hanno cercato di dipingere Bankman-Fried come un bugiardo seriale che ha rubato miliardi di dollari ai clienti di FTX per fare scommesse rischiose nascondendo le sue attività agli investitori, i suoi avvocati hanno sostenuto che il loro cliente ha agito in “buona fede” ed è stato colto di sorpresa da una flessione del mercato delle criptovalute e un concorrente mendace.

Nel corso del processo, ai giurati sono state presentate le prove che Bankman-Fried ha ordinato ai colleghi di scrivere un codice che consentisse alla sua società di trading di criptovalute Alameda Research di attingere a 10 miliardi di dollari di fondi dei clienti FTX, istruendo persino Ellison a creare sette “alternativi” bilanci che mascheravano questo accordo da parte dei finanziatori.

Gli avvocati di Bankman-Fried hanno indicato che avrebbero potuto chiamare altri tre testimoni, tra cui un avvocato delle Bahamas, un esperto di database e qualcuno che potesse guidare la giuria attraverso l’organigramma di FTX.

Video: FTX: la leggenda di Sam Bankman-Fried | Pellicola FT

Leave a Comment