Sensex e Nifty continuano a crollare per il sesto giorno consecutivo

Sensex e Nifty continuano a crollare per il sesto giorno consecutivo

Il BSE Sensex, a 30 titoli, è crollato di 502,5 punti a 63.546,56.

Bombay:

Gli indici di riferimento azionari sono diminuiti nelle prime ore degli scambi di giovedì, continuando il loro debole slancio, in un contesto di tendenza negativa nei mercati globali e nuovi deflussi di fondi esteri.

Il BSE Sensex, a 30 titoli, è crollato di 502,5 punti a 63.546,56. Il Nifty è sceso di 159,55 punti a 18.962,60.

Tra le società Sensex, Tech Mahindra è stata scambiata in ribasso di quasi il 3% dopo che la società ha registrato un calo del 61% nell’utile netto consolidato a Rs 505,3 crore per il periodo luglio-settembre, principalmente a causa della riduzione della spesa da parte dei clienti.

Mahindra & Mahindra, Bajaj Finserv, Bajaj Finance, JSW Steel, Tata Motors, Nestlé e Titan sono stati gli altri principali ritardatari.

Axis Bank è emersa come l’unica a guadagnare dopo che l’azienda ha riportato un aumento del 10% nell’utile netto del trimestre di settembre 2023 a Rs 5.864 crore su un reddito da interessi più elevato.

Sui mercati asiatici, Seul, Tokyo, Shanghai e Hong Kong hanno quotato in ribasso.

Mercoledì i mercati statunitensi hanno chiuso in territorio negativo.

“C’è un’avversione al rischio nei mercati azionari globali innescata da una combinazione di fattori economici e geopolitici. Il conflitto Israele-Hamas continua a rappresentare un grave ostacolo per i mercati. Se il conflitto persiste a lungo può potenzialmente avere un impatto anche sulla crescita globale. quando l’economia globale è già nel bel mezzo di un rallentamento.

“Nel breve termine, tuttavia, il ostacolo più forte per il mercato sono i rendimenti obbligazionari statunitensi ostinatamente elevati. Con il rendimento dei titoli a 10 anni vicino al 5% è probabile che gli FPI siano in modalità di vendita”, ha affermato VK Vijayakumar, Capo stratega degli investimenti presso Geojit Financial Services.

See also  Elliptic affronta le accuse del WSJ sul finanziamento del terrorismo cripto

Il greggio Brent, benchmark petrolifero globale, è sceso dello 0,29% a 89,87 dollari al barile.

Mercoledì gli investitori istituzionali esteri (FII) hanno scaricato azioni per un valore di Rs 4.236,60 crore, secondo i dati di scambio.

Mercoledì il benchmark della BSE è crollato di 522,82 punti, ovvero dello 0,81%, attestandosi a 64.049,06. Il Nifty è sceso di 159,60 punti o dello 0,83% a 19.122,15.

(Ad eccezione del titolo, questa storia non è stata modificata dallo staff di NDTV ed è pubblicata da un feed sindacato.)

Leave a Comment