Staley è stato bandito dall’autorità di regolamentazione del Regno Unito e multato di 1,8 milioni di sterline per i legami con Epstein

La Financial Conduct Authority del Regno Unito ha multato l’ex CEO di Barclays Jes Staley di 1,8 milioni di sterline (2,2 milioni di dollari) e gli ha vietato di ricoprire posizioni di rilievo nel settore finanziario per aver ingannato le autorità di regolamentazione sulla sua relazione con il finanziere caduto in disgrazia Jeffrey Epstein, ha detto giovedì l’autorità di regolamentazione.

“La FCA ha scoperto che il signor Staley ha incautamente approvato una lettera inviata da Barclays alla FCA, che conteneva due dichiarazioni fuorvianti, sulla natura del suo rapporto con Jeffrey Epstein e il punto del loro ultimo contatto”, ha affermato giovedì l’autorità di regolamentazione in una nota. .

Alla luce dei risultati della FCA, Staley dovrebbe rinunciare o non essere idoneo a ricevere bonus differiti e incentivi a lungo termine per un totale di 17,8 milioni di sterline, ha affermato Barclays in una dichiarazione separata giovedì.

“Sosteniamo la decisione della FCA annunciata oggi contro Jes Staley”, ha detto giovedì Barclays. “È fondamentale che i senior manager agiscano con integrità e siano aperti e collaborativi con le autorità di regolamentazione”.

Barclays ha affermato che non è stato oggetto dell’indagine della FCA e che la decisione dell’autorità di regolamentazione non ha comportato alcun accertamento contro la banca o nessuno dei suoi attuali amministratori o dipendenti. Ha inoltre affermato di aver collaborato pienamente alle indagini.

Nell’agosto 2019 la FCA ha chiesto a Barclays di spiegare cosa aveva fatto la banca per garantire che Staley non avesse rapporti impropri. In risposta, Staley ha approvato una lettera in cui affermava di non avere uno stretto rapporto con Epstein. Ma gli scambi di e-mail tra i due uomini hanno mostrato che Staley descrive Epstein come il suo amico “più profondo” e “più caro” e che sono rimasti in contatto fino alla nomina di Staley a CEO di Barclays nel 2015.

See also  Sharma: PPBL "at farm" da One97 Comm, non sono necessari clienti incrementali per la crescita del settore creditizio: Vijay Shekhar Sharma

Staley non ha redatto la lettera, ma non ha nemmeno corretto le informazioni fuorvianti nella lettera, secondo la FCA.

Staley ha detto giovedì di essere “deluso” dal di FCA decisione e continuerebbe a contestarla, ha riferito Reuters.

“Se avessi saputo chi era veramente JE, non c’è assolutamente alcun dubbio che non sarei nella posizione in cui mi trovo oggi,” Staley ha detto in una dichiarazione rilasciata dal suo studio legale Arnold & Porter.

Prima del suo periodo alla Barclays, Staley ha lavorato come capo del settore bancario privato presso JPMorgan Chase, dove Epstein è stato cliente fino al 2013. Staley è stato deposto quest’anno come parte di un caso giudiziario in cui le Isole Vergini americane hanno citato in giudizio JPMorgan, affermando che la banca era a conoscenza di attività sospette da parte di Epstein ma non lo ha segnalato.

JPMorgan ha accettato il mese scorso di pagare 75 milioni di dollari per risolvere la causa. A giugno la banca ha raggiunto un accordo da 290 milioni di dollari con un numero imprecisato di vittime di accuse sessuali legate a Epstein, morto in prigione nel 2019.

Staley era consapevole che i legami con Epstein rappresentavano un rischio per la sua carriera, ha osservato la FCA.

“Un amministratore delegato deve esercitare un buon giudizio e dare l’esempio al personale della propria azienda. Sig Staley non sono riusciti a farlo”, Therese Chambers, direttore esecutivo congiunto per l’applicazione e la supervisione del mercato presso l’ FCA, si legge in un comunicato. “Riteniamo che abbia ingannato entrambi FCA e il consiglio di amministrazione della Barclays sulla natura del suo rapporto con il signor Epstein.

See also  Goldman venderà GreenSky al gruppo guidato dalla Sixth Street

Staley “ha confermato al Consiglio di non aver avuto alcun contatto con il signor Epstein in nessun momento da quando ha assunto il ruolo di CEO del gruppo Barclays nel dicembre 2015”, ha affermato la banca nel febbraio 2020. Staley si è dimesso dalla banca nel novembre 2021 a seguito dei risultati preliminari dell’indagine della FCA.

Leave a Comment