Elezioni 2024: un anno al traguardo

Il Dubliner è un diverso tipo di monumento a Washington: un pub irlandese a Capitol Hill. Lì, il leggendario presidente della Camera Tip O’Neil tiene d’occhio il bar, e le chiacchiere spesso sconfinano nella politica.

Oggi, 5 novembre, a un anno esatto dalle elezioni del 2024, “Sunday Morning” ha invitato il giornalista di lunga data James Fallows e la giornalista del Congresso del Washington Post Marianna Sotomayor per un caffè e una conversazione su come coprire e considerare la prossima maratona per la democrazia americana.

Per cominciare, qual è la posta in gioco?

“Tutto è in gioco”, ha detto Fallows, “il che è un cliché ed è sempre vero, ma sembra ancora più vero [today]. La maggior parte di essi si concentra sui grandi fondamenti dell’economia e sul senso del mondo delle persone. E penso che questi fondamentali stiano nuovamente apparendo importanti.”

E quali sono i fondamenti? “Direi che per molte persone questo sarà un po’ come una ripetizione del 2020, in termini di quali sono le questioni che contano di più: l’economia, la numero uno”, ha detto Sotomayor. “Ma penso che la differenza più grande che non abbiamo visto nel 2020 sia la questione dell’aborto. Ciò ha completamente cambiato la conversazione. Anche quando parli con i democratici di quest’ultimo ciclo del 2022, dicono: ‘Aspetta, adesso erano il partito che dice che non vogliamo che il governo violi i tuoi diritti.’ Questa è stata la linea repubblicana per così tanto tempo.”

La linea del GOP – attiva aborto, le tasse E cambiamento climatico – ora viene tirato più a destra, con La scelta unanime dei repubblicani di un presidente della Camera profondamente conservatore, Mike Johnsonche ha collaborato con l’ex presidente Donald Trump per cercare di ribaltare le elezioni del 2020.

See also  I democratici americani ottengono vittorie elettorali in Kentucky e Ohio

Costa ha chiesto: “Ora c’è un negazionista delle elezioni come nuovo presidente della Camera. Cosa significa questo per il 2024?”

Sotomayor ha risposto: “I democratici stanno cercando di informare il pubblico: Guarda, ecco chi è quest’uomo. E ci sono preoccupazioni, anche da parte di quei repubblicani vulnerabili che vivono in quei distretti altalenanti, che si troveranno ad affrontare tutti questi attacchi contro l’estremismo e il negazionismo elettorale. Ora, è solo un ostacolo in più per quei repubblicani vulnerabili”.

I problemi legali del 77enne Trump – compresi due procedimenti giudiziari per aver tentato di bloccare la certificazione delle elezioni del 2020 – finora hanno fatto ben poco per danneggiare la sua posizione tra i repubblicani. Ma resta da vedere il loro impatto sugli elettori critici.

Il presidente Joe Biden funzionerà con un basso tasso di disoccupazione e la sua politica avrà la meglio clima E infrastruttura. Biden riceve ottimi voti anche dalla maggior parte dei democratici (e anche da alcuni repubblicani) sull’Ucraina e sul Medio Oriente.

Ma permangono la frustrazione degli elettori per l’inflazione persistente e la preoccupazione per l’età (Biden compirà 81 anni tra due settimane).

Sotomayor ha detto: “È interessante vedere quali partiti parlano di età. I ​​repubblicani non ne parlano molto. Sanno che Trump è più vecchio, ma non è qualcosa di cui senti parlare troppo nemmeno dai legislatori repubblicani e dagli elettori repubblicani. Esso È un problema tra i democratici, perché democratici Sono parlandone. I democratici hanno fatto dell’età un problema, e questo ora si riflette su Biden. Ed è una domanda giusta; lo aveva detto lo stesso presidente. Devono solo trovare una buona difesa per spiegare che può ancora essere in grado di farlo, perché è una paura e una domanda legittima che hanno gli elettori.”

See also  Il co-fondatore di FTX Sam Bankman-Fried prende posizione nel processo per frode

Fallows ha detto: “Essendo letteralmente l’unico nonno al tavolo, penso che il modo in cui Biden può posizionarsi adeguatamente sia nello stile di Dwight Eisenhower o Harry Truman – due presidenti relativamente poco colorati e relativamente non dotati retoricamente, il cui punto di forza è diventato il fatto di essere “Abbiamo mani ferme ai comandi. Penso che Biden potrebbe fare di peggio che pensare a Dwight Eisenhower, un repubblicano”.

La stabilità è certamente scarsa in questi giorni. Un altro possibile shutdown federale è a soli 12 giorni di distanza.

Il presidente repubblicano Johnson lo ha fatto ha legato gli aiuti a Israele ai tagli al bilancio dell’IRSanche se il Congressional Budget Office afferma che ciò potrebbe far lievitare il deficit.

Nel frattempo arrivano ulteriori aiuti per l’Ucraina essere definito un divieto da molti alleati di Trump al Congresso.

In mezzo a questo ritmo di titoli difficili, Pew Research rileva che meno americani seguono da vicino le notizie rispetto a sette anni fa.

Ciò ci ha portato a una domanda finale su cosa ci aspetta per la nostra professione.

Costa ha detto: “Washington, in particolare il corpo della stampa, spesso sembra che siamo semplicemente gravati da supposizioni e saggezza convenzionale su come si svolgeranno queste elezioni”.

Fallows ha detto: “Data l’inconoscibilità delle elezioni, siamo sempre sorpresi; forse significa che dovremmo collettivamente dedicare meno tempo a cercare di prevedere cosa accadrà perché non siamo bravi in ​​questo! Sapete, i bookmaker nel mondo dello sport , dovevano pagare, e non dobbiamo pagare così spesso. Prevedere esattamente come voteranno le persone è sostanzialmente un compito impossibile. Forse questo significa che ne riconosciamo l’impossibilità e dedichiamo più tempo ad altri cose che previsioni.”

See also  Mike Johnson, alleato di Donald Trump, è stato eletto presidente della Camera degli Stati Uniti dopo settimane di stallo

Costa ha detto: “Dopo aver coperto le prossime elezioni, spero che possiate unirvi a me qui a questo tavolo. Non ordineremo un caffè; possiamo prendere ciascuno una pinta di qualcosa di più forte”.


Per maggiori informazioni:


Storia prodotta da Ed Forgotson. Redattore: Carol Ross.

Leave a Comment