I gruppi imprenditoriali chiedono a Ottawa di intervenire mentre inizia lo sciopero di St. Lawrence Seaway

Contenuto dell’articolo

MONTREAL – Gruppi imprenditoriali hanno esortato il governo federale a intervenire per annullare una lunga controversia di lavoro al St. Lawrence Seaway tra le preoccupazioni che uno sciopero iniziato domenica mattina potrebbe avere un profondo impatto sui loro membri.

La St. Lawrence Seaway ha chiuso i battenti dopo che centinaia di lavoratori hanno lasciato il lavoro poco dopo mezzanotte a causa del fallimento delle trattative contrattuali.

Pubblicità 2

Contenuto dell’articolo

Contenuto dell’articolo

Unifor, il sindacato che rappresenta i circa 360 lavoratori in sciopero,

la scorsa settimana ha dichiarato di restare a chilometri di distanza dal management sulla questione chiave dei salari. Ore prima dello sciopero, la St. Lawrence Seaway Management Corp. ha indicato che c’erano stati pochi progressi nei negoziati e ha sostenuto che le richieste salariali del sindacato potrebbero portare a pedaggi più alti.

La Federazione canadese delle imprese indipendenti ha affermato che i ritardi legati agli scioperi potrebbero comportare una perdita di vendite e di entrate in un momento in cui le piccole imprese stanno già affrontando altre sfide come l’inflazione e la carenza di manodopera.

“Arriva dopo lo sciopero del porto di BC, arriva dopo le restrizioni COVID, arriva dopo una serie di colpi che le imprese hanno dovuto affrontare negli ultimi due anni e speriamo di vedere il governo federale non restare intrappolato a margine e di non aspettare altri 13 giorni di scioperi come (quello che) è successo con gli scioperi portuali del BC”, ha detto Jasmin Guenette, vicepresidente degli affari nazionali del CFIB.

“Speriamo che il governo federale intervenga e trovi un modo per garantire che l’attività di St. Lawrence Seaway riprenda il più rapidamente possibile.”

Contenuto dell’articolo

Pubblicità 3

Contenuto dell’articolo

La federazione afferma che le piccole imprese sono state gravemente colpite dallo sciopero di luglio in BC, in cui migliaia di lavoratori portuali provinciali hanno lasciato il lavoro per 13 giorni. L’azione ha congelato miliardi di merci in uno dei porti più trafficati del paese.

L’ultima cosa di cui l’economia ha bisogno ora è che un’altra trafficata rotta commerciale venga bloccata, ha affermato la federazione.

Richieste di intervento federale nello sciopero marittimo sono arrivate anche dalla Camera di commercio canadese. Si rileva che la via marittima sostiene 66.000 posti di lavoro ed è responsabile di 34 milioni di dollari di attività economica ogni giorno, quindi qualsiasi interruzione danneggerà l’economia.

“Soprattutto in questo momento critico, i canadesi hanno bisogno di stabilità nelle nostre catene di approvvigionamento”, ha affermato l’organizzazione in una nota. “Esortiamo il governo del Canada a utilizzare tutti gli strumenti a sua disposizione per risolvere immediatamente questo sciopero”.

Sia il ministro federale dei trasporti Pablo Rodriguez che il ministro del lavoro Seamus O’Regan si sono rivolti alla piattaforma di social media X, precedentemente nota come Twitter, per invitare tutti a tornare al tavolo delle trattative.

L’anno scorso, circa 16,7 miliardi di dollari di merci – quasi la metà dei quali cereali e minerali di ferro – hanno attraversato la St. Lawrence Seaway, un sistema di chiuse, canali e canali che si estende per più di 300 chilometri.

Pubblicità 4

Contenuto dell’articolo

Si prevede che lo sciopero influenzerà immediatamente le spedizioni di merci lungo l’arteria che corre tra Montreal e il Lago Erie. La società era in attesa di una risposta alla sua richiesta al Canada Industrial Relations Board, chiedendo un ordine per confermare l’applicazione del Codice del lavoro canadese relativo alla movimentazione del grano durante uno sciopero.

I colloqui sono iniziati a giugno con l’aiuto di un mediatore federale e sono proseguiti dopo che Unifor ha emesso mercoledì un avviso di sciopero di 72 ore al datore di lavoro. Durante quel periodo si è verificato un arresto del sistema consentendo alle navi di liberare la via marittima. Al momento non ci sono navi in ​​attesa di uscire dal sistema, ma ce ne sono oltre 100 all’esterno che sono colpite dalla situazione, ha affermato l’autorità marittima.

See also  Gold Resource Corporation riprogrammerà la pubblicazione dei risultati del terzo trimestre 2023

L’Unifor ha dichiarato di non essere riuscita a raggiungere un accordo con il datore di lavoro entro la scadenza dello sciopero nonostante le trattative. I dipendenti vanno dagli ingegneri agli amministratori divisi tra cinque locali.

I lavoratori hanno organizzato picchetti domenica a St-Lambert, appena a sud di Montreal, e St. Catharine’s, Ontario.

Domenica entrambe le parti hanno accusato l’altra di essersi ritirata dal tavolo delle trattative.

Pubblicità 5

Contenuto dell’articolo

Il sindacato ha affermato di rimanere distante sulla questione dei salari, il principale punto critico nei negoziati. Il sindacato ha dichiarato, poco dopo la dichiarazione dello sciopero, di essere rimasto aperto ai colloqui.

La St. Lawrence Seaway Management Corporation ha affermato che il sindacato si è mosso poco rispetto alle sue richieste salariali, ma ha aggiunto che la posta in gioco è alta ed è determinata a trovare una soluzione che serva gli interessi di tutti.

“Rimaniamo impegnati a continuare le discussioni al tavolo e a raggiungere un accordo sindacale equo”, ha detto in una e-mail il portavoce della società Jean Aubry-Morin.

Questo rapporto della Canadian Press è stato pubblicato per la prima volta il 22 ottobre 2023.

– con file di Christopher Reynolds e Mathieu Paquette a Montreal.

Contenuto dell’articolo

Commenti

Postmedia si impegna a mantenere un forum di discussione vivace ma civile e incoraggia tutti i lettori a condividere le loro opinioni sui nostri articoli. I commenti potrebbero richiedere fino a un’ora per la moderazione prima di essere visualizzati sul sito. Ti chiediamo di mantenere i tuoi commenti pertinenti e rispettosi. Abbiamo abilitato le notifiche via email: ora riceverai un’email se ricevi una risposta al tuo commento, se c’è un aggiornamento in un thread di commenti che segui o se un utente che segui commenta. Consulta le nostre Linee guida della community per ulteriori informazioni e dettagli su come modificare le impostazioni e-mail.

Leave a Comment