Chiusura dei mercati: focus sull’economia dell’Eurozona e sugli utili della BP

Martedì i mercati europei sono saliti mentre gli investitori hanno digerito una serie di dati economici provenienti da tutta l’Eurozona, oltre ad altri aggiornamenti societari, compresi gli ultimi utili della BP.

ANNUNCIO

Al momento in cui scriviamo, il CAC 40 francese era in rialzo dello 0,60% a 6.866,01 punti, mentre il DAX tedesco era in rialzo dello 0,46% a 14.783. 82. A Londra, anche il FTSE 100 è rimasto in territorio positivo, sebbene dietro ai suoi omologhi, in rialzo dello 0,42% a 7.358,28 punti.

“Nell’ultimo giorno di scambi del mese, i mercati europei sono scambiati cautamente al rialzo con il FTSE 100 in ritardo, trascinato al ribasso dalla BP dopo che i suoi utili hanno deluso le aspettative, facendo crollare drasticamente le azioni del colosso petrolifero”, Victoria Scholar, responsabile degli investimenti presso Investitore interattivo, ha detto.

“Il limite ai bonus dei banchieri nel Regno Unito termina oggi, scatenando reazioni contrastanti e invertendo le regole introdotte dopo la crisi finanziaria globale. L’economia francese è cresciuta dello 0,1% nel terzo trimestre, segnando un rallentamento rispetto alla crescita dello 0,6% del trimestre precedente”, ha aggiunto.

Dati economici: economia dell’Eurozona

La performance più elevata dei titoli azionari in Europa segue la pubblicazione dei dati provenienti da tutta l’Eurozona martedì, rivelando la sua salute economica.

L’economia francese è cresciuta solo dello 0,1% nel terzo trimestre (Q3) del 2023 rispetto alla crescita dello 0,6% del paese registrata nel trimestre precedente, secondo dati dell’Insee. Sul fronte dell’inflazione, ha rallentato raggiungendo il livello più basso dal febbraio 2022, quando è iniziato il conflitto Russia-Ucraina.

Le stime hanno mostrato che l’inflazione dei prezzi al consumo è scesa al 4% in ottobre, in calo rispetto al 4,9% di settembre. Insee ha affermato che la causa è il rallentamento dei prezzi dell’energia, degli alimenti e dei prodotti manifatturieri.

See also  I piani di pagamento delle tasse universitarie possono mettere a rischio gli studenti: CFPB

Nel frattempo, l’economia italiana è rimasta stagnante nel terzo trimestre, ma ha evitato una recessione dopo aver riportato che il prodotto interno lordo (PIL) è rimasto invariato negli ultimi tre mesi. Ne consegue una contrazione dello 0,4% nel periodo aprile-giugno, Lo ha detto l’Istat.

Ente statistico del Portogallo Istituto Nazionale di Statistica ha anche riportato un aggiornamento e ha affermato che il PIL del paese è sceso dello 0,2% nel periodo luglio-settembre, dopo un aumento dello 0,1% nel trimestre precedente, riflettendo la riduzione delle esportazioni di entrambi i componenti, beni e servizi, compreso il turismo.

Più in generale, l’economia dell’Eurozona si è contratta nell’ultimo trimestre, un risultato peggiore di quanto i mercati si aspettavano, con il PIL in calo dello 0,1% da luglio a settembre, secondo i dati di Lo ha dimostrato Eurostat. Nel frattempo, l’Unione Europea allargata è cresciuta dello 0,1%.

La Lettonia ha registrato l’aumento maggiore rispetto al trimestre precedente, seguita da Belgio e Spagna. I cali maggiori sono stati registrati in Irlanda, Austria e Repubblica Ceca.

La Germania, il paese più grande dell’eurozona, ha registrato una flessione dello 0,1% nel corso del trimestre.

Nel frattempo, l’inflazione nell’eurozona, o area euro, si è attestata al 2,9% a ottobre, in calo rispetto al 4,3% di settembre 2023.

“L’inflazione europea è scesa al di sotto delle aspettative”, ha affermato Mathieu Savary, capo stratega di BCA Research. “La decelerazione è forte ed è supportata da vari fattori come effetti base vantaggiosi, salari in rallentamento, pressioni inflazionistiche contenute e aspettative di inflazione contenute per il prossimo anno. Anche se ciò metterà a proprio agio la BCE, è ancora troppo presto per scommettere su un imminente taglio dei tassi”.

See also  Una donna fa causa alla Disney per 50.000 dollari per "wedgie pregiudizievole" sullo scivolo d'acqua del Typhoon Lagoon durante un viaggio di compleanno andato storto

Aggiornamenti societari: le azioni BP crollano a causa del mancato guadagno

Sul fronte azionario, martedì l’ultimo rapporto sugli utili della BP ha fatto scendere il prezzo delle sue azioni del 4,07%, dopo che l’ultimo rilascio degli utili finanziari della società non è riuscito a rallegrare gli investitori.

Il gigante del petrolio e del gas ha registrato profitti per 3,3 miliardi di dollari (3,1 miliardi di euro). Tuttavia, i mercati si aspettavano che la società registrasse un profitto nell’ordine dei 4 miliardi di dollari. La BP ha notato la debolezza degli scambi di gas nonostante gli alti prezzi del greggio.

“Questo trimestre ha visto ulteriori progressi nel settore degli idrocarburi resilienti, mentre un investimento di 100 milioni di dollari da parte di Tesla per caricabatterie ultraveloci negli Stati Uniti è un altro passo verso la ricarica dei veicoli elettrici e la comodità nei suoi piazzali”, Richard Hunter, responsabile dei mercati presso Investitore interattivo, ha commentato.

Hunter ha inoltre osservato che anche il flusso di cassa operativo ha registrato una forza significativa, attestandosi a 8,75 miliardi di dollari, rispetto agli 8,3 miliardi di dollari dell’anno precedente e ai 6,3 miliardi di dollari del trimestre precedente.

“Ciò ha consentito un’ulteriore riduzione del debito netto da 23,7 miliardi di dollari a 22,3 miliardi di dollari, con la BP che ha anche svelato un altro programma di riacquisto di azioni proprie per un importo di 1,5 miliardi di dollari. Oltre a un rendimento da dividendi previsto del 4,6%, i rendimenti per gli azionisti rappresentano una priorità assoluta per la società e sembrano destinati a rimanere tali”, ha aggiunto.

ANNUNCIO

Gli ultimi risultati della BP arrivano in un momento in cui l’industria nel suo insieme è sotto una crescente pressione per abbandonare i combustibili fossili tradizionali verso energie sostitutive più pulite.

See also  Un produttore ha provato la settimana lavorativa di quattro giorni per cinque giorni di paga e non tornerà indietro: NPR

Vodafone venderà la divisione spagnola con un accordo da 5 miliardi di euro

Tra le altre notizie aziendali, Vodafone ha accettato di vendere la sua divisione spagnola a Zegona Communications con un accordo del valore di 5 miliardi di euro.

Si tratta del secondo importante accordo del nuovo amministratore delegato della società, Margherita Della Valle, che ha promesso di rimodellare il gruppo di telecomunicazioni britannico per renderlo più redditizio.

“Una volta una delle principali forze nel settore delle telecomunicazioni, Vodafone ha perso la strada negli ultimi anni ed è stata costretta a rivedere la propria attività. Ciò ha portato a vendite e fusioni di asset con l’intenzione di avere una piattaforma più snella da cui provare a rilanciare la crescita”, ha commentato Russ Mould, direttore degli investimenti di AJ Bell.

“L’ultimo pezzo del puzzle è la vendita delle sue attività spagnole a Zegona. Questo accordo rappresenta un altro segno di spunta per gli sforzi di risanamento dell’azienda, ma il viaggio è lungi dall’essere completo. Vodafone ha ancora bisogno di semplificare la propria attività, avendo sofferto di essere presente in troppi mercati con risorse insufficienti”, ha aggiunto Mold.

Leave a Comment